Il Blog

Archive for marzo 2009|Monthly archive page

Giaccati e incravattati

In Politica on marzo 31, 2009 at 1:18 pm

Li avete visti?
Giaccati,incravattati e incipriati.Se poi la cipria e’ assunta per via nasale salgono di grado.
Sono i giovani che il congressofarsa del “nuovo” partito del popolo ci ha presentato durante lo scorso,uggioso,fine settimana.

Ripetitori che a fatica riescono a pronunciare una frase con piu’ di sei sostantivi,poi si devono fermare ,ripensare a cio che hanno appena detto,poi qualcuno balbetta altri tre sostantivi,sempre fissando l’obbiettivo nella speranza di avere la cravatta in ordine.
Ne ho ascoltati una decina,ripetono all’unisono che “Silvio e’ il salvatore”,da che cosa,a parte i gli orchi stalinisti,non e’ dato sapere.

Ricordo come fosse oggi un Fini trentacinquenne che parlava a braccio in aula.
Questi giovani pidiellini non ne valgono un centesimo.
Sono abbastanza certo che persino il nano,dopo la sfuriata da superuomo,sia rimasto deluso dalla portata politica dei discorsi dei giovani ripetitori.
Uno di questi,preso da estasi mistica,e’ riuscito a borbottare “Darei tutto per lui”.
Ecco,caro,comincia con il dare il culo a Cicchitto,poi tutto il resto viene naturale.

Sembianze umane,per il resto dei microprocessori malfunzionanti.
Messa cosi’ c’e’ veramente da sperare che  i LaRussa,i Gasparri,i Bonaiuti non invecchino piu’.
Preferisco il confronto con un fascista reazionario che non con queste amebe,dotati di un unico ideale:”Apparire”.
Poi li trovi al bar e ti squadrano dalle scarpe al rimmel per vedere se sei accettabile,parcheggiano il Boxter nel posto degli handicappati perche’ fa trend,leggono(focus),si informano(tg4 e novella2000) e sognano una cena a Arcore,senza immaginare che probabilmente farebbero parte del menu’,non certo dei commensali.

Egoisticamente dovrei rallegrarmi di questa futura classe dirigente,si vincerebbe a mani basse qualsiasi tornata elettorale,ma non ce la faccio,sono troppo attaccato a questo paese e mi spiace da morire dover prendere atto di una generazione imbelle,inutile e copiatrice.Se non altro quella precedente almeno gli affari propri sapeva gestirli,questi qui nemmeno quelli.

Peccato,avrei sperato di intravedere un piccolo Almirante,o un De Gasperi in fasce.
Povera Italia.

Il video di Tolleranza Zoro

Annunci

Si sapeva

In Politica on marzo 27, 2009 at 10:54 am

In questo paese non si potra’ decidere della propria fine.
Fatta salva la lungimiranza del nanopremier,convinto di sopravvivere sino ai 120 anni,per gli altri comuni mortali gli autorespiratori e le cannule nasali diventeranno prassi.
E Wojitila?

Non sono riuscito a sentire una dichiarazione a favore di questo finto testamento biologico che mi abbia convinto anche solo in minima parte.Credo sia il primo caso nella storia della Repubblica dove si legifera sulla liberta’ personale dell’individuo.
Inaudito.

Sconcertato e’ la parola esatta.
Parlano di referendum,quando lo strumento referendario viene sistematicamente scavalcato da qualche emendamento fatto passare durante il ferragosto.

“L’Italia sta marcendo in un benessere che e’ egoismo, stupidita’, incultura, pettegolezzo, moralismo, conformismo”
Questa verita’ la scrisse Pasolini 40 anni fa.

Se la rileggete e cambiate la parola “benessere” in “malessere” pare scritta l’altro ieri.

E gia’,gia’,gia’..

In Politica on marzo 24, 2009 at 7:50 am

Il casto Cardinale Bagnasco s’e’ risentito.
A suo dire troppe sono state le offese al pontefice negli ultimi tempi.
Mai che si chiedessero il perche’.

Facciamo cosi’,pesiamo le offese che provengono dai porporati o dal Natzinger in persona:
Candidamente definiscono Beppino Englaro un assassino.
Non perdono occasione per ricordare che l’AIDS e’ la malattia dei peccatori.
Tolgono la scomunica ai negazionisti dell’olocausto.
Definiscono “Orribile” l’apertura di Obama sulle staminali.
Pensano all’univesrso Gay come a una sorta di lebbrosario bisognoso di cure.

Per decenza non aggiungo altro.

Cosa si aspettavano,che le persone dotate di una propria coscienza si spellassero le mani dagli applausi?
 
Fortunatamente il nano non e’ un cattolico praticante,si limita a dire che sua Santita’ puo’ dire quello che vuole,basta che non gli tocchino i suoi mattoncini della Lego.
E loro si trovano con l’Italia indifferente(!!),la Spagna incazzata,la Francia seccata e la comunita’ Europea basita.

A rileggere sembra di assistere alla decadenza di un impero che incassava soldoni per rilasciare le “Indulgenze papali” che regalavano il Paradiso anche al piu’ bieco farabutto,altro che Beppino,e oggi si ritrova a fare i conti con i “Control”,gli “Hatu” e gli indimenticati “Settebello”.

Ale’.

Modernismi

In Politica on marzo 20, 2009 at 8:26 am

Ecco.
Tutt’a un tratto scopriamo che i preservativi sono infetti e che per curare bisogna tenere gli spermatozoi all’interno dello scroto per un lustro.
Protestano vivacemente la Francia,la Germania,la Spagna;il Lussemburgo lo stesso giorno promulga la legge sull’eutanasia.
Nel bel paese il silenzio e’ la norma quando si tratta di preti e Vaticano.
A parte la Bonino tutti gli altri se ne guardano bene.
Comincio a credere che sia una mossa per non parlare piu’ dei Lefebriani.
E’ la storia che si ripete,dopo i comunisti mangiatori di pargoli,oramai estinti,lo spauracchio di questa congrega di ottuagenari in parte omofobi,in parte pedofili,in parte puttanieri di suore di clausura,e’ la scienza;
quindi le staminali sono velenose,l’aborto un omicidio e la copulazione un vezzeggio di cui si puo’ fare a meno.
Nello stesso mese v’e’ la scomunica per un medico che opera un aborto su di una bambina violentata e la riammisssione dalla scomunica di preti negazionisti.

Il nano ieri ha detto :”Le ronde non mi piacciono” e “Sulle denunce dei medici contro i clandestini sono disposto a  stralciare la proposta”.Echecazzo!.L’ha detto sul serio.

Sorge cosi’ la piu’ facile delle considerazioni:
per l’attuale premier tutti gli argomenti che fanno capo al senso civico e umano delle persone sono delle rotture pallose.
Cio’ che lo fa eccitare e’ il mattone,l’assegno circolare,la riforma della giustizia per non finire a Rebibbia,le intercettazioni e qualche pastiglietta azzurra.
E’ un’imprenditore,mica un filosofo.

L’on. Veronesi Umberto,con in mano l’atto notarile con il quale si preserva di decidere sulla fine della sua vita o di delegare un parente,ha tenuto un discorso in aula di una correttezza e di una nitidezza che da tempo non sentivo.
L’aula,fatti salvi quei quattro papisti,ha applaudito trasversalmente l’intervento del Veronesi.
Normalmente succede solo quando votano no a un autorizzazione a procedere.
Ma quelli,fortunatamente,sono applausi diversi.

Per ultimo: la chiesa di Roma,con queste moderne posizioni, sta perdendo i fedeli che ancora credono negli scritti evangelici,per lo piu’ brave persone.

Contenti loro,in estasi io.

Alla Moda..

In Politica on marzo 16, 2009 at 10:41 am

Sabato mattina.
Mercato rionale di una sperduta cittadina del profondo nordest.
Al centro della piazza il solito,lugubre,gazebo della Lega.

Per la felicita’ dei passanti stanno reclamizzando la seguente:
“Non vogliamo case nuove per gli immigrati”,alludendo a qualche legame fra il nuovo “Progetto Case” dell’esecutivo e il rischio che ne beneficino le razze “inferiori”.

Ormai non ci faccio piu’ caso,badare a questi lobotomizzati e alle loro idee e’ diventato patetico ma,questa volta c’e’ un ma.
E’ la signora che ha il comando della sparuta banda di volontari, e come si suol dire,da sola valeva il prezzo del biglietto:

Si presentava con: scarpe ginniche nere della Adidas,patrimonio intellettuale dell’universo nazi;
felpa usurata color blu royale sicuramente trafugata al marito;
cappello in simil pelle con paraorecchi,forse del nonno aviatore;
dulcis in fundo,pantaloni mimetici sbottonati in vita.

Avra’ avuto perlomeno 55 anni.

Poi,fra le bancarelle rigorosamente cinesi,ho intravisto,sparpagliati qua e la’,gli stessi indumenti della bestia in questione.

Nel Medioevo ragionavano meglio.

Basta,per cortesia.

In Politica on marzo 13, 2009 at 10:33 am

La proposta: Tassare i redditi superiori ai 120000 euro di due punti in piu’.

le risposte: un secco no dal PDL,un si’ dall’UDC,un quasi si’ dalla LEGA NORD e una vera perla dall’ex deputato ed ex ministro Ferrero.
Il tale,con quel piglio da felino affamato,commenta “Questa e’ elemosina”.
Mio nonno diceva che piuttosto di niente e’ sempre meglio piuttosto.
Mi torna in mente il lontano 1998,quando Rifondazione fece cadere l’unico governo degno di questo nome degli ultimi 40 anni.
Poi mi tornano in mente le serate salottiere ai Parioli nelle quali non mancavano le Santanche’ rifatte e i Bertinotti incravattati.
Poi respiro e cerco di calmarmi.

La giunta per le autorizzazioni a procedere ha deciso (con il solito unico voto a favore dell’UDC) di respingere la richiesta riguardante l’on.D’Alema Massimo per l’affare Consorte Unipol.
Tutti a braccetto per evitare i braccialetti.

Poi penso alla nuova TV del D’Alema,RED,che inizialmente seguivo piu’ per la novita’ che per altro,fino a quando sono stato informato dell’ubicazione della medesima: Palazzo Grazioli in Roma,piu’ noto come dimora romana del nano.
I conti tornano,almeno quelli,non  mi stupisco piu’,ma quel senso di schifezza mi pervade ogni qual volta leggo di queste
nefandezze.

Have a nice day

Bravo Ferruccio!

In Politica on marzo 9, 2009 at 2:08 pm

A scuola mi insegnavano quali fossero,in rigoroso ordine d’importanza,le piu’ alte cariche dello Stato.
Risultava obbligatorio saperle ripetere a memoria.
Finiti gli studi ho ampliato e rimescolato la lista.
Fra le cariche che ho inserito,per l’esattezza al secondo posto (resto ancor convinto che la prima carica dello stato non sia il Presidente della Repubblica ma il Primo Ministro) v’e’ la presidenza della Rai (quella di Mediaset ricopre la stessa posizione,ma nello Stato parallelo).

Non piu’ tardi di 5 ore fa il candidato bipartisan alla presidenza Rai,Dott. DeBortoli Ferruccio,ha gentilmente rifiutato l’offerta fattagli da Letta e Franceschini.

E bravo il Ferruccio! Personalmente non ho ricordi di un rifiuto di tale portata dal 45 a oggi,e anche se non convengo con talune posizioni del DeBortoli,mi compiaccio della decisione assunta dal direttore del Sole24ore.

Potrei sostenere la tesi che spiace perche’ abbiamo perso l’occasione di mettere una persona capace in una potrona cosi’ rilevante.Purtroppo non ce la faccio.La qualita’ dei programmi e dei loro conduttori e’ talmente desolante che non vedo vie d’uscita.
Un presidente capace sarebbe risucchiato dentro quel vortice di valori mediatici che rimbambiscono gli Italiani.

Ed e’ molto meglio un DeBortoli savio al Sole24ore che un DeBortoli rimbecillito e burattino alla Rai.

Non mi credete?
Allora provate a mandare un email ai siti delle varie  Ventura,De Filippi,D’Eusanio,Clerici , Branco…. e chiedete di rispondervi citando almeno le quattro piu’ alte cariche dello Stato,vi risponderanno che sono loro…

Prisoners,Onorevoli

In Politica on marzo 6, 2009 at 8:50 am

Nelle mense delle carceri americane v’e’ un macchinario che serve per aprire le lattine e,contemporaneamente,fa cadere il coperchio all’interno di un fusto sigillato con contatore automatico.
Se il conto non torna suona l’allarme e tutti i detenuti restano fermi al proprio posto in attesa che i secondini trovino il coperchio mancante.

Nell’aula di Montecitorio,dall’altro ieri,vige un sistema digitale di controllo delle impronte per far si’ che un deputato non voti anche per il compagno assente,il che non fa altro che classificare la decenza dei nostri parlamentari poco sotto a quella dei carcerati americani.

Adesso capisco a cosa serviva il decreto di Maroni sulle impronte ai bambini Rom,era solo una prova generale per debellare i “Pianisti ” in aula .

Ho assistito all’inaugurazione ed e’ stato strano vedere l’aula che pullulava di giornalisti seduti al posto degli onorevoli.
All’istante ne coglievi sostanziali differenze; i giornalisti,tutti,ascoltavano il presidente Fini Gianfranco e non v’erano capannelli di deputati che giocavano con il cellulare.
Finalmente un aula decente.

RIASSUNTO

In Politica on marzo 3, 2009 at 2:58 pm

Il P.I.L. cala dell’ 1%,il governo aveva previsto circa la meta’.

Il testamento biologico,oltre ad essere una privazione della liberta’ personale,non viene visto bene neppure dall’elettorato pidiellino.
Sulla legalita’ di questo ddl attendo la commissione affari costituzionali.

L’on. Ignazio “Neve” LaRussa si appella ai sindaci perche’ “Non autorizzino alcun tipo di ronda fino all’emanazione del regolamento da parte del ministero”.

Il sindacato dei carabinieri denuncia “Le ronde sono impraticabili,ci mancano 10000 effettivi e il week end scorso abbiamo dovuto intervenire per sedare scontri fra ronde che hanno creato preoccupazione fra i cittadini”.

L’avv.Mills e’ stato condannato per essere stato concusso,del corruttore non v’e’ traccia.

Mi sono limitato a riassumere l’ultima settimana politica in questo paese,
cosa che i TG non hanno l’abitudine di fare; ieri l’apertura dei media era dedicata ai 100 milioni di euro che l’Italia donera’ a Gaza per la ricostruzione.A nessuno viene in mente che,forse,la ricostruzione di Gaza dovrebbe essere a carico di chi l’ha resa un cumulo di macerie senza scalfire Hamas.

Un tempo pensavo che il popolo italiano soffrisse di miopismo.
Oggi siamo alla cecita’ che si tramuta in menefreghismo,fatti salvi i valori fondamentali,che in ordine d’importanza sono:
Il grande fratello,Amici,Porta a Porta,Striscia la notizia e Sanremo.

Amen