Il Blog

Mr. Magoo

In Politica on ottobre 19, 2011 at 12:00 pm

“Ci stiamo inventando qualcosa”.

Il famigerato decreto sviluppo apre così.

Come Mr. Magoo.

Mancava, nel lessico del nanopriapo, il termine “invenzione”.

Nel gergo tecnico:
 un oggetto, un procedimento o una tecnica che presenta elementi di innovazione e originalità

E se non hanno in mente il teletrasporto o la moltiplicazione dei denari o il siero per l’immortalità, il termine non ha da ascriversi come
“Tecnico”.

Difatti, “Invenzione” e’ anche un termine religioso, che si usa quando si ritrovano le reliquie del corpo di un santo.

Questo voleva intendere.

Si’, ma quale santo?

Dev’essere 

SANT’ ANDREA AVELLINO, PROTETTORE CONTRO LA MORTE IMPROVVISA.

Eppure, basterebbe poco.
Basterebbe che si togliesse dalle palle.
Egli e la sua banda di trafficanti, di incapaci, di leccanani.

Poi.

Poi una seria patrimoniale, un benefit per chi decide di riportare la produzione in Italia, una legge che non permetta di sedere in più di un CDA, un calcio in culo a Scilipoti, un programma per far rifiorire la cultura in questo paese, e tenersela qui, l’oscuramento delle reti Mediaset.

Ad esempio, vicino a dove vivo, si costruirà una pedemontana, arteria vitale per taluni, danno inenarrabile per talaltri.
E va beh, se ne discute.
Ma la cosa incredibile e’ che per un arteria che collegherà l’ovest vicentino con la marca trevigiana, l’appalto e’ stato assegnato

A UNA DITTA SPAGNOLA.

E i leghisti, quelli che si riempiono la bocca con badilate di cazzate sul Veneto autonomo, manco una parola, anzi, l’appalto e’ stato assegnato dalla giunta Galan e ribadito da quella che pende dalle ubriacature di superciukZaia.

Per contro, il ponte di Messina non si farà più.

Per quello,
manco i portoghesi.

A latere:
Non ho, volutamente, scrivere nulla sui fatti di Roma.
E il motivo e’ semplice.

Sono ancora troppo incazzato.

Troppo.

Annunci
  1. Silvan,Binarelli e il mago David Copperfield hanno ufficialmente presentato la loro protesta,a breve si uniranno la maga Eddy,l’Esorciccio.il professor Balthazar e il mago Sirio..”cazzo questo ci vuol rubare il mestiere.”,han detto.
    Un mio carissimo amico,assolutamente di destra,stamattina mi ha detto “Pensavo esagerassi,invece avevi ragione…in che mani siamo!”
    Noi siamo sempre qui a parlar male del nano e potremmo sembrar faziosi o sempre prevenuti,ma ormai se ne sono accorti proprio tutti;un’uscita simile è da brividi,dopo lustri di governo il nano si cala le mutande (senza escort stavolta) e dice nientemeno “mi inventerò qualcosa!”
    Visto che quest’uomo non sa minimamente cosa fare un’idea gliela do io,casomai per un caso impossibile leggesse questo post.
    “Caro Silvio,hai 75 anni,e ricchezze sterminate e inquantificabili.Riscatta la tua misera vita,dona tutto allo stato,almeno ci saranno soldi e non debiti per poter far riavviare il motore dell’economia.Ritirati in una casetta di campagna e passa il tempo a scrivere canzoni napoletane.Porta con te anche Bossi.Avrai la gratitudine di tutti,bipartisan.E anche il perdono,va beh…”

  2. Caro Max, bellissimo commento.
    Al posto tuo io avrei chiesto all’amico fascista quali siano state le devianze mentali che lo hanno portato a svegliarsi dopo tre lustri, DIOCANE!!!!!!!!!

    E sul perdono:

    “dio perdona, io no”

    Che avrai sicuramente visto al super assieme a me.

    Ciao
    Zac

  3. Io non sono buona come Massimo,i soldi gli li estorcerei con la forza perchè ha rubato tanto a questo paese e stà rubando ancora,poi lo tirerei tanto da far diventare lui il ponte dello stretto.
    Ciao Zac.

  4. Cara Gibran, sfondi una porta aperta.

    E lui “tirato” da Reggio Calabria a Messina mi e’ costato un fazzoletto di lacrime!!!!!!!!!

    Ciao
    Zac

  5. ci stiamo inventando qualcosa… davvero non si può sentire!
    un saluto Zac

  6. E neanche pensare.

    Caro Compagno, ieri ti ho pensato quando ho visto Maroni che leggeva i siti di provenienza dei “violenti”, evitando accuratamente “Casa Pound”.
    A un certo punto si imbalbetta e non riesce a leggere un nome, adducendo l’espressione del “chi cazzo e’ costui”.

    Ebbene, il loro ministro dell’interno non sa pronunziare “Cienfuegos”, Camilo per gli amici, eroe indimenticato della rivoluzione cubana.

    Son sicuro che se doveva dire “Fulgencio Batista”, gli usciva benissimo.

    Hasta
    Zac

    L’ignoranza regna sovrana.

  7. Non c’era bisogno della conclusione, lo avevamo capito benissimo…conclusione, umanamente comprensibile, visti gli ultimi esiti e speriamo finali di questo governo che oramai ci lascia solo in balia di reazioni altalenanti tra rabbia, rassegnazione, indiganzione, lvergogna, ribellione, disgusto e chi più ne ha…ciao un abbraccio solidale!

  8. S’era capito?
    Ormai mi leggi nel pensiero, cara Loretta.

    Ricambio l’abbraccio.

    Ciao
    Zac

  9. Deve aver visto troppi telefilm di Mc Gyver, lui sì che era capace di inventarsi qualcosa per uscire da situazioni disperate…. ma la vita reale è un pò diversa,
    Non siamo neppure in grado di competere con la Romania dal punto di vista del digital divide, la banda larga non raggiunge il 30% del territorio e dove è presente, la banda disponibile è ridicola e vogliamo parlare di wireless, reti aperte e sviluppo digitale? Sono solo una banda di vecchi incapaci e rincoglioniti, altrimenti avrebbero la decenza di andarsene affanculo una volta per tutte.
    Ps Io sarei per un bell’esproprio di tutti i beni suoi e della famiglia, poi li manderei in esilio, lontano lontano

  10. Questa sarebbe la bozza per lo sviluppo. Ma forse ho capito male ed ho copiato una cosa che non c’entra. Mi sembra che l’abolizione delle pagelle o l’introduzione del fai da te nella distruzione delle siringhe,siano misure che difficlmente possano risollevarci da una crisi economica micidiale.
    Mi auguro di aver copiato una cosa che non c’entra con il decreto sviluppo.
    Ciao Zac, un abbraccio.

    Ecco in estrema sintesi una ‘panoramica’ delle misure contenute nel testo (in tutto 146 articoli alcuni dei quali ancora da definire):

    – STOP PAGELLE DA 2013: Addio alle pagelle: dal 2013 arriveranno solo via web insieme ai certificati.

    – CERTIFICATO ON LINE ANCHE SE FIGLI MALATI: Certificati on-line all’Inps anche in caso di malattia dei figli.

    – GARANZIA STATO PER MUTUI PRECARI: arriva la garanzia dello Stato per giovani coppie di sposi prive di contratto di lavoro a tempo indeterminato per accensione mutuo prima casa.

    – POLIZZA ANTICALAMITA’ PER CASA: servirà a far fronte alla ricostruzione delle zone colpite da calamità. Il governo pensa ad una “copertura assicurativa obbligatoria del rischio calamità”.

    – RISCATTO CASE ENTI: gli aventi diritto possono esercitare il diritto di riscatto nel termine del 31 marzo 2012.

    – PROF UNIVERSITA’ PRIMA IN PENSIONE: L’età per il collocamento a riposo dei professori universitari ordinari viene anticipata dai 70 ai 68 anni.

    – BIGLIETTO BUS ELETTRONICO: Le aziende di trasporti si doteranno di “sistemi di bigliettazione elettronica e di pagamento interoperabili a livello nazionale”.

    – CONCORSI UNICI IN P.A.: Partiranno nel gennaio 2013.

    – ASSUNZIONI ANCHE PER ATENEI IN ROSSO: eliminazione del vincolo di assunzione per gli atenei che spendono per il personale più del 90% delle risorse statali.

    – MENO IRES E QUOTA IVA PER INFRASTRUTTURE: può essere attribuita alla società che costruisce e gestisce l’opera una quota nel limite massimo del 25%, per non più di 15 anni, del gettito Iva. Si pensa anche a sgravi Ires.

    – STATO EMERGENZA PER OPERE: Arriva la possibilità di deliberare lo stato d’emergenza per le infrastrutture strategiche.

    – OBBLIGAZIONI PER OPERE: Per realizzare infrastrutture le società concessionarie potranno emettere obbligazioni.

    – SILENZIO-ASSENSO PER PERMESSO COSTRUIRE: E’ sì se non viene espresso ‘motivato diniego’ sulla domanda di permesso di costruire entro 90 giorni.

    – IMPRESE MENO CONTROLLATE: I controlli sulle imprese vengono razionalizzati per “recare minore intralcio” all’attività.

    – MULTE AD ALBERGATORI: Multe da 300 a 1.800 euro agli albergatori che registrano male i clienti.

    – RECIPROCITA’ FERROVIARIA: Stesse restrizioni alle imprese straniere rispetto a quelle che i loro paesi attuano alle nostre.

    – PEREQUAZIONE NORD-SUD INCENTIVI FOTOVOLTAICO: Agli incentivi al fotovoltaico viene applicato ‘un correttivo perequativo’ a seconda delle zone climatiche.

    – MERCATO INGROSSO BENZINA, GESTIONE GME: Nasce una ‘Borsa’ carburanti. Le compagnie non potranno gestire i distributori.

    – SMALTIMENTO FAI DA TE PER AGHI E SIRINGHE: I rifiuti pericolosi potranno essere trasportati in proprio fino all’inceneritore. Ma massimo 30 kg al giorno.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2011/10/19/visualizza_new.html_670487387.html

  11. Caro Raf, se io ne avessi la possibilita’, lancerei dalla finestra Gianni Letta per consegnare a te le chiavi della vicepresidenza del consiglio.

    Il P.S. non solo mi trova in accordo pieno, ma mi offrirei volontario per la reale azione di esproprio.

    Ciao
    zac

  12. Cra Spera, ti ringrazio per l’informazione.
    Vi sono dei punti incommentabili, ma l’ultimo, quello sulle siringhe, vale una riflessione:

    30 kg di siringhe al giorno, anche con un buon impegno, nemmeno il compianto Sid Vicious sarebbe riuscito a consumarle.

    Ciao
    Zac

  13. Si stanno arrampicando sugli specchi, aspetto che scivolino, li voglio vedere scivolare.

  14. Giu per un dirupo senza fondo.

    Ciao
    Zac

  15. Niente da dire. E’ tutto vero, hai ragione su tutta la linea, è patetico quel vecchio imbellettato, tenuto su con i tiranti e lo scotch, patetico nel suo tentativo di dire qualcosa, quando non sa assolutamente di cosa stia parlando. Patetico e devastante. Basterebbe una patrimoniale “seria”, nemmeno troppo indigesta, per rimettere a posto almeno un po’ i conti e soprattutto per ridare un briciolo di garanzie all’Europa. Ma quella non si può fare. Basterebbe reintrodurre l’ICI per recuperare TANTI soldi, che lo Stato comunque versa ai Comuni a titolo compensatorio.
    E’ terribile.

  16. Cara futura Imperatrice,
    e’ terribile, ma non e’ per sempre.

    P.S.
    Ho letto la tua lettera da Severgnini.

    Me cojoni.

    Solo che ho scoperto che non ti chiami Anna, ma AnnaLaura.

    E fra Anna e AnnaLaura, non v’e’ confronto,
    devi assolutamente utilizzare il secondo.

    Ciao
    Zac

  17. Zac! A me non piace tantissimo Annalaura…. Cioè è il mio nome ecc.ecc. me l’han dato i miei con tanto amore (credo) ecc.ecc. Ma a me proprio non è mai andato giù. So che non è per sempre, spero solo che non sarà troppo tardi, quel giorno.

  18. E’ già troppo tardi oggi.

    Ma meglio tardi che mai.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: