Il Blog

Archive for dicembre 2009|Monthly archive page

AUGURI

In Politica on dicembre 23, 2009 at 4:09 pm

Sono ateo.
Per sempre.
Da sempre.

Auguro a tutti voi buone feste, ricordando ai credenti che ci apprestiamo a vivere l’ennesima edizione del piu’ ben riuscito bluff dell’intera storia: il santo natale.
A coloro che mi staranno maledicendo pongo un solo quesito:
Avete mai visto un palestinese alto, biondo e con gli occhi azzurri? Attendo conferme, poi se ne puo’ riparlare.

Auguro buone feste a tutti coloro che non sanno se i loro termosifoni saranno forniti di riscaldamento.
Auguro buone feste a tutti coloro che, pur non pensandola come me, paiono brave persone.
Auguro buone feste a tutti coloro che vivono in Italia e non parlano la nostra lingua.
Auguro buone feste a tutti coloro che si rodono il fegato sperando di poter far vivere ai loro figli un paese piu’ decente.

Ma quest’anno vorrei augurare buone feste soprattutto al mondo dei blogger.
Un mondo che, sono sincero, sino all’anno scorso conoscevo solo di sfuggita.
In rete ho trovato un mondo di persone decisamente sopra la media, di una sensibilita’ e capacita’ intellettuale difficilmente immaginabili nel mio contesto quotidiano.
Una scoperta.
Un pezzo di mondo che mi provoca fremiti positivi.

Fra i tanti, caro Barabba Marlin, scelgo te come icona del nuovo mondo, ti auguro ogni bene possibile, che i tuoi sogni si avverino, cosicche’ tu possa crearne degli altri,

Un abbraccio fraterno a tutti.

Vostro,
Zacforever.

Annunci

IL MAESTRO

In Politica on dicembre 21, 2009 at 9:26 am

Comunque la si voglia vedere, v’e’ una sola verita’ lampante:

Il responsabile dell’ascesa berlusconiana in questo paese ha un nome, D’Alema Massimo.

Non contento di aver vegetato durante i suoi due governi accavallati fra il 1998 e il 2000, il furbo Massimo tenta ora la mossa della “Distensione”.
I segnali, se ancora ce ne fosse bisogno, li abbiamo avuti poche settimane or sono, quando e’ stato proposto come possibile ministro degli esteri europeo.
Trombato.
Una poltrona bisogna pure dargliela. Allora si vocifera la presidenza del Co.Pa.Sir., attualmente presieduto dall’immacolato Rutelli.

Tutto per un souvenir finito sullo zigomo del nano, che se fosse stato protetto come da protocollo nulla sarebbe successo.

Lo chiamano “Patto democratico”, finira’ per essere la solita manfrina sul chi offende di meno, scordandosi all’unisono di tutte le frasi pronunziate dai razzisti padani, di tutte le offese gratuite del trio Gasparri-Cicchitto-Capezzone, di tutte le ingiurie proferite da quel amorevole vatusso mancato nei confronti della magistratura.

A fronte di questo nuovo clima politico spererei di assistere a “Scambi dare-avere”, per intenderci:
Se noi votiamo l’ennesima schifezza sul processo breve (tanto lui non finira’ mai in galera) allora voi votate il diritto di voto agli stranieri.
Se noi votiamo l’obbligatorieta’ del crocefisso nei luoghi pubblici allora voi votate l’obbligo di una moschea per ogni 1000 musulmani residenti in loco.
E via cosi’.
Vedremo.

Nel mentre hanno acciuffato i responsabili del furto della scritta ad Auschwitz, quanto pagherei per averli a disposizione solo per cinque minuti…

Nel mentre chi inquina continuera’ a farlo anche piu’ di prima, in barba ai popoli minori…..

Nel mentre Natzinger santifichera’ papa Pacelli, quello che non si accorse della Shoah…..

A tal proposito, se ne avete voglia, andate a rileggervi il primo post di questo blog, scritto piu’ di un anno fa, dal titolo
“Pacelli”.

“La procura di Milano che si occupa di Manipulite e’ paragonabile a un Soviet, il Soviet di Milano” D’Alema Massimo,1993

Un buon maestro per l’uomo di Arcore, nulla da eccepire.

I MANDANTI

In Politica on dicembre 16, 2009 at 2:44 pm

“E’ utile abbassare i toni”. Nota del Quirinale.

Dopo 4 ore, ne sarete al corrente, l’On. Cicchitto, in aula, giudicava come mandanti dell’aggressione al premier il Gruppo editoriale Espresso/la Repubblica, il programma “Anno Zero” e il giornalista Travaglio Marco, definito “Terrorista mediatico”.

Sono veramente eccelsi nello spostare la verita’.
Tutt’a un tratto siamo noi ad aver alzato lo scontro, la sinistra come e peggio di Lucifero, generatrice di violenza.

Non commento.
Mi limito a riportare alcune dichiarazioni di personaggi “Pacifici”.

“I Rom sono una banda di ladri, Gad Lerner e’ un nasone ciarlatano che andrei a prendere per il collo in sinagoga” Leo Siegel (allenatore della nazionale padana di calcio)

“Io ho distrutto due campi Rom” Gentilini Giancarlo.

“Chi e’ malato vota a sinistra” Berlusconi Silvio

“Per fare esercitare i cacciatori potremmo vestire da leprotti gli extracomunitari” Gentilini Giancarlo

“Penetrate ovunque potete ma non dite alla gente che siete fascisti” Borghezio Mario

“Pensate se a i nostri nonni avessero raccontato che noi ci facciamo togliere i canti natalizi da una banda di cornuti islamici di merda”
Borghezio Mario.

“Possono morire tutti coloro che non vogliono il crocefisso in classe” LaRussa Ignazio.

“La mala-sinistra puo’ andare a morire ammazzata” Brunetta Renatino.

“Maometto e Maomotto mi fanno venire il cagotto” Calderoli Roberto.

“Potremmo tirare fuori i fucili” Bossi Umberto.

“Stia zitto, testa di cazzo” Tremonti Giulio.

Concludo ricordando che non si contano piu’ i gay aggrediti in questo paese, ora diranno che i responsabili sono dei compagni reazionari travestiti da Nazi-Skin.

COLPITO.

In Politica on dicembre 14, 2009 at 8:35 am

Colpito.
Non affondato.

Fiumi di parole scorreranno al grido “E’ colpa dell’odio”.
In effetti, comprendendo che l’accaduto finira’ per essere un boomerang per i suoi oppositori, io odio Berlusconi.

Un nano che nel corso degli anni mi ha dato dell’antidemocratico, dell’imbecille e del coglione.
Un nano che non ha mai perso occasione per trattare le donne al pari di un sopramobile.
Un nano che incarna l’arroganza piu’ becera paragonabile al Calboni in Fantozzi.
Un nano che crede di essere il miglior primo ministro mai comparso su questa terra.
Un nano che se potesse farebbe l’allenatore di calcio, basket, volley e forse anche di pelota basca.
Un nano che ha trasformato la nazione in un immenso reality dove le vicende giudiziare del premier e Corona paiono sovrapponibili.

Un superuomo.

Moro, Leone, Rumor, Colombo, Andreotti, Cossiga, Forlani, Spadolini, Fanfani, Craxi, Goria, DeMita, Amato, Ciampi, Dini, Prodi, D’Alema.
Lor signori sono i premier che si sono succeduti da quando io sono comparso in questo paese, nessuno di loro e’ mai stato aggredito fisicamente, neppure Andreotti.
E gli psicolabili non sono mai mancati.

E’ successo a Milano, la capitale leghista, ti so’ dire se capitava a Napoli.
Stranamente l’aggressore non e’ stato preventivamente individuato dal nuovo servizio di sicurezza nazionale: le ronde padane.

Negli ultimi anni si sono raccolte milioni di firme per mandare a casa quest’uomo, firme di cittadini Italiani che ne hanno le palle piene di sentirsi dire che va tutto bene, che la colpa e’ sempre degli altri, che non si puo’ inquisire il Premier per nulla al mondo, fino ad arrivare alla legittimazione di un settantenne che si compra le ventenni.
“Tutti gli italiani mi hanno votato” lo va dicendo da mesi sapendo di mentire come sempre.

Milioni di Italiani non ti hanno votato, caro vatusso mancato, e per nulla al mondo di voterebbero, perche’ nei meandri di questo paese esiste ancora l’indignazione, il rispetto per i diversi, il pluralismo nelle opinioni.

A scuola mi insegnarono il periodo Littoriano, ricordo ancora che il professore un giorno ci fece vedere l’istantanea con Mussolini e la Petacci appesi a Piazzale Loreto.

Non ho mai provato alcuna pena per quella foto, nemmeno per la Petacci che pago’ solo l’amore cieco per un uomo che ci aveva portato alla rovina.

Io odio Berlusconi e il berlusconismo.

Senza perdono alcuno.

P.S. Se avete 8 minuti guardatevi chi inneggia alla violenza:

Rimborsi e Marchette

In Politica on dicembre 4, 2009 at 10:21 am

Micidiale.
Il relatore della finanziaria, on.Corsaro Massimo(Pdl), ci fa sapere che e’ stato inserito un comma che prevede il “rimborso” alle ronde.
Il malandrino evita con cura di farci sapere dove sono i famosi fondi che dovrebbero sostituire il mancato gettito I.C.I.
Il guascone omette che 12 emendamenti su 14 sono stati bocciati in commissione.

Alla procura di Caltanisetta non hanno piu’ fogli per la fotocopiatrice e questi signori che si occupano della finanza pubblica rimborsano le ronde.
L’invenzione di bloodymaroni, lo stesso che non piu’ tardi di ieri si vantava di aver arrestato nr3 delinquenti al giorno, soprassedendo sul fatto che gli arresti sono fatti dalle forze dell’ordine mandate dalla magistratura, quella che adora il suo nanocapo, non dalle ronde rimborsate.
Non vorrete che si rompano le uova nel paniere a quella santa organizzazione proprio ora che il Dell’Utri e’ alle strette, la mafia non esiste, e’ un’invenzione dei comunisti,; i fatti del 93? Ecchecazzo, dopo 15 anni ancora li’ a rompere per due petarducci?

Io ho sempre pensato che l’uomo di Arcore fosse alle dipendenze dello stalliere e non viceversa.
Ma se qualcuno avesse ancora dei dubbi v’e’ una corpulenta letteratura a riguardo.
Potreste sfogliare “E Continuavano a chiamarlo impunita’ ” di Travaglio e Gomez per capire da quando sta storia della mafia con il nano si conosce.

“E’ ora di dire addio”
Con questo incipit The Economist se ne esce nell’edizione di ieri, ovviamente il soggetto e’ sempre lui, quello che a londra ancora ricordano per l’estrema educazione dimostrata nella sua ultima visita a Buckingham palace.

l’altro ieri in Bielorussia, con l’ultimo dittatore vero rimasto in Europa, oggi a Panama, dove non manchera’ di elogiare Noriega.

Prima di partire, riferendosi a un diplomatico panamense di nome Ricardo, il nostro educatissimo premier non si e’ potuto trattenere:

“Godro’ delle bellezze del suo paese, caro Ricardo, ricordandole che il sottoscritto apprezzera’ molto di piu’ le locali bellezze private”

Ci governa un pappone, signori miei, pronto a reclutare “Femmine” in qualsiasi angolo del pianeta, dalla Bielorussia all’Ucraina, da Panama alla Libia, passando per BariBisceglieBitonto…….

Se un bel giorno dovesse apprezzare anche gli attributi maschili…
allora vedrete Bondi con un nuovo sorriso.
Estasiato.