Il Blog

Il loro tornaconto.

In Politica on ottobre 1, 2011 at 11:58 am

Ci prendono per il culo.

La banda Marcegaglia e soci ha redatto i cinque punti per la rinascita.

Occhio:

“Riforma delle pensioni.”

“La riforma delle pensioni e’ già fatta”
Min. Sacconi 22/08/2011

“Riforma fiscale.”

“La riforma fiscale sara’ legge entro luglio”
Sua bassezza 9/6/2010 e precedenti.

“Cessione del patrimonio pubblico.”

“Dismissione del patrimonio pubblico”
Decreto a firma Tremonti 5/3/2010

“Liberalizzazioni e semplificazioni.”

Hanno istituito pure un dicastero 2008

“Infrastrutture e energia.”

Qui si va’ indietro, al famoso contratto con gli italiani, quello firmato da Vespalabiscia, anche allora era il punto 5.

“Apertura dei cantieri per almeno il 40% degli investimenti previsti dal Piano decennale per le Grandi Opere, considerate di emergenza e comprendente strade, autostrade, metropolitane, ferrovie, reti idriche, e opere idro-geologiche per la difesa dalle alluvioni.”

Egli 8/5/2001.

Se uno fosse atterrato oggi, proveniente da Marte, non ci metterebbe molto a definirci 
“Arteriosclerotici cronici”.

Mi sovviene la celeberrima barzelletta:

“Dottore, soffro di amnesie”

“Da quando?”

“Da quando cosa?”

Che poi, con chi hanno fatto i loro porci affari i vari Bertolaso, Tarantini, Verdini, Papa, Milanese, citando solo gli ultimi, con gli operai?

Altro che cinque punti, qui ce ne vorrebbero almeno cento, magari di sutura.

Gli stessi imprenditori che oggi chiedono le riforme, sono quelli che alla fine degli anni ottanta hanno spostato le loro aziende, prima in Romania, poi in Tunisia, poi in Cina, e infine nel Vietnam.
E si svegliano nel 2011, ma non crediate che sia per amor patrio, tutt’altro, i fattori predominanti sono due:

Il costo della manodopera all’estero non e’ più quella di una volta,  il delta si e’ ristretto e non giustifica più la distanza e la qualità della merce prodotta.

Le aziende vietnamite, ad esempio, sono diventate competitive, e il signor Polegato (Geox) si ritrova a produrre un manufatto che può essere comparato con la fabbrica attigua, di proprietà del governo.

Ma si guardano bene dal dirlo.

Nascono da qui i cinque punti della rinascita propinati dalla Confindustria.

Piano di rinascita?

No.

Piano di tornaconto.

Annunci
  1. Questa gente, politici, industriali, commercianti, finanzieri parlano sempre e solo in funzione del loro tornaconto personale. Peccato che siano sempre e solo loro a parlare. Mai vista una trasmissione televisiva o un convegno con invitati solo operai, casalinghe, studenti, disoccupati e sfruttati. Mai, la loro opinione non conta un fico secco. I loro problemi meno che meno.
    Sopravviviamo e veniamo pure presi per il culo da questa gentaglia. Io li disprezzo tutti dal profondo del cuore ma vedo che in giro la gente che dovrebbe esprimere rabbia e disprezzo al confronto di questa gente, mostra sempre e solo deferenza. E loro gongolano.
    Ciao Zac

  2. Hai ragione da vendere.
    Pero’ ieri ho ascoltato e ammirato Nichi in piazza Navona.
    Ho pianto.
    Lacrime di gioia.
    Se questo paese ha un futuro, passa necessariamente da Vendola.

    Hasta
    Zac

  3. Nessuno dice che Tremonti e Marchionne sono uomini dell’FMI.

    Nessuno dice quale peso ha avuto l’FMI nel fallimento dell’Argentina all’inizio degli anni 2000.

    Pochi riesumano i fatti come hai scritto e pochissimi si ricordano che, negli anni 90, il diversamente alto ha dichiarato che avrebbe fatto di tutto per rendere l’Italia appetibile per gli investitori stranieri, infatti, partì subito per l’abolizione dell’art. 18 della legge 300.

    Mi tremano i polsi al solo pensiero che l’Italia si faccia aiutare da quegli assassini delle economie locali.

    Vedo che SEL è anche la tua sigla ;-))

    Hasta Zac ;-))

  4. Cara Compagna Tina, e scrivendo Compagna mi e’ tornata in mente l’indimenticata Modotti,

    Sel non e’ solo la mia sigla, e’ la mia vita.
    pero’ anni fa’ commisi l’errore di farmi convincere da Walter, dopo il discorso del Lingotto.
    Abbandonai Fausto per avvicinarmi a un progetto al quale credevo.
    Oggi sono tornato alle origini, ma diverse volte mi capita di svegliarmi nel mezzo della notte chiedendomi quale sia la scelta giusta.
    Il cuore dice Nichi finche’ morte non ci separi.
    Il cervello risponde che questo paese non potra’ mai essere sorretto da un governo di veri Compagni.

    E io, nonostante tutto, sono un uomo di cuore.

    A tal proposito mi si definisce utopistico.

    Hasta
    Zac

  5. Non ho mai amato i padroni fin da piccola, tanto che mio padre, quasi spaventato, pensava di avermi dato da mangiare pane e comunismo.
    Ho potuto vedere nei miei nonni l’umiliazione subìta tante volte a causa di un “padrone” ed ho giurato che nella mia vita non ne avrei avuto mai nessuno.
    Ma a parte questo mio sfogo personale, mi chiedo, come possano aver avuto tanta fiducia in un falso imprenditore che da sempre ha comprato le persone ed ha corrotto. La sua strada è stata spianata dalla corruzione con Craxi, si poteva prevedere che non riuscisse a governare, eppure l’hanno sempre sostenuto per loro tornaconto.
    Ora, dicono i commentatori avanguardisti che gli industriali e gli imprenditori abbandonano Berlusconi, non credo sia così, penso che sia solo una strategia da topi, abbandonano la nave quando sentono che affonda.
    Ma preparano una loro rivolta di casta, si preparano a comandare, facendo finta, di essere liberali.
    Tutto come il falso imprenditore attuale.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  6. Hanno riposto la fiducia in questo nanoladro perché la maggioranza degli imprenditori, in questo paese, ha sempre utilizzato gli stessi metodi.

    Ciao
    Zac

  7. no ma dico di stipendi e lavoro sta gente non ne parla mai!?!

  8. Mai, caro Compagno Ernest, ma proprio mai.
    Per questi qua e’ già tanto dartelo, un lavoro.

    Hasta
    Zac

  9. caro Zac,
    con meno competenza, ma con altrettanto cuore, copio e incollo la tua risposta al commento di Tina. Affido ai giusti la mia utopica voglia di serietà. A presto.robi

  10. Ma ti ringrazio moltissimo.

    Un onore e un immenso piacere.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: