Il Blog

Spaghetti allo Scoglio (e che Scoglio!)

In Il Ricettario di Zac on marzo 21, 2011 at 9:51 am

Procurati:
Spaghettini cottura 5 minuti, cinque mazzancolle, cinque scampi, cinque cicale di mare, un kg di vongole veraci, pomodorini datterini, prezzemolo, bottarga di tonno.

Fai aprire le vongole con un filo d’olio e mezzo scalogno intero.
Appena aprono le valve, inonda di pepe nero.
Poi lascia raffreddare ed estrai i molluschi dalle conchiglie, controllando l’assoluta assenza di granelli sabbiosi, lo si può fare con i polpastrelli.
Prendi il liquido che resta sulla padella e mettilo dentro a un bicchiere.

Cura gli scampi e le mazzancolle come descritto nelle ricette precedenti.
Sminuzzale a rondelle, ogni mollusco in tre pezzi.

Fai bollire per quattro minuti le canoce (cicale), poi estraine il corpo tagliando i bordi della corazza.

In una padella fai soffriggere olio, peperoncino, scalogno e i datterini.
Butta dentro gli scampi e le mazzancolle.
Dopo tre minuti metti mezzo bicchiere del liquido ottenuto con le vongole.
Metti le vongole.

Fai restringere il tutto per dieci minuti.

Ora passiamo alla cottura degli spaghettini.
Per ogni Kg di pasta occorrono sei litri d’acqua, fai i conti.
Se la cottura indicata e’ sei minuti, li scolerai dopo quattro:
la pasta apre i pori due minuti prima dell’effettiva cottura, in questo modo farai assorbire il sugo e non l’acqua, se non ci credi e’ semplice, prova a scolare come da indicazioni di fabbrica, e poi riprova sottraendo due minuti, poi seziona una pasta e noterai come all’interno la prima risultera’ bianca, la seconda avra’ preso la pigmentazione del sugo in oggetto.

Metti gli spaghettini dentro al sugo e aggiungi le canoce(cicale), versa il resto del liquido delle vongole (attenzione che non ci sia sabbia in fondo, al limite filtrarlo).

Fai saltare a fiamma alta per tre minuti.

Il piatto e’ pronto.

va’ impiattato centralmente, cercando, per quanto possibile, di creare un “gomitolo”, cosi’ mantieni il calore della pietanza.

Due foglie di basilico in cima alla portata e la solita spruzzatina di pepe ai bordi.
Spargi la bottarga a mo’ di parmigiano.

Vino consigliato: Chardonnay, preferibilmente corposo, indipercui siciliano.

Zac le Chef.

Annunci
  1. Buoni cazzo.

    E complimenti per la bottarga, che molti colpevolmente (e forse in malafede) dimenticano.

  2. Posso abbinarlo anche con un Greco di Tufo?
    Syl

    PS: quando puoi passa al mio blog. C’e un tema esistenziale di cui sarei curioso di avere la tua opinione.
    😉

  3. e ma che spettacolo!!!!

  4. Esimio Sciuscia’, e’ un bene che ci si scordi della bottarga, così cala la domanda e il mio portafoglio, di conseguenza, ci guadagna.

    Ciao
    Zac

  5. Caro Gatto, il Greco di Tufo va’ da Dio, che detto da un ateo ha valenza addirittura superiore.

    Adesso arrivo.

    Ciao
    Zac

  6. In effetti, Compagno, quando lo servo v’e’ sempre qualcuno che estrae il telefonino per foto di rito.

    Grazie,
    Zac

  7. Che spettacolo, Zac, e che profumi e che sapori.
    Eclettico, Zac, un abbraccio.

  8. che ricetta. Adoro il pesce, mmhhhh
    Silvia

  9. Grazie Spera, troppo gentile.

    Ciao
    Zac

  10. Cara Silvia, caschi bene, io mi nutro per il 90% di prodotti ittici.

    Ciao
    Zac

  11. ciao Zac, temo che il commento di Silvia, se la conosco bene, avesse un altro significato … 😉
    Andrea

  12. Caro Andrea, ti giuro che non ci sarei mai arrivato!!!
    Battuta eccelsa.

    Grazie per la delucidazione.

    Ciao
    Zac

  13. Spettacolo, Zac, ma scusa la domanda, agli spaghettini 5 min. cottura non sarebbero meglio spaghetti Garofalo di vero grano duro cottura 11 minuti ?
    Ciao e grazie

  14. Caro Raf, io sono contrario a l’utilizzo, con il pesce, di spaghetti grossi.
    Gli spaghetti grossi si adattano più ai sughi composti di cacciagione.

    Se invece c’è qualche pastificio napoletano, che adoro ma che non trovo mai qui al nord, produce spaghettini a cottura 11 minuti, fammelo sapere.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: