Il Blog

Illustre amico leghista

In Politica on novembre 13, 2009 at 9:18 am

Ciclo continuo.
Per salvare il calvoamesialterni da qualsivoglia forma di giudizio ‘sto giro si ricorre al “Processo breve”.
Si attua questo infame Ddl solo e soltanto perche’ sono stati bocciati i vari lodi Biondi,Cirielli,Schifani,Alfano.

E’ la cosa piu’ normale del mondo, una persona non vuole andare in galera e, avendone la possibilita’, usa qualsiasi mezzo a sua disposizione.

Oggi voglio rivolgermi all’elettorato leghista, quello onesto.
L’elettore della padania proviene per lo piu’dal vecchio bacino di voti democristiani.
I valori fondanti sono:il lavoro, il risparmio, la famiglia, poi, ma molto poi, e’ comparsa la “Sicurezza”.
Per quanto riguarda la cultura v’e’ “Il Barbarossa” che ricordo essere gia’ uscito dalla programmazione delle sale cinematografiche, un flop paragonabile al lungometraggio di Alberto Tomba.

Caro leghista, il lavoro te l’hanno gia fottuto le multinazionali, la famiglia e’ sfasciata perche’ tu a cinquant’anni te ne sei volato a Fortaleza e te ne sei tornato con la giovine brasiliana da 1,70 al garrese, per la sicurezza si sono divertiti a prenderti per i fondelli prima con le impronte ai Rom e poi con le ronde.Le ronde, c’e’ qualcuno che sa dirmi dove sono?.

Il risparmio.
Con questa ennesima legge manichino, il processo Parmalat e Cirio sara’ come se non fossero mai esistiti, il sig. Tanzi Calisto un brav’uomo e migliaia di risparmiatori, perlopiu’ votanti della Lega, letteralmente truffati.
Tutti i vostri risparmi sudati, messi nelle mani del tal funzionario di banca (che non trovate piu’) che in tempi non sospetti vi spacciava i Bond Parmalat come fossero delle miniere d’oro inesauribili.
La Parmalat e’ in padania.
Ma il leghista di fronte a un tal furto si incazza un po’, va’ dall’avvocato e nasce una giusta causa per ottenere parte del maltolto.

No.

Il processo Parmalat, ve lo ribadisco, finira’ e sara’ come non fosse mai esistito, come quello Cirio e come quello sui mille e piu’ morti per colpa dell’amianto.

Attorno al focolare leghista, ne sono certo, non si parla piu’ dei barconi a Lampedusa o dei venditori ambulanti in spiaggia, no, ci si comincia a chiedere come mai l’abbiamo preso in culo e Calderoli non ci ha avvisati.

E il federalismo? Vi ricordo che i vostri ministri hanno regalato centinaia di milioni di euro a Catania e a Roma, per non parlare di Napoli,
tutte citta’ poste a sud del Po.

Caro leghista, il nemico e’ cambiato e tu manco te ne sei accorto, hai ancora paura dell’albanese quando dovrebbe terrorizzarti il tuo consulente finanziario, credi che il veneto o il lombardo siano “Lingue ufficiali” e ti sfugge che la lingua piu’ studiata negli stati Uniti e’ il cinese e continui a credere che il figlio di Bossi sia intelligente.

L’altro ieri davano un documentario sulla storia della pizza.
Il piu’ importante pizzaiolo di New York rilascia la seguente:

“Quando andavo a scuola nel Queens i professori ci dicevano che eravamo figli di italiani, che non avremmo combinato nulla di buono e ci offendevano ogni giorno per come vestivamo e per come parlavamo.
Io sono diventato il piu’ importante ristoratore di New York, e nelle stessa scuola si sono diplomati Al Pacino, Robert De Niro e Sylvester Stallone”.

Perlomeno pensateci…

Annunci
  1. Caro Zac, tra le varie tragedie di questa proposta di legge vorrei ricordare ai nostri conterranei che porterà oltre alla cancellazione di fatto di vari processi che riguardano truffe ai danni delle famiglie e dei risparmiatori italiani (che fino a prova contraria sono quelle che ci hanno salvato dal peggio della crisi e che come premio oggi pagano con centinaia di migliaia di posti di lavoro persi) cancellerà anche processi importantissimi per la sicurezza del lavoro come quello Eternit (responsabile della morte di cancro ai polmoni di un’intero paese e non solo dei lavoranti della fabbrica NDR). Questo processo è classificato come “causa per disastro ambientale” e nella sua fattispecie non rientra nella lista di importantissimi reati, (come l’immigrazione clandestina), non assoggettati al processo breve. Se questo dovesse accadere si creerebbe un precedente semplicemente non sopportabile perchè intere famiglie di brava gente che in Piemonte, lo dico per chi ritiene che tutti coloro sotto il Po non possano essere brava gente, ha perso intere generazioni della propria stirpe grazie al menefreghismo di un’azienda intenta a portare a casa profitto sulla pelle, letteralmente, di lavoratori ed abitanti della zona. Vorrei poi sottolineare che non è un caso che il disastro ambientale non sia incluso tra i reati gravi per cui non si può prevedere il processo regolare poichè in Italia ci sono al momento oltre un centinaio di politici ed amministratori locali sotto processo per detta fattispecie e tra questi molti nomi noti. Mi spiace per quelli di voi che sopportano, mi spiace perchè so che siamo un paese di brava gente, che non volete essere conniventi con tutto questo, che vi spiace quando qualcuno che conoscete è soggetto ad ingiustizia e discriminazione. Ma ragazzi… SVEGLIATEVI! Qui sempre più vige la legge del taglione, altro che giustizia! Il più forte vince ed il più forte è la Camorra, la ‘Ndrangheta, la Mafia, i servizi deviati, la P2, la Finanza dei geni che chiudono le fabbriche ma rimangono con il malloppo in tasca quadruplicato… Voi questi non li conoscete a voi favori non ve ne fanno e non ve ne faranno mai salvo inventarsi il prossimo Grande Fratello o XFactor per tenervi alienati dinanzi al piccolo schermo che sempre più piccolo e mediocre diviene nonostante gli sforzi dell’hardware sempre più grande, piatto e costoso. Se l’opinione pubblica in Italia non si solleva questa volta è la fine di una società civile… CONTINUATE A FAR FINTA DI NULLA tanto non vi tocca direttamente (?) Così come ben detto da Celestini nella vecchia storiella del fattore che deve attraversare il fiume con un cavolo, una capra e un lupo salvandoli tutti: il fattore sceglierà la via breve e invece di portare la capra, tornare indietro e portare il cavolo, tornando indietro riportare la capra e prendere il lupo, lasciare cavolo e lupo e riprendere la capra. Porterà il lupo, lasciando cavolo e caprada soli e dicendo alla capra “se ti comporti male non ti vedo”, lasciato il lupo sull’altra sponda tornerà a prendere la capra, lasciati capra e lupo dira al lupo ” se ti comporti male non ti vedo” e tornerà a prendere il cavolo non avendo visto che la capra se l’è mangiato. Tornato senza cavolo… troverà solo il lupo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: