Il Blog

Masi, Abbado, Bono, Benigni e il nano.

In Politica on ottobre 19, 2010 at 10:34 am

E’ notizia fresca, il fido Masi, quello abbronzato, toglie la
copertura legale a Report e fa’ sapere di non aver approvato i
contratti per gli ospiti del nuovo programma di Fazio e Roby Saviano.

Masi e’ una merda, si sa’, ma togliere il contratto a Benigni (che va’
in trasmissione gratis) a Bono (che credo non abbia così bisogno
dell’obolo) e al Maestro Abbado (Idem) ha dell’inverosimile.
O forse sentirsi dire da Bono che i miliardi per il terzo e quarto
mondo, promessi dal nano, non sono MAI arrivati, non pare bello.

Come pure sentirsi dire dal Maestro Abbado che siamo diventati un
popolo di beoti interessati solo a bambine morte ammazzate e ad altri
bambini volontariamente segregati in una pseudocasa, non pare bello.

Peccato che sia la realtà.

Non che mi tocchi molto, io manco so’ le frequenze della Rai, se
voglio vedere Saviano e amici mi sintonizzo su Current.

E dato che la cosa non mi sfiora,
questo e’ un attacco globale e disinteressato alla merda Masi.
Già Segretario Generale della Presidenza del Consiglio, per due
legislature, ovviamente capeggiate dal nano.
Già estimatore della cultura fino a farla sparire dai palinsesti Rai.
Già Cavaliere di Gran Croce della Repubblica.
Già interlocutore telefonico prono,
per piazzare qualche troietta cara al Premier.

Insomma, il solito segugio messo li’, ad eseguire ordini.

Minzolini, Mimun, Rossella, Fede, Vespa, Liguori e Paragone
coprono il 90% dell’informazione.
Il restante 10% e’ composto da Report e Annozero, che surclassano in
ascolti qualsivoglia altra pagliacciata.

Ovunque, all’estero, a fronte di tale share, nessun direttore si sognerebbe di censurarli o boicottarli.

In questo contesto, una del calibro di Daniela Garnero ex Santanche’, spopola in ogni dove, e a sentire taluni biechi individui le si dovrebbe chiedere scusa perche’ nelle quinte di Annozero qualcuno le ha tirato la chioma.

Masi e’ uno stalliere, dirige un’azienda che dovrebbe essere al servizio del cittadino, all’interno vi sono
pochi cavalli di razza e una mandria di vacche a perdita d’occhio.

Ha un compito:
ripulire la Rai dalle teste pensanti non allineate e promuovere in prime time le concubine di sua bassezza.

Fra un po’, nel piu’ assordante silenzio, attaccheranno definitivamente anche Corradino Mineo,
colpevole di aver portato gli ascolti di rainews24 alla pari con quelli di SkyTg24.

Per le sopracitate, il Dr. Masi meriterebbe vent’anni di galera,
personalmente mi accontenterei della sparizione corporale.

  1. hai ragione ma sii più pacato dici ciò che pensi in modo più distaccato con onestà di spirito.

  2. visti i precedenti sta gonfiando il caso per garantirsi un altro picco di ascolti.tanto la gente è rincoglionita

  3. Benvenuto.
    Le rispondo come rispondo a tutti:
    il giorno in cui l’attuale premier si scuserà per avermi più volte chiamato “coglione”,
    allora anch’io modererò i miei termini.
    Inoltre, come da Lei sostenuto, ho ragione.

    La saluto,
    Zac

  4. Olà.
    Ci si vede Sabato al Mille?

  5. Hai detto tutto,poco da aggiungere.
    Probabilmente si accorderanno,agli sponsor non frega mica molto l’essenza dei programmi,ma l’audience.
    In nome di quella la cosa si sistemerà,e allora qualcuno dirà che non è vero che non c’è democrazia,visto che Fazio può andare in onda.
    Poi certo,gli romperanno i coglioni quotidianamente,mettendogli il palo tra le ruote con ospiti,contratti,cachet e tutto quanto fa brodo.

    Scusa se divago:ieri sera è partito il Grande Fratello..spero solo che prenda fuoco la casa con tutti gli ospiti all’interno..sai che reality,sai che picchi d’ascolto……se poi ci scappa il morto sai che biscotto ci inzuppano (e per sponsor una bella ditta di bare).

  6. Illustre Massimo.
    Stasera al Palalido?

    Sulla casa che vorresti bruciare, a ragion veduta, senti questa:
    dalla prima edizione all’attuale lo share si e’ progressivamente abbassato.
    E i costi sono saliti.
    Ma la gente non lo sa’.
    Allora, per poter avere più spazi pubblicitari, si sono visti costretti ad aumentare a dismisura la durata, i concorrenti e gli scoop.
    Il più popolare reality e’ un fallimento, più precisamente dalla terza edizione in avanti.
    Se poi ci aggiungi che l’attuale ministro Romani, all’epoca, fu lanciato da un programma come Colpo Grosso di Smaila, c’è speranza che da quella casa esca il prossimo premier.

    Ciao,
    Zac

  7. Alcuni italioti,sono proprio rincoglioniti,pagano il canone e se ne fregano di quello che gli proprinano.La politica in rai non dovrebbere starci,altrimenti privatizzarla.
    Rete 4 mediaset da anni con quell’intelligentone di fede non doveva andare solo sul digitale,mi spieghi com’è che vaga ancora nei gironi dell’inferno?Anche lì c’è lo zampino di masi e di quello che soffre di nanismo progressivo?
    Ciao Zac.

  8. Diciamo pure che nell’affare rete4 satellite una grossa mano gliela abbiamo data noi,
    il responsabile ha un nome e un cognome:
    Paolo Gentiloni.

    Ciao Gibran,
    sempre un piacere sentirti.
    Zac

  9. A parte che bisognerebbe fare un discorso non tanto di quanto vengono pagati personaggi come Santoro o Saviano quanto fanno guadagnare.
    Che poi guadagnino meno di certi calciatori in una sola partita non scandalizza più di tanto, perchè da che mondo è mondo panem et circenses hanno sempre imbesuito le masse.
    Per quanto poi riguarda Abbado non vale neppure il discorso del compenso ma che ti aspetti da persone che appoggiano lo stesso governo in cui ci sono personaggi che dicono di voler mettere mano alla pistola ogni volta che sentono parlare di cultura?

  10. Mi aspetto che rivolgano la canna della pistola in direzione del loro occipitale e, in un momento di lucida coscienza, tirino il grilletto.

    Ciao.
    Zac

  11. Ciao a tutti, segnalo che il 26 arriva in libreria “minzulpop” un saggio collettivo dalla rete di cui ho avuto occasione di leggere qualche estratto. Buona lettura!

  12. Ringrazio cordialmente per la segnalazione.
    Non mancherò.

    Zac.

  13. Ciao, mi è piaciuto il tuo resoconto tutt’altro che pacato ma decisamente lucido e riassuntivo – posso gironzolare nel tuo blog in futuro?

  14. Cara Loretta,
    intanto Ciao.
    E’ la prima volta che mi si richiede il permesso di gironzolare.
    Denota un’estrema educazione, che forse nel mio caso latita.
    Ovviamente la risposta e’ SI.
    Fai di me e del blog quello che più ti aggrada.

    Zac.

  15. Non mi sono informato, leggo solo google news e non guardo la tv, ma per parlare di cio’ che non conosco dirò che non mi convince il discorso “senza contratto non ci sono gli estremi per andare in onda”. Insomma, è una bolla: come faccio a chiedere allo stato dei soldi per dire che lo stato è una merda e se lo stato non mi paga non lo dico ma non dirlo sarebbe dannoso per lo stato perché calano gli introiti pubblicitari? Come se i partigiani avessero richiesto a mussolini delle sovvenzioni per fare resistenza, diobono se veramente credete a quello che dite ditelo e basta. Io veramente non ho bisogno di Saviano che mi venga a dire (se pagato) quanta merda ci sia in questo paese, e se non pagato si lamenti che c’è tanta merda che non può dire che c’è tanta merda e che potrebbe dire che c’è tanta merda se solo non ci fosse tanta merda. Bah, non capisco l’audience che questi programmi fanno. Anzi non capisco perché la gente abbia ancora bisogno di guardare Vespa o Santoro invece che un buon film. Veramente non capisco le dinamiche dell’audience (a parte Studio Aperto, si intende, che non è poi così lontano da Colpo Grosso per citare un precedente commento).

  16. Interessante.
    Forse “contratto” ha valenze superiori alla paga.
    Include la copertura legale, la sicurezza che le puntate saranno tot, evitando cosi che un Gasparri a caso si alzi al mattino e blocchi il programma.
    Splendida la metafora Partigiani/nanodiPredappio.

    Che tempo fa’ in quel di Zampagna?

    Ciao Pagnino,
    Zac

  17. L’elenco delle persone da epurare, sbattere fuori dalla RAI, secondo Masi e secondo la testa malpensante di Belpietro è lungo.
    Comprende come sappiamo Corradino Mineo, Santoro, Annunziata, Dandini, Fazio, Minoli, Gabanelli, Busi, Floris, Vianello, eccetera, guarda caso tutti i conduttori di quei programmi di approfondimento politico o di “denuncia” di quello che non va e di quello che succede in questo paese.

    Questo è un dato di fatto. C’erano anche prima, con Prodi e non hanno certamente risparmiato nulla al professore.

    Ed è gente brava, che fa ascolti e fa introitare soldi alla Rai. Quindi le spese vengono ammortizzate, e quello di dire che sono a carico nostro perchè paghiamo il canone è una balla.

    Ma perchè, per risollevare la questione non assumono personaggi altrettanto bravi che sono di destra?
    Non ce n’è.
    Hanno provato con Socci, ma hanno dovuto chiudere, hanno provato con Masotti ed è stato un fallimento.

    La verità vera è che sono persone brave, che sanno fare il loro lavoro, fanno ascolti e PORTANO VIA SPETTATORI DA MEDIASET.

    Ci rimette il capo.

    E allora bisogna farci una campagna contro, mascherata da “via quelli di sinistra”.
    Sono convinta che sotto ci siano interessi e non idee.

    Ciao Zac.

  18. Sicuro.
    Intendo gli interessi sopra alle idee.

    Le idee nelle dittature sono proibite.
    Nella nostra, che e’ una dittatura mediatica, le idee non sono proibite, sono elargite.

    E se elargisco,
    pretendo un compenso economico.

    Ed e’ evidente che se un idea non rispetta questo schema di guadagno, il giochino si rompe.

    Mesi fa Cochita De Gregorio espresse un’idea e Sallusti la apostrofo’ con “Tu sei un’oca”.
    E c’aveva ragione, la Conchita era uscita dallo schema.

    Ciao,
    Spera

  19. Espresse?
    Esprimette?
    Esprisse?
    Esprasse?

    Ho un vuoto.

  20. L’anomalia è sempre lui,che ci sovrasta col suo sorriso a 33 denti…(LUI può..).
    La destra,la sinistra…ci sono delle buone idee da una parte e dall’altra,le persone oneste e capaci anche.
    L’anomalìa è lui,con i suoi processi,le sue mogli,le sue proprietà sparse sulla Terra e anche su Marte,il suo fare NULLA per il paese,appoggiato da gente che non è nemmeno di destra,sono solo dei vassalli,degli yesman senza personalità.
    Cadrà prima o poi, e farà molto rumore,poi tutto tornerà normale,o quasi,e forse,per cercare di risollevare questo paese,si guarderà alla validità delle idee da mettere in pratica,non se le idee sono di destra o sinistra o di centro.
    Sul perchè i conduttori del centro-destra non abbiano audience il motivo è lampante,un qualsiasi anchor-men è apprezzato se è onesto nel fare il proprio mestiere,e quindi se è sincero (o quasi).
    Chiudere occhi cervello e orecchie di fronte ai mille tramacci di Berlusconi (alcuni forse veri,altri forse inventati),è veramente difficile;anche se uno ha il pelo sullo stomaco e montagne di diplomazia prima o poi sbotta (vedi Mentana).
    Montanelli e Biagi non erano propriamente dei comunisti,anzi,erano solo delle persone libere.
    “L’Etat c’est moi”,diceva Luigi XVI.
    “L’Italia non è de destra ne de sinistra,l’Italia è de Berlusconi”, dice Corrado Guzzanti.
    Per quanto ancora?

  21. Finche’ morte non ci separi.

  22. Il Masi che preferisco è decisamente Pino!!! Ciao compagno!

  23. Parole sante, caro Nico.
    Devo dire che il saluto, utilizzando la parola “Compagno”, mi ha veramente fatto emozionare.
    Non mi capita spesso di essere chiamato così,
    dalle mie parti viene considerato al pari di un’offesa.
    Ti ringrazio di cuore.

    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: