Il Blog

La MEMORIA

In Politica on gennaio 28, 2010 at 9:07 am

Ogni anno arriva il giorno della Memoria.
Ogni anno che passa lo stupore aumenta, la rabbia straripa, il cuore gronda di lacrime ininterrotte.

L’altro ieri ero alla presentazione di un libro, “Il farmacista di Auschwitz” di Dieter Schlesak.
Altro non e’ che il racconto di un boia di nome Capesius, che in quell’inferno riusciva a “Gasare” diecimila esseri umani al giorno.

Lo scrittore e il carnefice provenivano dallo stesso paese, in Transilvania, al punto che Copesius non ebbe nessuna remora nello spedire alle docce numerosi suoi compaesani.

Vi lascio immaginare una madre che aspetta, sapendolo , nuda, di essere gasata , e ancora tiene il proprio figlio attaccato al seno per un ultima poppata, un amore disperato indicibile.

Questa emerita merda Capesius, una volta finita la guerra, si fece 8 anni di carcere, dopodiche passo’ il resto dei suoi giorni a Vienna.
Schlesak lo ando’ piu’ volte a intervistare.
Un giorno gli chiese come poteva aver fatto.
Capesius rispose con la piu’ ovvia e meschina delle giustificazioni: “Eseguivo ordini”, al che lo scrittore disse:

“Ma ci sono cose, come trucidare 10000 persone al giorno, che dovrebbero dipendere dalla coscienza umana, non dagli ordini”

Capesius allora disse:
“La coscienza e’ l’ultima infezione ebraica che ancora risiede nei nostri cuori”.

A momenti svenivo dalla rabbia.

Ho rinunciato a chiedermi perche’.
Non riusciro’ mai a farmene una ragione, l’annientamento totale di un essere umano non puo’ avere spiegazioni.

La memoria.
Se esistesse uno sciroppo per la memoria ne regalerei ettolitri a tutti coloro che ancora oggi “Ignorano” , o comodamente girano la testa da un’altra parte sostenendo che gia lo sanno, che non hanno bisogno di vedere ancora le masse deformi di ossa e carni somiglianti a fogli di carta stropicciati.

Senza pudore, senza vergogna, senza nulla che possa sembrare umano, un signore ieri ha detto quanto segue:

“Non vogliamo vedere film dove gli omosessuali si slinguano tra di loro, la depravazione morale sta raggiungendo il suo limite estremo, arrivando a superare lo sterminio di 6 milioni di ebrei da parte di Hitler.
Anna Frank non era una santa, e crepi con Satana lei e chi ci accusa di moralismo”.

Colui che parla cosi’ si chiama Rognoni Andrea, ha proferito in tal modo tramite i microfoni di Radio Padania ierilaltro, durante la rubrica “CULTURA PADANA”.

Nella speranza di incontrarlo, un giorno o l’altro…..
Il mondo e’ piccolo, caro Rognoni, mai si sa’…

“C’E’ UN PAIO DI SCARPETTE ROSSE NUMERO VENTIQUATTRO QUASI NUOVE
SULLA SUOLA INTERNA SI VEDE ANCORA LA MARCA DI FABBRICA “SCHULZE MONACO”

C’E’ UN PAIO DI SCARPETTE ROSSE IN CIMA A UN MUCCHIO DI SCARPETTE INFANTILI A BUCKENWALD
ERANO DI UN BAMBINO DI TRE ANNI E MEZZO

CHISSA’ DI CHE COLORE ERANO GLI OCCHI BRUCIATI NEI FORNI
MA IL SUO PIANTO LO POSSIAMO IMMAGINARE
SI SA COME PIANGONO I BAMBINI

ANCHE I SUOI PIEDINI LI POSSIAMO IMMAGINARE
SCARPE NUMERO VENTIQUATTRO PER L’ETERNITA’
PERCHE’ I PIEDINI DEI BAMBINI MORTI NON CRESCONO.

C’E’ UN PAIO DI SCARPETTE ROSSE A BUCKENWALD, QUASI NUOVE PERCHE’ I PIEDINI DEI BAMBINI MORTI NON CONSUMANO LE SUOLE”

JOYCE LUSSU

Annunci
  1. La memoria? corta per i palestinesi…. e lunga per gli ebrei…..di quella corta non se ne parla mai…di quella lunga…tutti i santi giorni…è uno schifo che nessuno di sinistra scrive o si ribella della memoria presente…di quella passata non ce ne frega un cazzo….ricordare non serve a nulla, la storia insegna, la memoria presente continua a perseverare, se la suonano e se la cantano sta memoria, loro godono…e noi applaudiamo…e scriviamo…

  2. E si firma rinascimento? e di che?
    Io vengo e nasco dalla memoria. Se ti interessa http://speradisole.wordpress.com/wp-admin/post.php?post=8108&action=edit
    Ciao Zac.

  3. Sono democratico,
    pubblico anche i commenti degli invertebrati.

  4. Ieri sera guardavo per l’ ennesima volta, il documentario su History Channel della cattura e del processo di Eichmann. La domanda che emergeva in tutti era : come ha potuto un essere così insignificante, perpetrare lo sterminio di milioni di persone? Basta mettere una divisa e dare un potere a certe persone, che essere si rendono capaci di qualsiasi cosa, come il kapò del tuo post. Ciao Zac.

  5. Eh, evidentemente ci somigliamo, anch’io l’ho visto per l’ennesima volta, e ogni volta mi innervosisco parecchio.

    Ciao,
    Zac

  6. E Mengele che ha tenuto conferenze anche in Italia senza essere disturbato? lui che insieme a Delgado sono stati i padri della nuova forma di tortura attraverso imput elettronici padri degli odierni chip corticali?
    Perchè non sono stati processati a Norimberga?
    Piango i morti, tutti i morti finiti per mano di ideologie senso senso.

    Hasta Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: