Il Blog

Era ora.

In Politica on maggio 30, 2011 at 5:21 pm

Orde di musulmani.
Elettori senza cervello.
Candidati contigui con il terrorismo.

E così, l’avete preso nel didietro.

Persino Novara e Cagliari, roccaforti destrorse da una vita, e Gallarate…

Non m’interessa riportare le dichiarazioni dei Landolfi, dei Giovanardi e dei Salvini, mandati per primi a recitare il mea culpa in tubo catodico,
hanno perso e possono dire qualsiasi cosa, anche che Borghezio e’ un Bronzo di Riace, cazzi loro.

Le amministrazioni comunali, più che l’esecutivo nazionale, hanno la responsabilità oggettiva della buona riuscita della politica che agisce sul quotidiano, che si parli di qualsiasi argomento, il Comune agisce in modo capillare.
A Milano, come in tante altre città che hanno deciso di spostare lo spinnaker a sinistra, le persone, soprattutto quelle più giovani, godranno dei benefici di queste vittorie, e le paure così ben radicate lasceranno posto a un modo di vivere più umano, più sorridente, più civile.

Di la’ parlano di riciclo del centrodestra.
Vanno per dinastia ereditaria.
Il nano lascerà a Marina B.
Il paralitico lascerà al Trota.
Forse vi sara’ un breve interregno sorretto da vocinaTremonti, ma all’opposizione.

Giuliano Pisapia ce lo ricorderemo per sempre, al pari di Achille, come colui che e’ riuscito a vincere una battaglia che nessuno poteva anche solo immaginare, e senza cavallo di Troia.

Un Compagno governa una città medaglia d’oro per la resistenza, quella partigiana, quella resistenza che e’ tornata a vincere oggi, dopo vent’anni di trincea, di lotte civili per i diritti.
Stiamo tornando alla ragione.

Nella città del nano,
Nella provincia del gerarca,
Nella regione del casto,
v’e’ una macchia rossa comparsa dal basso, frutto della passione di tutti i milanesi convinti che un’altra strada sia possibile.

Ero tranquillo, durante queste due settimane.

Ora e’ il tempo di festeggiare.

Era ora.

Annunci
  1. Che botta si è preso l’acefalo,ma quello che mi rende più felice,che adesso è circondato dai comunsti anche a casa sua.
    Speriamo che non risorga dalle sue ceneri.
    Ciao Zac.

  2. Qui a Milano l’aria stamattina è molto diversa.
    Oh Yeah !!!!
    😉

  3. “Domenica Bestiale”…te la ricordi?
    Era una canzoncina,ma fatta bene,di Fabio Concato (milanese doc).
    Mi vien da pensare che molti milanesi,anche non di sinistra (un paio li conosco personalmente),dopo aver votato di prima mattina siano andati serenamente a farsi un giro al lago,attendendo fiduciosi l’esito,abbastanza scontato,del ballottaggio.
    Hanno vinto le idee contro gli insulti,e in molti han votato anche al di là dell’appartenenza politica, perchè contano le brave persone,”meglio un comunista chiaro capace e onesto che ascoltare ancora le balle della Moratti”(ti riporto la frase dettami).
    Ma non son saltate solo Milano e Napoli,è il vento che è cambiato,anche nelle sconfitte di misura (Varese ).
    In quanto a Berlusconi ieri sera gli avrei sul serio volentieri dato il video a reti unificate,che sparasse le sue cazzate cosi ci facevamo quattro risate che fanno buon sangue; era a Bucarest,peccato non fosse a Tobruk.
    L’Italia ha aperto gli occhi,oggi è una giornata di sole !

  4. Neanche a parlarne, cara Gibran, altro che rinascita dalle ceneri, sono già morti e sepolti, lo sapevamo da tempo, ora lo sanno anche loro.

    Ciao
    Zac

  5. Caro Gatto, la nuova Milano parte dalla folla di piazza Duomo di ieri sera.

    Ciao
    Zac

  6. Se ricordo bene “ogni tanto nasce un fiore”.
    Caro Massimo, sono decisamente soddisfatto,
    anni e anni di “spiegazioni” sembrano essere serviti a qualcosa.

    Oggi mi autocelebro, fanculo a tutti.

    Ah, ho poca voglia di sentire le boiate del nano.

    Ciao
    Zac

  7. UUUAAHHHHH vedo tanto arancione attorno! Un nuovo futuro ci attende, insieme, nuovamente uniti, per migliorare – aahhh che soddisfazione risentirmi orgogliosamente parte del popolo italico! ciao

  8. Cara Loretta, NOI siamo sempre stati orgogliosamente parte del popolo italico.
    Sono gli altri che pensavano di vivere in un reality.

    E adesso che si son resi conto, devono fare le penitenze.

    Poi, forse, perdoneremo, forse.

    Ciao
    Zac

  9. e di urlare tanto tantissimo!
    Hasta hasta hasta

  10. Tutta per te, Compagno Ernest

    Aprendimos a quererte/ desde la historica altura/  donde el sol de tu bravura/ le puso cerco a la muerte.
    Aqui se queda la clara,/ la entranãble trasparencia/ de tu querida prensencia,/ comandante Che Guevara
    Tu mano gloriosa y fuerte/ sopra la historia dispara,/ cuando todo Santa Clara/ se despierta para verte.

    Aqui se queda la clara,/ la entranãble trasparencia/ de tu querida prensencia,/ comandante Che Guevara
    Vienes quemando la brisa/ con soles de primavera/ para plantar la bandera/ con la luz de tu sonrisa
    Aqui se queda la clara,/ la entranãble trasparencia/ de tu querida prensencia,/ comandante Che Guevara.
    Tu amor revolucionario/ te conduce a nueva empresa,/ donde esperan la firmeza/ de tu brazo libertario.
    Aqui se queda la clara,/ la entranãble trasparencia/ de tu querida prensencia,/ comandante Che Guevara
    Seguiremos adelante/ como jiunto a ti seguimos/ y con Fidel te decimos:/ “Hasta siempre comandante!”.
    Aqui se queda la clara,/ la entranãble trasparencia/ de tu querida prensencia,/ comandante Che Guevara

  11. So che è una frase fastidiosissima..ma “Te l’avevo detto!”..Pisapia ha aumentato il vantaggio 🙂
    Del resto questa destra populista e medioevale merita di scomparire e la gente inizia a svegliarsi.
    Un saluto decerebrato!

  12. Ma sai che mi sei tornato in mente alle prime proiezioni.
    I miei più vivi complimenti.

    Ciao,
    Zac

  13. Caro Zac. Avevi ragione. Mi sono cosparso il capo di cenere e ho recitato il mea culpa.

  14. Sbagliato.
    La cenere lasciala a Salvini.
    Il mea culpa a De Corato.

    Ed e’ una vergogna che Grillo non si sia neppure degnato di fare i complimenti a Giuliano, anzi, lo chiama Pisapippa.
    Mentre su De Magistris, ricordo che solo un mese fa’, Grillo condivideva il blog con lui.
    Oggi lo considera al pari di Cicchitto.

    Ciao
    Zac

  15. Era ora, finalente una boccata di aria fresca e sana.
    Ma a parte la gioia immensa che si prova a sconfiggere un Golia, c’è da aspettarsi la reazione del nanerottolo.
    L’ha già detto: “Ve ne pentirete”!!!
    Per me è chiaro, userà tutti i poteri che ha, per boicottare tutto e tutti, se sono di sinistra.
    Per esempio potrebbe togliere i finanziamenti dell’Expò e a pagarne le conseguenze non sarebbe solo Pisapia, ma tutto il paese.
    Ma del paese se ne frega, lo sappiamo, del paese ha solo in mente le toghe rosse. De paese è solo in grado di lamentarsene con tutti di fronte al mondo.
    Ma se ne vada a quel paese!!!
    Ciao Zac, un abbraccio.

  16. Cara Spera
    “Ve ne pentirete” e’ la frase che hanno pronunciato Saddam, Ben Ali, Gheddafi e Pinochet, poco prima di essere defenestrati.
    E’ di ottimo auspicio.

    Sull’Expo non può togliere proprio niente, i finanziamenti erogati hanno già passato tutti gli iter.
    Su quelli futuri, be’, non sara’ certo il nano a promulgarli.

    Ciao
    Zac

  17. hahah mi è particolarmente piaciuto il paragone tra achille e pisapia (anche se mi permetto di far notare che in realtà, di fatto, la guerra di troia l’ha vinta ulisse :D)

  18. Ooops.
    Chiedo venia.
    Pero’ Achille mi e’ sempre stato più simpatico di Ulisse, che se la tirava un po’ troppo.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: