Il Blog

Qualcosa e’ cambiato

In Politica on giugno 24, 2009 at 2:48 PM

Proprio cosi’,come nel celebre film con Jack Nicholson,qualcosa sta cambiando per davvero.
Intendo nel nostro paese,all’interno delle coscienze della gente,nell’animo delle decine di milioni di cattolici praticanti,persino all’interno delle redazioni dell’Osservatore Romano e di Famiglia Cristiana.
Anche il nano se ne sta rendendo conto,l’onda mediatica che lo descriveva come salvatore dei terremotati e pulitore di immondizia sta scemando,la sua famosa agenda politica non c’e’ piu’,i suoi scugnizzi capeggiati dal Ghedini se ne stanno da settimane barricati a Palazzo Grazioli per tentare di salvare il salvabile nell’affare Noemi-Lario-D’Addario.

Vedrete quanta soddisfazione proveremo,pure il suo elettorato,quando l’interlocutore politico del centrodestra non sara’ piu’ il vatusso mancato.

Oggi mi soffermo su “Io non pago le donne”,l’ha detto il viagrino su “Chi”,attualmente  il magazine piu’ vicino alla famiglia (la sua).

Io ci credo,ma lo vedete mentre apre il portafoglio a fisarmonica e conta le carte da 100 per pagare la marchetta?
Molto piu’ semplice far pagare qualche tirapiedi(una volta si chiamavano portaborse,ma dato il periodo e’ meglio evitare allusioni,non mi sorprenderebbe venire a conoscenza di qualche incaricato preposto a portare,con grazia,le palle del nano)

E’ la storia che ce lo insegna,lui non paga,nello specifico:
non ha pagato Craxi
non ha pagato Squillante
non ha pagato Pacifico
non ha pagato Mills
non ha pagato Gelmini
non ha pagato Carfagna
non ha pagato Gelli e l’iscrizione alla loggia P2

e dulcis in fundo,egli sostiene di non aver pagato neppure Massimo Maria Berruti;
l’anno e’ il 1994,la Guardia di Finanza si presenta negli uffici della Fininvest,al comando dei finanzieri v’e’ il cap.Berruti,che entra negli studi del biscione con i gradi di capitano e se ne esce con i gradi di commercialista e consulente del gruppo Fininvest.
L’esimio diventera’ poi Onorevole di Forza Italia,consigliere personale del nanopremier e,per ultimo,divenne un “Condannato in via definitiva a 8 mesi di reclusione per favoreggiamento”.

Mai pagato.

  1. Scusa Zac,
    e chi se ne frega?
    Perchè non pensiamo ai vari capoccioni della sinistra che non hanno pagato alcun conto dopo le ultime elezioni?
    Sbaglio o sono ancora lì a tirare la carretta (ed i relativi compensi)?
    Questo si che mi interessa….

  2. Illustrissimo Max,
    Non e’ necessario che per forza debba “fregare” a chiunque.
    Dovrebbe interessare solo a chi,come me,non ne puo’ piu’ di avere “il bugiardo” a governarci.Virgoletto “il bugiardo” per ricordarti che fu’ un famoso fondo di tale Indro Montanelli sul corriere diversi anni fa.
    Se dovessi rapportare sempre il discorso facendo paragoni con la sinistra non si finirebbe piu’.
    Sarebbe come a dire che io parlo del tempo che fara’ e tu mi rispondi con l’apertura dei mercati finanziari.
    Non preoccuparti che la sinistra ha gia i suoi cazzi e mazzi,e soprattutto non governa questo paese.
    Per ultimo,non scusarti,non ci si scusa MAI per un opinione,se ci si crede davvero.

  3. @Max: ma fino a quando continuerete ad aggrapparvi all’assurda scusa de “e allora la sinistra?”, giustificando qualsiasi aberrazione, per cosa poi? perché un governo voleva far pagare le tasse? e poi il precedente governo è caduto perché ha preso le distanze da un individuo che era stato inquisito, e costui per ripicca ha tolto la fiducia (mastella), e indovina un po’ con chi si è candidato alle europee quel tale? vabbé te lo dico io, con il Pdl

  4. Scusa Barabba (certo che fa un po effetto cominciare così un discorso),
    io (e non Voi) non mi aggrappo proprio a nulla e non difendo proprio nessuno. Anzi, è vero proprio il contrario! Il problema, a mio avviso, è che non si va da nessuna parte parlando di gossip, pettegolezzi ecc.: quelli lasciamoli a certi giornali. Se la sinistra vuola fare davvero oppsizione, meglio che cerchi qualche altro argomento, meglio che si parli di politica, di cose da fare realmente e per il bene del Paese! Mi ripeto: “fatti e non pugnette!”.
    Perchè non una bella proposta per abolire l’IRAP abolendo le Province? Non so se i conti tornerebbero ma almeno si parlerebbe di qualcosa! Ma probabilmente nessuno toccherà mai le Province….sai, le poltrone sono importanti…

  5. Io tifo per barabba.Ci sara’ il tempo anche di parlare delle abolizioni delle province.Vedi Max,in un paese appena decente mills darebbe bastato per le dimissioni di chiunque.In questo,di paese,dove i giudici sono castristi e quindi di parte,avendo un sessuomane che dal predellino ci comanda,l’arma migliore risulta essere la gnocca.Non certo per colpa mia,tua o dell’esimio Barabba,la colpa e’ del nano che ha reso questa nazione un immenso reality.Alla gente che va a votare,purtroppo,interessa di più il festino a villa certosa dell’irap.Ma la nostra speranza e’ che,una volta ricivilizzato il paese,si torni ovviamente a discutere di cose serie,io sono prontissimo.Nel mentre spero nell’harem che si ribella.

  6. scusa Max ma mi ero lasciato prendere dalla trans oratoria (che visto gli argomenti preciso che non è un travestito logorroico). Ad ogni modo questi aspetti della vita privata di Berlusconi sollevano un problema politico, prima ancora che giuridico; uno non può organizzare il Family Day e poi fare quello che fa. Se beccano Pannella con una piantagione di canapa indiana in casa ci sarebbe solo un problema giuridico e non politico, se la trovassero a casa di Fini sarebbe soprattutto un problema politico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: