Il Blog

Le Figurine.

In Politica on aprile 2, 2010 at 8:15 am

Quando frequentavo la scuola elementare e anche durante la scuola media giocavo a figurine.
Tutti i giorni.
La mattina, prima di varcare il cancello, contavo il mio pacco di figurine.
A mezzogiorno, dopo aver varcato il cancello, chino sul pacco contavo di nuovo le figurine.

E SE NE AVEVO DI MENO AVEVO PERSO.

Il candidato del M5S di Beppe Grillo ha detto che se i voti dati alla Bresso fossero stati dati alla sua lista sarebbe diventato governatore.
E’ l’unica frase che e’ riuscita a strapparmi un lieve sorriso.

“Dimissioni” e’ oramai diventato un vocabolo antico, in disuso, al pari di un
“Pofferbacco”.
Non si dimette più nessuno.
Fra un po’ si dovrà raddoppiare il loft.

I nipotini, le carte da briscola, le passeggiate con il cane, le crociere, il cinema, insomma, ci sono un sacco di cose da poter fare quando vai in pensione, e che pensione.

Un caro amico mi fa’ notare che
“si perde sempre”.
Ha ragione da vendere.
Ma io ho comprato un elmetto,
per resistere, per stare più sicuro in trincea, gli uomini passano, le mie e dimoltialtri idee NO, stanno sempre li’, diametralmente opposte a quelle degli attuali governanti e il loro seguito.

Maledettamente diverse.

I due novizi feudatari del Regno di Piemonte e della Serenissima Repubblica Veneta esordiscono con la Ru486.
Le mani dei talari continuano a scivolare giu’, fra le coscie di bimbi inermi.
Il vatusso mancato esordisce su Facebook, dove il sottoscritto non c’e’, e mai ci sara’, da anni sostengo che Facebook e’ il depauperamento di internet, una cloaca che si ingoia qualsiasi cosa, da ieri ne sono ancora piu’ convinto.

Le elezioni di medio termine, in tutto il mondo, puniscono sempre l’esecutivo in essere, da noi no.
Da noi vince l’esecutivo in essere, un incantesimo continuo, una bolla mediatica che quando scoppiera’ tornera’ a far vedere la realta’ con gli occhi liberi, Bersani o non Bersani, PD o non PD.

Una realta’ che ci rivelera’, una volta per tutte, che l’incantesimo sara’ finito, che il ministro Brunetta NON e’ un Playboy, come sostenuto da milioni di donne infatuate, il ministro Brunetta e’, ne piu’ ne meno, che la rappresentazione umana di un rospo poco educato.

Se hai meno figurine hai perso.

Buon weekend a tutti,ad amici e nemici, a persone in buonafede e a quelle di malaffare, alla gente educata e ai burini bifolchi,
ai credenti e agli atei, agli interisti e ai milanisti.
Perche’ l’amore vince sull’odio, perche’ Obama e’ McCain di nero colorato, perche’ adoro Abu mazen e stravedo per Israele,
perche’ fuori piove ma ho detto a tutti che splende il solleone.

Vs. Zacpremier

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: