Il Blog

“Il Puttaniere”

In Politica on gennaio 17, 2011 at 4:47 pm

“Un rilevante numero di giovani donne si sono prostituite con Silvio Berlusconi presso le sue residenze, dietro pagamento di corrispettivo in denaro da parte di quest’ultimo”. 

E questo e’ quanto scritto dai Magistrati.

Seguono diverse intercettazioni ambientali dove le suddette meritrici argomentano nei modi più svariati.

Sintetizzando, basta trascriverne una:
“E’ un puttanaio, peggio di come raccontano i giornali”.

Prepariamoci allo stillicidio mediatico da parte dei servi del potere nei confronti di queste vicende.

Lo vado dicendo da quasi due decenni, ci facciamo governare dal peggior esempio di essere umano che ci si poteva sognare.

L’ultima boutade e’ “Ho una fidanzata”, 
l’ennesima palla, l’ennesima presa in giro, e milioni di italiani li’ ad apprendere e approvare tali e tante menzogne.

Ma torniamo all’accusa, che legalmente deve essere provata, mentre nel mio pensiero e’ cosa arcinota.
Se si leggono le dichiarazioni e le battute sulle donne, che da anni va’ proferendo, qualsiasi persona dotata di senno lo chiamerebbe un “puttaniere”, di basso rango per giunta, di quelli che credono di poter usufruire di ogni culo previa esposizione di taccuino a fisarmonica, come quello dei benzinai.

E quando lo si sosteneva, dieci anni fa’, venivamo tacciati come invidiosi o come fantasiosi.

Vedete, fra le pagine di questo blog non scrivo proprio tutto, vi sono argomenti delicati che evito volutamente.

Ma oggi ho deciso di raccontare una chicca:
Correva l’anno 2009, ero seduto in un ristorante di Roma, aperto solo agli invitati della tavolata, dieci persone.
Diciamo persone molto influenti e molto vicine al nano.
Arriva in ritardo un medico, per essere precisi un medico molto in alto negli organigrammi della RAI.
Estrae lo Smartphone e lo fa’ girare fra i commensali, commentando
“Siamo nelle mani di Dio, non c’è più con la testa”.
Il medico in questione, manco a dirlo, grande “fan” del vatusso mancato, al punto che la sera prima aveva presenziato a un festino a Palazzo Grazioli.
Prendo in mano lo Smartphone e vedo che c’è un video di trenta secondi.
Premo play.
Fatico a crederci.
La scena:
Il nano, con cappello alla Mago Merlino, braghe tirate su sopra le ginocchia, scalzo, che insegna un passo di danza a una decina di ragazze ventenni, attorno una fauna di adepti che battono le mani a ritmo.

Persino il medico “fan” si e’ racapricciato.

Io nell’occasione non ho proferito verbo alcuno, mi e’ passato l’appetito, mi sono alzato e sono uscito all’aperto, in Piazza Navona, per tentare di trovare una boccata di aria respirabile, li’ vicino un vecchio con la fisarmonica cantava 
“Bambola” di Patty Pravo.
Mi son seduto accanto, l’ho intonata anch’io, e mai mi scorderò dell’espressione stralunata con la quale il menestrello mi guardava, avrà pensato che fossi un pazzo scappato da una casa di cura.

Certe volte mi chiedo come siamo potuti cadere così in basso, per molto meno si sono fatte le rivoluzioni, per molto meno sono scoppiate guerre.
Non qui.
Non oggi.
Forse mai.

Al che’, mi sovviene una frase di Daniel Pennac:

“Il peggio, nel peggio, e’ l’attesa del peggio”.

Direi che ci siamo.

Vs.
Zac  

Annunci
  1. Com’è chi ci ha preceduto ha avuto l’acume di pensare,forse queste puttanate:scusa:ci sono sempre state,ma comunque ti invidio l’essere stato li ad ascoltare quel medico.Speriamo che questo sia veramente l’inizio della fine.
    Allora quando dicono il diavolo,anche se non ci credo,fa le pentole non i copenchi è vero.
    Ciao Zac.
    PS Se credi che le mie risposte siano mediocre,perchè tu come scrivi mi metti alle volte in soggezzione dimmelo non mi offendo.

  2. Ma cara Gibran, ma quali risposte mediocri????
    Tu sei parte della mia linfa.
    Tu puoi scrivere come vuoi, e soprattutto quello che vuoi, che tanto la pensiamo uguale uguale.

    Non devi invidiarmi per quella cena, sarebbe stato meglio non esserci, credimi, sarei stato più contento se me lo raccontavano, vederlo con i miei occhi non mi ha fatto star bene.

    Come quando incontrai borghezio il trigliceride, non sono cose invidiabili…

    Baci,
    Zac

  3. E pensare che all’inizio della legislatura si era posto come il grande statista..il miglior premier degli ultimi 150 anni. A ripensarci mi viene un sorriso amaro.. Un’amarezza che solo chi sa quanto è caduto in basso questo paese può capire.
    Un caro saluto!

  4. Illustre, forse intendevi “dalla prima legislatura”, perché ‘sto nanopriapo lo va’ dicendo dal 94.

    Ciao,
    Zac

  5. l’uscita sulla fidanzata fa sperare, nel senso che se non ha trovato nessun’altra strategia mediatica-difensiva forse vuol dire che è davvero con le spalle al muro (che significa che è “fidanzato”? chiedere delucidazioni a Veronica Lario che era a un livello successivo rispetto al fidanzamento). E’ anche vero che ci siamo detti già troppe volte “è finita”, io comunque gli spazi aerei verso Antigua li chiuderei…

  6. Ieri ho letto l’articolo su questo fatto, pubblicato dal quotidiano francese “Le Monde”. Riporto i commenti di due lettori:
    – “Ci basta guardare Berlusconi per renderci conto che è grazie al suo impeccabile fisico che attira irresistibilmente tutte le donne, anche le più giovani”.
    – “Soprattutto le più giovani. Le “vecchie”, quelle di 18 anni e più, puah…”.
    Ecco… nel mondo ci prendono in giro e noi ancora stiamo lì ad ascoltare chi ci dice che la procura competente non è quella di Milano ma è quella di Monza. Se noi italiani avessimo uno scatto di diglità dovremmo mettere tutte queste persone, nano in primis, su un aereo e farli arrivare a Brancaliuni.

  7. E taluni c’avevano pure creduto, poi quando e’ uscita la notizia che la tale avrebbe 24 anni, puff, la notizia e’ svanita.

    Pero’ io non chiuderei alcuno spazio aereo, anzi, come ultimo gesto magnanimo sarei disposto a pagargli il biglietto di sola andata.
    Anche se il sogno sarebbe un altro Piazzale Loreto.

    Ciao,
    Zac

  8. Cara Forsenontutti, come mi dice sempre un’amica londinese:
    “le notizie sull’Italia le leggo spesso nelle pagine della satira”.

    E me lo dice da 15 anni.
    Amen.

    Ciao,
    Zac

  9. Eh cazzo ma ce lo racconti adesso..?

  10. Caro Sciuscia’, mica posso dire tutto, ho una certa avversione verso le patrie galere, ma ti giuro che i giornali minimizzano.

    Ciao,
    Zac

  11. Ieri sera “L’infedele” ha mostrato un programma arabo che aveva come ospite d’onore il Sire (in rappresentanza dell’Italia all’estero) – il nostro (ben degno rappresentante) ha chiesto (compiaciuto) il numero di cellulare alle signorine presenti vantandosi di essere un grande amatore…non so se prima o dopo abbia parlato di politica e della situazione problematica degli italiani, del resto queste son bazzeccole…

  12. Se e’ quello di un paio d’anni fa’, allora era girato in Tunisia.
    Ben Ali e’ suo grande amico, prima lo era di Craxi.
    In Tunisia sono avanti con il repulisti.

    Ciao,
    Zac

  13. Sono completamente d’accordo con tutti voi.
    Ma perchè allora non riusciamo a liberarci di quest’uomo?

  14. Semplice, caro Massimo, la risposta e’:

    “Perche’ in questo paese nessuno uccide più nessuno”.

    Ciao,
    Zac

  15. Ciao Zac
    il tuo post è da applausi.
    Che dire di un popolo che per ventanni è stato sotto il fascismo, poi si è messo nella di americani, democristiani, con la supervisione di santissima madre chiesa, poi un po di craxismo che non guasta. 5 minuti di gloria con mani puliti e poi giù nella mani dell’imperatore di Arcore.
    Siamo certi di aver visto mai la democrazia.
    un saluto

  16. Caro Ernest, intanto grazie, troppo buono.
    Sai, la tua disanima e’ corretta, ma io sono convinto che l’errore madornale (e forse voluto) e’ stato non finire Mani Pulite.
    Credo che con quel periodo si sia estirpato si e no il 20% della corruzione e del clientelismo in questo paese.
    Una volta sciolto il pool del Borrelli, i farabutti si sono moltiplicati come i fermenti dentro il latte acido.
    Che somiglia molto al finto sbaglio che fecero gli amerikani nel primo desert storm, arrivarono a un chilometro da Saddam e poi lo lasciarono fuggire.

    Ciao,
    Zac

  17. Quando ho clikkato sul link del tuo Blog, dentro di me pensavo: Zac avrà scritto un post sul grande puttaniere. Quando ho visto il titolo, mi e’ scappato un sorriso. Per il resto, la tua analisi e’ perfetta, aggiungo un paio di cose, peraltro scritte sul mio blog. Gli italiani, in generale, amano gli uomini ricchi e potenti, per emulazione si identificano con loro, ecco perché il nano pornografo ce lo teniamo da quasi 2 decenni. Quando hai raccontato l’ episodio del ristorante, non ho fatto fatica a crederlo. Quando in tv, in quello show ridicolo l’altra sera, con le foto dei figli dietro le spalle, diceva che le sue feste sono caste e pure, mi venivano in mente le foto della Sardegna, con il pisello di Topolanek che spazzolava l’aria e le giovani pulcine desnude che attendevano il sultano, feste proprio caste, siamo ormai alla tragedia finale di un uomo ridicolo e malato. Ciao Zac, un abbraccio. Raf

  18. Caro Raffaele, e’ abbastanza sintomatico che nello stesso istante in cui tu scrivevi qui, io stavo scrivendo da te.

    Per il resto, una cara amica oggi mi ha detto
    “Se dovesse cadere per merito della Figa, allora vuol dire che il potere delle donne(troie e non) e’ davvero impressionante”
    ha ragione.

    Ciao,
    Zac

  19. Non so bene che dire Zac, la tua rivelazione ha messo in luce l’aspetto buffonesco della persona,soprattutto l’infantilismo e la sua mancanza di crescita, dal punto di vista dell’uomo.
    Ma quello che ferisce di più le donne, (e credo che sia l’aspetto peggiore di Berlusconi), è il suo disprezzo per le donne stesse.
    Le paga è ovvio, non potrebbe averle altrimenti, e loro ci stanno, è ovvio, ma tutto questo mette in luce la mancanza di dignità, sia in chi accetta di umiliarsi così, sia in colui che, forte del potere e dei soldi, umilia le donne.
    Ho letto che gioca all’infermiera ed al paziente.
    E’ un gioco infantile, che se perpetrato nell’età adulta, sembra rivelare una mancata crescita, dal punto di vista di una personalità completa.

    Zac carissimo, come donna provo solo disgusto. Non è con i soldi che ci si vuol bene, ma col cuore. Io amo col cuore ed è la vita.
    Ciao, un abbraccio.

  20. “Non è con i soldi che ci si vuol bene, ma col cuore”
    Cara Spera, e’ una verità assoluta.
    Al punto che da anni utilizzo una frase che non e’ una citazione, e’ assolutamente mia, ed e’ la benzina che mi fa’ tirare avanti, l’ho messa persino nell’invito per la mostra:

    “Chi non si riconosce nel proprio cuore, passa inosservato al cuore degli altri”

    Non e’ difficile, e’ naturale.

    Baci,
    Zac

  21. Disprezzo delle donne da parte di Berlusconi?
    Scusami Speradisole,ma è un gioco alla pari;Berlusconi disprezza le donne tanto quanto queste disprezzano lui,ma in nome di 4 o 5 mila euro codeste soprassiedono (e non solo metaforicamente),ben volentieri.
    Prima di essere uomini e donne siamo PERSONE…tra queste persone c’è chi ha una dignità e chi no.
    Qui no.
    Non vi è differenza tra puttanieri e puttanelle.
    Fa tristezza sapere che nel mondo ancora molte donne devono subire violenze fisiche e psicologiche soggiacendo e sottostando (spesso in silenzio) alla cosidetta becera e ignorante superiorità maschile.
    Qui tristezza non ce n’è,solo squallore,unilateralmente.
    Sull’amare col cuore mi trovi d’accordo al 101%…sul giocare al paziente e all’infermiera ti dirò che non è mica spiacevole,ma a suo tempo l’ho fatto per gioco,eravamo studenti innamorati e squattrinati,fuori pioveva e l’appartamento era a nostra disposizione…
    Ciao

  22. Caro Massimo,
    chi paga le donne le disprezza, senza dubbio alcuno.
    Le stesse donne, che prendono i soldi, ne farebbero volentieri a meno se fossero figlie dell’industriale di turno, quindi hanno un disprezzo decisamente diverso nei confronti del cliente, direi che più che disprezzo si potrebbe parlare di fame di soldi.

    Mi puoi rispondere che possono sempre andare a lavorare in fabbrica, come ha fatto per 35 anni mia madre, ma sarebbe un altro discorso.

    Ti scrivo ciò perché rischi di cadere nella solita manfrina dei fascistelli (perdonami l’orrido accostamento), che sostengono la parità di colpevolezza fra chi paga per un pompino e colei che riceve i soldi.

    Non e’ così, e te lo spiego:
    prova a ribaltare il discorso, non troverai esempio alcuno fra qualsivoglia donna pubblica in nessun paese al mondo.
    Nessuna, neanche la Prestigiacomo, paga un uomo per trattarlo come un barboncino.

    Ti garantisco che il nanopriapo DISPREZZA le donne, tutte, e le considera una razza inferiore, buone solo per il divertimento sessuale.

    P.S.
    Pare che Nicolia stia un po’ meglio, speriamo bene

    ciao
    Zac

  23. Aggiungo:
    “Non v’e’ differenza fra puttanieri e puttanelle”

    questa e’ proprio una frase errata, forse ti e’ scappata, ti perdono, ma guarda che v’e’ una differenza abissale.

    Ripeto: trovami una miliardaria venticinquenne che la da’ a un vecchio settantacinquenne senza scopo di lucro, poi riparliamo di uguali responsabilità.

    Con affetto,
    tuo,
    Zac

  24. Gusrda, a parte il post, che ovviamente condivido, sono d’accordo anche con quanto hai detto in un commento. Che se vada. Siamo magnanimi, che prenda e vada ad antigua o dove cazzo ha le sue case, che si porti via il codazzo di troie e lacchè e basta. Finito. Sarebbe già una gran bella cosa.

  25. E gli pago pure il biglietto.
    Cara Anna, ma sei in quel di Verona o in Lussemburgo?
    Se e’ la seconda, saluti dal troiodromo “Italia”.

    Ciao,
    Zac

    P.S.
    I tuoi ultimi tre post sono decisamente “bagnati”.

  26. Caro Zac,
    ma siamo sicuri che lui conosca il significato di amare?
    Secondo me la sua mente malata si è immedisimata in qualche sceicco,e dal momento che purtroppo i soldi non gli mancano crede che governare l’Italia come il Dubai.
    Ciao.
    Bellissima la tua citazione della mostra.la conserverò.

  27. Cara Gibran,
    Amare? Gli unici verbi in desinenza Are che il nano conosce sono:
    Comprare
    Scopare
    Spergiurare
    e
    Comandare.

    Ciao,
    Zac

  28. Caro Zac,
    Berlusconi non disprezza le donne,disprezza tutti!
    Disprezza chi non la pensa come lui,chi prova a contrastarlo,opposizioni,magistrati…ma disprezza anche chi sta dalla sua parte;può essere benevolo con chi esegue fedelmente e ciecamente le sue direttive,ma pensi che Berlusconi abbia stima di un Bondi,di un Fede o di un Capezzone?
    Da tempo innumerevole non spreca più tempo per cercare di capire,persuadere,ascoltare,confrontarsi.
    Berlusconi COMPERA.
    Compera azioni,palazzi,calciatori,politici dell’opposizione,donne.
    Il denaro può tutto,il resto sono chiacchiere;il suo pensiero è tutto qui.
    Vuoi dunque che dopo una giornata di duro lavoro(???) si metta anche a discorrere con una qualsiasi Donna (maiuscolo) dotata di un minimo di dignità?
    Molto più facile comperare,che siano giovani,belle e che non pensino,o facciano finta di non pensare; vecchio e rifatto,ma con il portafoglio gonfio.
    Qui non stiamo parlando dell’odiosa pratica del turismo sessuale,dove con un pompino una povera ragazza procura il cibo per sfamare la famiglia,parliamo di donne consapevoli,che potrebbero fare tutte altre cose che le entreneuses; siccome però lo stomaco non manca,e in una sera si guadagna quanto in 5 mesi di normale lavoro,per quale motivo(pensano) fare l’operaia,o la barista,o mille concorsi per trovare un posto da 1300-1400 euro,o un qualsiasi lavoro?
    Lui sarà anche un vecchio bavoso,ma le ragazze,anche se molto giovani, sanno benissimo quel che stanno facendo;le prime volte avranno anche un moto di schifo,poi quando vedono il ricco bonifico ci fanno il callo,magari prendono pure per il culo qualche amica che si fa il mazzo per poco più di mille euro.
    Ognuno vende la propria merce.
    Fa più tristezza e schifo lui,ma anche loro non sono dimolto migliori.
    Per fortuna il mondo è pieno di Uomini e Donne veri,ne ho conosciuti/e molti e sono solo a metà strada.

    Scusa se mi son dilungato,offro biancorosso venerdì sera.
    Ciao Max

  29. Caro Massimo, in accordo con te su quasi tutto quello che hai scritto.
    Quel quasi e’ cosi’ motivato:
    A parita’ di servilismo, il nano tende a trattare con piu’ decenza un uomo di una donna.

    Confermo Biancorosso domani sera e se ti va’ noi andiamo a vedere Qualunquemente.

    Ciao,
    zac

  30. …scusate ….mi chiedo se fa piu’ male la figa o “non e la rai”…sin da allora berlusconi scopava come un riccio muto, …ma non fa niente sembra che Italia sia diventata la sua “putana”. Auguri speriamo che non muoia piu’ nessun soldato o terorista,(tutti sono eroi) … punti di vista.

  31. “non e’ la Rai” fu l’inizio del troiame di regime, caro Rumeno, che se ti ricordi era diretto da uno dei più grandi pedofili che il paese ricordi: Gianni Boncompagni.

    Voglio commentare la tua ultima frase, che mi trova in perfetta simbiosi con te:
    un militare e un terrorista hanno lo stesso diritto alla vita, ovvio, com’è vero che lo stesso diritto dovrebbe risiedere anche in tutti gli anonimi morti sul lavoro.
    Ieri mi sono sorbito 14 minuti di soliloquio del NariceLaRussa in aula, ma mai una volta che il min del lavoro Sacconi faccia una tale disamina per l’operaio caduto dal tetto, se non erro, trattasi di morte anche in questo caso.

    Ciao,
    Zac

  32. …bello il richiamo a Non è la Rai.
    Quando iniziò,alla fine degli anni 80,tutti ci chiedevamo come era possibile si facesse un programma così stupido e vuoto; orcocane,ne avremo viste ben di peggio.Paradossale che da una cosa così trash sia poi uscita quella che oggi è una donna intelligente e con un sicuro fascino,Ambra Angiolini.

    “…dal letame nascono i fior..” -Faber-

  33. Anche fra cento ragazzine viziate si riesce a scovarne una con la testa e le palle.
    Fra gli uomini, mi torna in mente il compagno Jovannotti, che se ti ricordi odiavamo ai tempi di
    Sei come la mia moto.

    Ma il percorso più incredibile lo fece tale Giusva Fioravanti:
    da le tette della Fenech alla strage di Bologna.

    Mai si sa’.

    Ciao,
    Zac

  34. …non voglio piu’…un cazzo…eccoloo che ,di nuovo, si fa avanti,;…un “papa” ed un perche’, ed a che cazzo servono sti cazzi, riempono la testa di cazzate e le tasche dei figli di troje, politica piena di putanieri e deliquenti e il clero pieno di santi comunisti o no, fascisti e gay per non restare a l’antica,.Unica che e rimasta uguale, con il suo profumo di figa e peli ben curati, le labra decise anche se il pope non e d’accordoo con il poraccio scopatore, la FIGA WWWW la FIGA, SEMPRE QUELLA BUONA E ACCOGLIENTE FIGA;….grazie alla FIGA sono stufo di cosi tanta FIGA, dei giornali e tg, pretti e politici, FIGA o non FIGA, adesso chi deve o non deve scopare,per volere della sua donna o stanchezza poveri “Fantozzi”,…puo’darsi che il lavoro o la schiavitu’ sia il scopo propenso.,….vuoi vedere che chi scopa (tra i comuni mortali) andra al inferno!!!!!!!!!!! da qui la proverbiale frase “””: “e andato in mona”(figa)///////.
    …..scusate le cazzate sono solo un artista. Respect

  35. Inazzatuccio eh…

    Ciao,
    Zac

  36. Caro Zac, già mi erano rimaste poche parole per commentare tutto quello che, ancora, si vengono a sapere; ora che so pure di questa tua esperienza non me n’è rimasta più neppure una.
    Fossi credente potrei almeno dire “O Signore”…

  37. Prova a chiudere gli occhi e far finta di essere stata li’.
    Così si’ rischi di esprimerti a gesti per “Afonia”.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: