Il Blog

NEL MONDO.

In Politica on giugno 22, 2009 at 2:36 pm

La credibilita’ all’estero  del governo italiano e dell’attuale primo ministro e’ ai minimi storici.
Non v’e’ piu’ l’amico brillo Bush,non v’e’ piu’ il Blair da ospitare in terra sarda con bandana multicolor,persino il compagno di tresette Putin s’e’ ritirato dalla scena internazionale e Aznar e’ stato dato per disperso dopo le bombe alla stazione di Madrid.
Fortunatamente Pinochet e’ trapassato,se no avremmo assistito a partite di scopone in quel di Macherio.

Quelli che restano,Merkel,Sarkozy,Brown e Zapatero,se notate fanno a gara per non avere rapporti “amichevoli” con il califfo.

I giornali,di tutto il pianeta,hanno piu’ inviati in Italia che non quanti ne avessero a Kuwait City durante Desert Storm.
A Buckingam Palace gira un opuscolo con l’effige del vatusso mancato,con l’avviso “Persona non raccomandabile”.
In Spagna,durante la campagna elettorale,i socialisti di Zapatero hanno fatto tapezzare la nazione con manifesti elettorali raffiguranti il nemico,ovviamente la foto era del nano.
In Francia raccontano di una Carla Bruni cosi’ delusa da inoltrare domanda per non avere piu’ la cittadinanza italiana.
A Washington,nella stanza ovale,hanno stilato la nuova classifica dei partners internazionali,figuriamo dopo il Marocco e prima del Portogallo.
Ovunque si raccontano barzellette sul nostro minitascabile.
In Turchia Erdogan spera di non riceverlo mai piu’.
La Svezia lo confonde con Lando Buzzanca.

Mai stati cosi’ male giudicati dalla gente di mezzo pianeta.

Non comprendendo l’amnesia politica sui Pacs,sulla legge contro l’omofobia,sul testamento biologico  e sul conflitto d’interesse,bisogna dire che l’idea che hanno all’estero di noi non e’ poi cosi’ campata in aria,semplicemente non contiamo un cazzo,se non per le pagine della satira.

Ma non e’ sempre stato cosi’.Eh no,no,no.

C’e’ stato un tempo in cui i governanti di mezzo mondo erano felici di incontrare i nostri.
A tal proposito:

“Ma c’e’ un altro aspetto che mi sembra importante,ed e’ quello della grande credibilita’ politica di quel governo che,sul piano internazionale,per chi da imprenditore opera sui mercati,e’ qualcosa di necessario per poter svolgere un’azione positiva in ambienti politici sempre molto difficili per noi italiani”.
Estrapolazione di uno spot di 12 minuti,commissionato a mediaset da il PSI di Craxi,nel 1992.
Colui che pronuncia le sopracitate parole,seduto al pianoforte,e’ l’attuale nanopremer.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: