Il Blog

Il mio nome e’ Nessuno

In Politica on febbraio 23, 2010 at 9:17 am

Spesso la differenza e’ data dalla storia.
La storia ci insegna come siano state pressoche’ infinite le vicende di corruzione nei secoli dei secoli, amen.
Storie alla Nixon, dimissionario da comandante in capo per quattro microfoninispia posti negli uffici della concorrenza.
Storie alla Leone, costretto a lasciare per un paio di aeroplani Lookeed.
Storie alla Barry Lyndon, che la mente di Kubrik fece arrivare alle corti di mezza europa armato solo della furbizia e dell’opportunismo.

Il presente e’ diverso, la comica bolla nella quale il calvoamesialterni cerca di far fluttuare l’intera nazione assopisce tutto o quasi.
E’ cosi’ che l’incantatore riesce a far passare un concetto “nuovo”:

Non c’e’ nessun colpevole.

Nessuno.

Per l’ultimo trio Cosentino, Verdini, Bertolaso v’e’ addirittura un tentativo di beatificazione; per il trio antecedente, Dell’Utri, Cuffaro, Miccicche’ siamo gia’ alla santificazione.

Nessun colpevole= Nessun giudice.

E come troppe volte, anche stavolta si bloccheranno diversi lavori parlamentari per votare l’ennesima legge-decreto urgentissima sulla corruzione (come l’urgenza sui rifiuti, sull’eutanasia, sul rientro dei capitali, sulle ronde, sulle varie leggi per proteggerlo).

Urgenza sulla corruzione…..non so se piangere o ridere.

Come ebbi a scrivere tempo addietro, suona strano che un puttaniere legiferi sulla prostituzione, suona strano che un pluriconiugato legiferi sulla famiglia e suona strano che il corruttore legiferi sulla corruzione.

In questo moderno presepe pare proprio che manchi la figura del birbante, al che mi autocandido al posto vacante, gradirei vestire i panni del Ladrone, rigorosamente quello a sinistra del Padre.

In ultima analisi mi complimento con l’On. Fini che ci diletta con:

“Chi ruba oggi e’ solo un ladro” , paventando l’idea che ai tempi di manipulite chi rubava lo faceva solo per il partito.
In effetti, DeMita, Altissimo, Pomicino, De Lorenzo, Gava, Forlani, Sbardella, Pillitteri, De Michelis, Longo e compagnia varia sono stati visti in coda a Mirafiori per il turno di lavoro notturno.

Agente: Che cosa c’era nella valigetta?
Drugo: C’erano documenti miei….Documenti di lavoro.
Agente: Ah, che lavoro fa’?
Drugo: Sono disoccupato.

Da “Il grande Lebowsky”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: