Il Blog

Il Panda esterrefatto

In Politica on ottobre 6, 2011 at 8:43 am

Vanno pubblicate.
Subito.
Appena si ha l’informazione.

E’ il mestiere del giornalista.

E la puttanata che ieri e’  passata in aula, va’ semplicemente ignorata.

Il perché e’ presto spiegato:
A) I tempi tecnici per arrivare a una condanna, pecuniaria o, come propone quel volpone di Paniz, penale, sono decennali, basta vedere il risarcimento per l’affare Mondadori.

B) Qualsiasi governo si insedierà dopo l’attuale, in tre giorni abolirà questa legge.

Degli incapaci, non mi stanco di scriverlo, sono assolutamente inadatti al ruolo.

Se leggete il decreto, vi accorgerete delle inesattezze che lo compongono.

Fra le varie, non si parla MAI di chi procura la notizia, solo di chi la pubblica, e anche un avvocato balbuziente saprebbe vincere un’eventuale causa.

I giornali lo sanno, e sono pronto a scommettere che continueranno a pubblicare il materiale che arriva in redazione, ovviamente edulcorato di volta in volta, dipende molto in quale redazione arriva.

Insomma, persa l’ennesima giornata in aula, a parlare di aria fritta, che tanto va’ tutto bene.

Ma c’è una scenetta che l’altro ieri mi ha fatto morire dal ridere.

Della Valle vs Bondi.

Bondi:

“Mi dica, Dottor Della Valle, quali sono le sue impressioni sulle cose da fare?”

Della Valle:

“Senta, Bondi, io sono un capo d’azienda, e quando devo esprimere un’idea, parlo con il capo della bottega, non con il garzone”

Basterebbe questo.

Basterebbe.

Se non che la telecamera stacca sul primo piano del Panda, che, come un alunno beccato ad attaccare il chewing-gum sotto al banco, si gira a cercare un labiale d’aiuto fra i due suggeritori seduti alle spalle.

Da sbellicarsi.

Il garzone che scrive “poesie”, 
l’ex ministro della cultura,
l’ex sindaco comunista,
Il fidanzato di Cicchitto,
zittito per il resto della trasmissione da Della Valle.

Cambiategli i suggeritori,
per amor patrio.

Annunci
  1. Poteva leggere una delle sue poesie….
    Pubblichiamo tutto!
    un saluto Zac

  2. Magari quella che dedico’ al suo amore Fabrizio..,

    Ovvio che pubblichiamo tutto, mai avuto dubbi in proposito.

    Hasta
    Zac

  3. Qunado vedi Bondi puoi pensare che faccia di tutto,la controfigura del quasi omonimo Boldi,ma potrebbe anche essere un salumiere romagnolo,o un orologiaio (quasi tutti sono cicciotti e con mani grosse ma precisissime)…il buon uomo invece fa il ministro, scrive pure poesie, e poi che fa?…è lui,il 2 di coppe a briscola,e lo sa bene,ma è pagato ben per questo,è dal 67 che ha perduto ogni senso di pudore e amor proprio.
    Alla fine quando cadrà il nano,pesantemente come tutti speriamo,Bondi svanirà nel nulla,purtroppo per noi con un conto in banca a 9 cifre,e ci saluterà dalle Bermuda con il dito medio alzato.

  4. semplice constatazione di un’amara realtà: siamo in mano a pericolosi incapaci, che altro non fanno che scervellarsi per creare nuovi intoppi contro la democrazia – ciao

  5. Caro Max,
    neanche come salumiere o orologiaio lo vorrei, si rischierebbe la caduta sul prodotto che ti vende di copiose dosi di gocce di sudore.

    E non essere cosi’ certo della pensione milionaria alle Bermuda, la provvidenza a volte fa’ miracoli.

    Ciao
    Zac

  6. E come sostengo da tre lustri, cara Loretta, ce ne impiegheremo altrettanti per tornare a una parvenza di civilta’.

    Amen.

    Ciao
    Zac

  7. Bondi non riesce neanche a capire quando lo prendono per il culo…glielo devono spiegare i suoi portaborse… poverino
    Ciao Zac

  8. Surrealismo vero.

  9. Guarda che non e’ cosa bella non capire quando ti prendono in giro.
    Ogni volta che vedo il Panda mi vien sempre in mente la scena di Qualcuno volo’…

    Martini:
    “Albergo”

    Nicholson:
    “Non puoi comprare un albergo se non hai quattro case!!!!!!”

    Martini
    “Albergo”.

    Ciao
    Zac

  10. Oddio, a Bondi-Dali’ non c’ero arrivato,
    anzi, data la copiosa produzione letteraria,
    Bondi-Breton.

    Ciao
    Zac

  11. Mi sono rotolata alla sparata di Della Valle, la reazione di bondi mi ha costretta a riempire il bicchiere con conforto ad alta gradazione per riprendere a respirare.

    Poi rifletto, questi sono incapaci, cretini patologici, ladri, mafiosietti e sono al governo…domanda…sono delle merde loro o sono delle merde coloro che li hanno mandati in quegli scranni?

  12. Bella domanda.
    Direi che in linea di massima sono leggermente più merde i votanti, ma di poco.

    La motivazione:
    le merde che li hanno votati sognavano di diventare merde più grandi.

    Questione di misure.

    Hasta
    Zac

  13. Che desolazione abbiamo messo insieme.
    Paniz inguardabile, sostenitore convinto della nipote di Mubarak, vuol convincerci che chi ruba una mela al supermercato è come un giornalista che fa il suo dovere, informa la gente.
    Bondi che realmente non capisce. Non è che faccia il finto tonto, ma proprio non c’arriva e pretende di descriverci il “calvario” di Berlusconi per commuoverci.
    Scilipoti che vive un’epoca incredibile per lui, una notorietà che gli gioverà per tutta la vita che gli resta. Un domani che faccia solo l’agopunturista metterà come spot il suo essere stato un “responsabile” che ha salvato Berlusconi e la sua cricca.
    Non se ne può più.
    Quand’è che tireremo fuori dal frigo quella benedetta bottiglia di spumante?
    Ciao Zac, un abbraccio.

  14. Speriamo presto, cara Spera,
    leggendo di questi biechi figuri me ne sono sovvenuti altri trenta, che non scrivo per decenza.
    Poi ho pensato:
    “Ma non c’è nessuno da salvare?”

    E il diavoletto sulla spalla sinistra, mi ha risposto:

    “Che cazzo di domande fai, Zac????”

    Ciao

  15. E da tanto che non ci sentiamo ma leggo sempre i tuoi commenti. Avrei da fare una proposta a bondi e silvio visto che non vogliono fare un passo indietro…. si metessero sul cilio di un burrone e ne facessero uno avanti, non si programma il passato bensì il futuro
    ciao Serghei

  16. Caro Serghei, ottima e gradita variazione “cirillica” del tuo nome, la storia del passo in avanti l’avevo pensata anch’io,
    ma con un a variazione:
    sotto non c’era un burrone,
    no,
    sotto c’era la cassa da morto.

    Per ottimizzare tempi e metodi.

    Hasta,
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: