Il Blog

Archive for gennaio 2009|Monthly archive page

Alla buon’ora

In Politica on gennaio 30, 2009 at 10:10 am

“La cattiva notizia e’ che dio non esiste,quella buona e’ che non ne hai bisogno”.

Dopo Regno unito,Australia e Stati Uniti anche in Italia(!),in quel di Genova,si potra’ leggere questa citazione sugli autobus comunali.
Era ora.Siamo milioni e veniamo sempre e solo paragonati al maligno o giu di li’.
Poche sono le persone che rispettano il mio ateismo,molte quelle che auspicano una mia conversione.

Ho sempre sostenuto che all’interno di un luogo di culto(qualsiasi) si possa esprimere anche la piu’ idiota o la piu’ intelligente delle idee,ma quando si e’ al di fuori bisognerebbe perlomeno ascoltare il pensiero altrui,qui non succede mai.
Riesce difficile colloquiare con chi crede dogmaticamente nell’infallibilita’ papale.
Il pontefice e’ un essere umano al pari nostro,mangia, dorme,ride,piange e fa i suoi bisogni proprio come noi,e come noi e’ soggetto all’errore.
Un concetto cosi’ lineare viene sistematicamente travisato dai credenti di tutte le religioni.
Indi per cui,mi felicito per l’iniziativa dell’unione atei italiani  e auspico che si estenda anche in altre citta’.
Se fossero ancora con noi Galileo,Copernico,Leonardo,non esiterebbero ad applaudire.

“Come? L’uomo e’ soltanto un errore di dio? O forse e’ dio soltanto un errore dell’uomo?” F.Nietzche
“Se fossi religioso direi che e’ arrivata l’apocalisse,siccome non sono religioso mi limito a dire che sono arrivati i nazisti,che e’ la stessa cosa”A.Moravia
“Il nostro papa ha detto che il dolore avvicina a dio,e’ per questo che vorrei torturarlo” C.W.Brown
“Come possiamo credere a un dio che in una settimana ha creato il mondo in qualche maniera,e poi non ha piu’ fatto un cazzo per millenni”C.W.Brown
“Le religioni sono come le lucciole,per splendere hanno bisogno delle tenebre”A.Schopenauer

Sorprendente..

In Politica on gennaio 29, 2009 at 2:28 pm

Non ci si stupisca per le frasi abominevoli pronunziate dall’arcivescovo Lefevbriano Williamson.
Conoscendo la congrega che egli rappresenta direi che e’ stato fin troppo morbido.

L’ordine Levfebriano nasce per mano di Mons. Levfebre(1905,1991,l’erba cattiva non muore mai),che fu’ tra i massimi esponenti del concilio vaticano secondo,durante il quale si prodiga,fino a formarne una corrente,per far si’ che le aperture della chiesa vengano oscurate.

Nel merito sostiene apertamente il rifiuto della “liberta’ di culto”,prospettando la “tolleranza del culto”.
Nel 1976 loda i regimi di Videla in Argentina e di Pinochet in Cile.
Nel 1985 approva la dittatura Franchista in Spagna e quella di Salazar in Portogallo.
Ai giorni nostri i suoi successori sono i massimi sostenitori di Le Pen.

Potrei andare avanti all’infinito ma le sopracitate direttive sono piu’ che sufficienti per capire l’uscita sui Lager.
Personalmente non ne darei cosi’ tanto peso,se no dovrei dare eguale importanza alle dichiarazioni di un Borghezio qualunque.

Cio’ che molti ignorano e’ che v’e stato un accordo in calce per regolarizzare le posizioni conservatrici della societa’ San Pio X(si fan chiamare cosi’),attualmente la piu’ grande societa’ cattolica mondiale,al confronto quelli dell ‘Opus Dei paiono agnellini.

L’accordo reca data 5 Maggio 1988,porta la firma di Mons. Levfebre e del Cardinale preposto agli accordi.

Fin troppo facile immaginarne il nome: JOSEPH RATZINGER

P.S.
Se occupano pagine e telegiornali con questa notizia chissa’ che porcate stanno passando senza informare il popolo (bue).

CENSURE

In Politica on gennaio 26, 2009 at 1:11 pm

Il nano che crede di essere un dittatore mediatico(vista la statura napoleonica o predappina) non si accontenta di avere dalla sua il 90% dell’informazione,la vorrebbe tutta.
Ieri,in quel di Sassari,dopo aver ricordato che “Gli immigrati a Lampedusa? Volevano andare a prendere una birra in centro..”,che anche a sforzarsi non fa’ ridere,ha sconsigliato di leggere l’Unita’.

A onor del vero lo disse anche quando Padellaro ne era il direttore.
Purtroppo per lui pare che i lettori odierni dell’Unita’ siano maggiori dell’anno scorso.

Consiglio,fraternamente,di aquistare per un paio di giorni l’Unita’,Libero,il Giornale e il Foglio.
Poi vi accorgerete del perche’ di questi attacchi premeditati all’unico giornale che,ahilui,non e’ sottoposto al suo regime.

Riferiscono di un mancato vatusso commosso alle lacrime,durante il tg5 che,tralasciando qualsiasi notizia interessante,concede un mega servizio in apertura sull’anniversario della dipartita di Craxi Bettino,con tanto di convegno a Milano.
Immancabile in prima fila il Cicchitto (ricordo ex piduista) che al termine ci delizia con la seguente citazione, dalle chiare origini aristoteliche:

“Dieci anni fa’ nessuno si sarebbe sognato una tal manifestazione di affetto qui,a Milano,segno che la gente ha capito…”

Si’,ha capito,che eravate siete e sarete una banda di ladri,non tanto istruiti,neppure belli,sempre sudaticci(salvo cerone preventivo) ma con un senso dell’humor da far invidia a Groucho Marx, che il nano ripudierebbe per essere stato “Quel comunista che scrisse quel manifesto,il caccavale,il capestrale o giu di li'”.

Cronache

In Politica on gennaio 21, 2009 at 5:05 pm

Ieri.
Ore 17.55.Beppe Severgnini “Consiglio a tutti i genitori che in questo momento sono davanti alla tv di inchiodare i propri figli al teleschermo e fareascoltare il discorso che sentiremo a breve”.
 Ore 18.01.Carlo Rossella “Si nota che ha fatto apposta a “impappinarsi” durante il giuramento.

Queste,signori,sono le due anime che muovono le menti degli italiani.

Ore 20.01.TG5.Passa il discorso di Obama a mo’ di spezzatino,dura circa 2 minuti,poi, i successivi 7 trascorrono discuisendo sull’abito giallo della moglie o sul the’ bevuto con i Bush.

Questa e’ l’informazione del bel paese.

Concretamente ricordo solo 2 eventi:
Da stamane i processi in quel di Guantanamo sono sospesi in attesa di chiudere quel lager moderno.
Da ieri,fatalita’,Olmert ha annunciato di aver concluso il personale risiko nella striscia di Gaza.
Il primo evento e’ un atto concreto e attivo della nuova amministrazione democratica.
Il secondo evento e’ un atto dell’amministrazione israeliana collegato indirettamente all’elezione americana.

Succedera’ un altro sacco di volte,parti del mondo che cambieranno per la sola presenza di un uomo nero in una casa bianca,dall’altra parte dell’oceano.

“OGGI SIAMO RIUNITI QUI’ PERCHE’ ABBIAMO SCELTO LA SPERANZA RISPETTO ALLA PAURA,L’UNITA’ DI INTENTI RISPETTO AL CONFLITTO E ALLA DISCORDIA” B.H.OBAMA 21 01 08

Succede che

In Politica on gennaio 20, 2009 at 8:39 am

Et voila’,approvati a “larga fiducia” le seguenti:

Reato di immigrazione clandestina,10000 euro di multa che ,non ho dubbi,i disperati sulle zattere avranno in contanti,pronti per consegnarli alla guardia costiera quando e se veranno ripescati.

Approvato il sistema che risolvera’ le violenze sulle donne : “Spray irritante”

Fortunatamente,al di la’ dell’oceano,con immensa disperazione del nano che ritiene ancora il ch3ch2ohBush meritevole di passare alla storia,stasera si insiedera’ il futuro,la speranza e la schiettezza.

Ieri sera su la7 e’ andato in onda “W.” che il panda Bondi non ha voluto nelle sale italiane,ancor quando lor signori ambivano alla vittoria del McCain.
Oliver Stone e’ stato intervistato da una irriconoscibile Lilli botulino Gruber e alla domanda “cos’e’ per lei,signor Stone , la democrazia?” il maestro ha risposto:

“La democrazia e’ la televisione,io sono appena tornato da un viaggio in Sud America,ho incontrato 8 presidenti e tutti mi hanno detto che Chavez sta facendo una rivoluzione positiva.Non mi pare che le tv e la stampa occidentale la pensino alla stesso modo.
Questa e’ la democrazia”.

P.S.
Auguro al min.Sacconi uno stato vegetativo permanente,che non e’ poi tanto diverso dal suo stato attuale.
No.Mi correggo,prendo in prestito parole di Alex Drastico,stato vegetativo ma non permanente  ,”che la voce ti torni,per brevi periodi,nei quali sparerai immani cazzate”.
A guardar bene anche quest’ultima non e’ cosi’ distante dall’attuale realta’.

Le favole

In Politica on gennaio 13, 2009 at 4:37 pm

“In piu’ di quarant’anni di politica e’ la prima volta che sento dire che la fiducia posta dall’esecutivo e’ un premio all’aula”.
Nel meriggio di oggi il Presidente della camera,Fini Gianfranco,si e’ risentito per l’ennesimo voto di fiducia posto dall’attuale governo sul decreto “Salvafamiglie”.
Il perche’ e’ presto detto : il ministro Vito Elio (dal nome nobile e leggero del gas,ma dalla parlata prolissa e pesante) voleva darci a intendere che lo strumento di fiducia e’ un premio al parlamento e lo nobilita della sua centralita’.
Con un ragionamento articolato il Vito sostiene l’insostenibile.
Poi ci pensera’ la stampa e quel che e’ rimasto della tv a spiegare che ha ragione l’esimio Vito.

Neppure Nerone si spinse a tanto nei suoi discorsi al Senato,fatti salvi quelli pronunziati al suo cavallo.
Regaliamo una Varennina al ministro Vito.

Nel mentre e’ decollato il primo volo C.A.I.,350 posti di capienza e una sessantina di viaggiatori a bordo.
Al momento pare essere l’unico,poi si e’ bloccato tutto causa agitazione,ma ci diranno che era solo per sicurezza,volevano attendere che atterrasse,mai si sa’.

Baci

STATISTICHE

In Politica on gennaio 7, 2009 at 8:11 am

Anno nuovo.Solito schema.
Durante il nazionalsocialismo per ogni ariano ucciso si prelevavano come
minimo dieci innocenti e si fucilavano.
Durante la guerrafarsa irachena per ogni marine deceduto sono cinquanta gli
indigeni ai quali si e’ chiesta la vita come risarcimento.
Oggi,a Gaza,per ogni israeliano defunto sono cento le vittime Palestinesi.

Si noti come il rapporto e’ in trend positivo nei riguardi di coloro i quali
detengono la “grana”.

Mi chiedo come mai non si sia bombardata Bologna ai tempi delle BR,Amburgo ai
tempi della R.A.F. o la luisiana ai tempi del Ku Klus Clan.

Baci

P.S.
Cannavaro Fabio su Gomorra “Non da’ una buona immagine del nostro paese”,sono
andato a ritroso ed e’ la stessa frase che pronuncio’ il nano ancor prima
dell’uscita del film,al che’ sorge spontaneo uno scambio:
Cannavaro Fabio presidente del consiglio e Berlusconi Silvio fu’ Luigi
stopper del Real Madrid.