Il Blog

Il Sire nero, il Giullare verde.

In Politica on giugno 20, 2011 at 9:00 am

E cosi’, la teatrante compagine verde, che doveva far sfoggio di richieste fondamentali, partorisce il solito comizio fine a se stesso.

Nulla piu’.

Da una parte il giullare di verde vestito, sprovvisto di ampolla, che arringa i bicornuti, che impone un ministero alle curve di Lesmo, che non riesce a comprendere di essere giunto alla fine di un ciclo, o di un ladrocinio, che dir si voglia.

Dall’altra parte il Sire di nero vestito, stravaccato sul divano, contornato dalle ancelle, che attende di ascoltare cio’ che aveva dettato pochi giorni prima, al giullare.

Non una parola sul lavoro, manco mezza sulle infrastrutture, idem per la sanita’ e la scuola.

Ai due pare interessare, e si sapeva, solo lo spazio temporale che li divide dalla scomparsa dalla scena politica, ed entrambi si guardano bene nell’indicare un successore.

Come fu’ per il pontefice, che quando capi’ l’impossibilita’ di fermare i bersaglieri a Porta Pia, ebbe a dichiarare che la presa della citta’ sarebbe stata ” Ingiusta, violenta, nulla e invalida”,
anche per i due farneticanti capipopolo odierni la resa avra’ l’immagine del martirio, e in egual misura non confesseranno i propri errori, e nemmeno i propri limiti.

Pare che il nanopriapo abbia dato mandato a una squadra di consulenti per sondare il mercato in vista di una piu’ che probabile vendita del gruppo di famiglia, da Mediaset in giu’, tutto in pacco unico, vuoi vedere che lo comprera’ Bernard Tapie?

L’altro, quello col sigaro spento, non potra’ fare la stessa operazione, per questo motivo sta rifocillando tutti i CDA delle piu’ importanti banche e fondazioni del nord con i suoi prediletti, garantendosi cosi’ una breve vecchiaia miliardaria.

Ma non sono ancora pronti.
Devono assicurarsi per bene.
Non credevano a una cosi’ rapida caduta degli dei.

Mai piu’ di oggi torna valida una celeberrima frase di Lao Tze, stampata su molte tshirts, che da’ esattamente l’idea della fine di questo baraccone lungo tre lustri e piu’, e che apre gli occhi a un futuro che ci meritiamo, senza se e senza ma:

“Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla”

Annunci
  1. concordo su tutto!!!

  2. Ringrazio, Caro Nino, benvenuto fra le mie eresie, torna quando vuoi.

    Ciao
    Zac

  3. ma basta sti qui hanno rotto proprio. Elmetti corna improbabili riti.
    Perchè non lasciano il paese e non entrano in un circo,
    Ora vogliono far credere che non erano al governo magari…
    un saluto Zac

  4. E anche che non sono xenofobi, oltre che ergersi a nuovi sindacalisti.
    Come se Bonanni fosse tale.

    Hasta,
    Zac

  5. Ma quello che mi sorprende di più è che tanta gente gli crede,stavano lì con la bava alla bocca,vestiti come pagliacci a inneggiare uno che quando parla non si capisce niente,l’altro poi che addirittura si è fatto offendere,”quando gli ha detto ha avuto paura si è cagato addosso”. E’ una battuta vecchia ma vorrei fermare il mondo e scendere,piuttosto che essere governata da questi coglioni.
    Ciao Zac.

  6. Da ubriachi si fa’ questo e altro, cara Gibran, ma ti posso assicurare che poi, al lunedì, una larga parte dell’elettorato leghista comincia a porsi le domande che si fa’ da vent’anni a questa parte, alle quali nessun Bossi ha MAI risposto.

    Qui, nel profondo nordest, il vento sta cambiando sul serio, lo si sente nell’aria, negli occhi delle persone, nelle dichiarazioni di molti sindaci leghisti che si sono sentiti presi in giro per troppo tempo.

    Fermo restando che il mio personale perdono per questa Massa di ignoranti, e’ posizionato intorno al 2030.

    Ciao
    Zac

  7. il solito brodino padano, abbiamo nostalgie delle tue ricette almeno ci fanno sognare,
    loro invece puzzano e basta.

  8. Caro Sergio, chiedo venia, ultimamente ho appena il tempo per scrivere di politica, ma ti prometto che a breve tornerò a dilettarmi nel campo culinario.

    “Le tue ricette ci fanno sognare” e’ uno dei più commoventi complimenti che abbia mai ricevuto.

    Grazie,
    Zac

  9. è vero,il ricettario!sono 6 settimane che mangio rollini al tonno…

  10. Ormai non fanno più paura, il loro è solo il 10% dell’elettorato globale italiano e non essendo più ancorati alla maggioranza, tornano a essere cani che abbaiano…e nessuno ascolta più! razze in via di estinzione ma il WWF ha altro da fare..ciao

  11. Eh va beh, ricettiamo un po’.

    Ciao
    Zac

  12. Concordo, cara Loretta, e aggiungo che hanno pure una fifa verde di perdere le poltrone che il nano ha regalato loro in quel di Roma.
    Oramai si sono abituati a non pagare il ristorante, il barbiere e le troie.

    Dei vili.

    Ciao
    Zac

  13. Ho ascoltato e cercato di capire cosa diceva Bossi, senza peraltro riuscirvi, per una decina di minuti, poi ho girato. Se non detenessero il potere che hanno, mi farebbero solo pena. Sembrano un manipolo di alcolisti in crisi di astinenza che si cimentano su un palco durante una scampagnata per mangiare merenda. chissa come può una persona con un minimo di cervello votare per questi citrulli. Ciao

  14. Concordo come spesso avviene col tuo pensiero caro Zac.
    Avverto però una fastidiosa sensazione: che la nostra sinistra, pur di andare quanto prima al governo, strizzi l’occhiolino ai marziani verdi.

  15. Caro Raf, e’ una domanda che mi pongo da vent’anni, come cazzo fa’ un laureato a votare lega.
    La risposta che mi do’ e’ sempre la stessa:
    interessi, xenofobia, populismo.

    Altro non mi sovviene.

    Ciao
    Zac

  16. MAI.
    Lo ripeto: MAI.
    E quando scrivo MAI in maiuscolo, ci prendo sempre.
    Se si discute con questi bifolchi, e’ solo per fare una nuova legge elettorale senza liste bloccate. Stop.

    Un altro MAI che sostengo dal 94 e’ che il nanopriapo non occuperà il Quirinale, e neppure qualche suo erede diretto.

    Un altro MAI e’ il mio funerale in chiesa.

    Spero di essermi spiegato.

    Ciao Gatto,
    Zac.

  17. Forte e chiaro !
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: