Il Blog

Lontano.

In Politica on giugno 15, 2010 at 8:09 am

Viaggiare.
Udire altre voci.
Vedere facce diverse.
Annusare altri odori.

Adoro l’Hockey su pista, quest’anno se possibile ancor di piu’, siamo diventati Campioni d’Italia.
Prima delle finali scudetto e’ successo un fatto concatenato:
Abbiamo giocato la final six di Eurolega (leggi Coppa Campioni) e questa competizione ci ha insegnato come vincere lo scudetto.
Venivamo da una stagione vincente ma si necessitava di piu’ tranquillita’ , di piu’ fair-play, di meno espulsioni per proteste.
Vedendo come giocano le corazzate europee, mai una protesta, mai un tuffo finto, mai un battibecco fra i compagni e men che meno con gli avversari, dopo 73 anni di storia si e’ capito che non e’ sufficente essere i piu’ bravi, bisogna essere anche i piu’ “educati”.

E cosi’ si e’ vinto.

Vi ho raccontato questo episodio per ampliarlo alla coscienza del popolo Italico.

Basterebbe poco, un viaggio all’anno, sostituire la vacanza a Fregene, a Jesolo, a Tropea o a Riccione e prendere il primo volo per l’estero.
Dopodiche’ il piu’ e’ fatto.
Anche la mente piu’ atrofizzata si renderebbe conto della diversita’ che e’ un valore, non una piaga.

Non sto parlando del villaggio “all inclusive” con l’80% di Italiani, intendo il viaggio self-made, la scoperta, le informazioni date da un passante, le cose da vedere e gustare senza l’assillo della guida con l’ombrellino, i piatti locali, l’arte (che per meta’ e’ frutto di mani italiane), gli incredibili e imprevedibili modi di divertirsi.

Anni fa’, in compagnia di un caro amico, gironzolai per l’Europa armato solo di un sacco a pelo, all’epoca potevi dormire presso il cimitero di Pere Lachaise, accanto alla tomba di Jim Morrison, oppure sotto la Tour Eiffel.
Proprio sotto la Tour Eiffel, dietro a un cespuglio dei Champ du Mars, un mattino all’alba fui svegliato da un gendarme che, con una gentilezza impensabile, mi invito’ a spostarmi, in quanto, da li’ a breve, sarebbero sbarcati orde di turisti.

Oggi non potrei fare una simile esperienza, sono passati troppi anni, ma quell’episodio e tanti altri mi hanno insegnato a non aver mai timore delle novita’, delle diversita’ e degli imprevisti.

Se avete dei figli mandateli ovunque, senza di voi, verranno segnati positivamente per tutta la loro esistenza,
cresceranno piu’ tolleranti, senza l’assillo dei ladri Albanesi o degli spacciatori Nigeriani o dei “puzzoni” Indiani.

Anche se glielo avete gia’ spiegato, nulla e’ piu’ corroborante della “presa diretta”.

Non a caso il vatusso mancato consiglia di trascorrere le vacanze in Italia.
Egli, quando era un nano giovane, fece lo stesso, con la differenza che al posto del sacco a pelo aveva un microfono, l’amico Confalonieri al pianoforte, e sulle navi da crociera allietava le finte nobildonne che successivamente si sarebbero dimostrate lo zoccolo duro del suo elettorato.

P.S.
Caro Massimo,
lungi da me il possibile accostamento fra te e il Confalonieri.

Annunci
  1. parole sante! Ops ,scusa, giuste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: