Il Blog

Fanno sempre cosi’, e altre due cosucce.

In Politica on ottobre 31, 2011 at 6:12 PM

Quando un incapace non sa’piu’ che fare, l’unica arma che gli resta e’ aggrapparsi alla fantasia.

Il min. Sacconi ne e’ l’esempio.

Gruppi terroristici.

Buffone.

Sono bastate queste due parole per tornare a sentire le solite baggianate legate al “clima ostile”, ai “toni estremistici”, alla “ricomparsa della lotta armata”.
Lo schema studiato a palazzo Grazioli e’:
Nascondiamo per un giorno la norma sui licenziamenti “facili” e tiriamo fuori lo spauracchio delle P38.

FANNO SEMPRE COSI’.

Il paese non crea occupazione.
La ricetta e’ licenziare.
Cose da pazzi.

In Europa si stanno gia fregando le mani, un’Italia senza lavoro e’ una pacchia al di la’ delle alpi.
Tutte le parole che vengono agitate per un possibile salvataggio sono aria fritta, nessuno ha interesse a salvare il Bel Paese, soprattutto perche’, a differenza di Grecia e Irlanda, nessuna banca estera si e’ gonfiata il portafoglio con i titoli di stato italiani, ce li siamo stampati e comprati selfmade.

Io sono concorde anche con taluni economisti di destra quando asseriscono che l’Europa non ci puo’ mandare una lettera sul da farsi.
Quando ci sara’ un ministero dell’economia europeo unico, allora se ne riparla.

La patrimoniale e’ finita del dimenticatoio in tre giorni.

Pero’ le Maserati per NariceLaRussa no, quelle se le son ricordate.

Poi e’ ricomparso il nanopriapo, alla solita convention in stile Millionaire, dove ha scoperto che esiste la Cina, tenendo una lezione sui lavoranti cinesi, facendo un paragone numerico con i lavoranti delle nazioni europee.

Cose che chiunque con un minimo di informazione conosce gia’ da vent’anni.

Consiglia agli imprenditori di “aggredire” il mercato che fu’ di Mao.

Basta solo un dato:
Renzo Rosso ha aperto la prima lavanderia in Cina nel 1989, la Iveco molto prima.

Mi son letto tutti e cento i punti di Renzi.
Ne sposo 17, che non sono pochi.
Gli altri 83 paiono scritti da Tremonti.
Ma almeno il sindaco di Firenze li ha messi nero su bianco, e’ gia’ un inizio.

Va da se’ che io non lo votero’ mai, non riesco a dare il mio voto a chi frequenta gli uomini di nero vestiti, e Renzi e’ un ottimo

“Mangiaparticole”.

Update:
Stamane mi alzo, accendo la tv per ascoltare Mineo, e misteriosamente si sincronizza La7.
Non ci faccio caso e vado in bagno.
Tiro l’orecchio e sento che stanno presentando un libro.
L’ultimo di vespa.
Parla di amore.
E io sto gia’seduto sulla tavolozza.
E non riesco, dal bagno, a cambiar canale.

Vi cito due estratti:
“La storia del miracolo d’amore,racconta di un gay che si e’ recato a Medjiugorie ed e’ tornato eterosessuale, poi si e’ pure sposato, e’ guarito”.

“Il nostro presidente del consiglio si innamoro’ per la prima volta a sei anni, di una coetanea (prima e unica volta, ndr) sulle rive del lago Maggiore, poi aspetta otto anni per avere il suo primo rapporto sessuale”

Morale:
al mattino, per un ottimo stimolo, ascoltate sto programma “coffee break”.

Aiuta la stitichezza.

  1. L’unica cosa di Renzi che mi piace è il coraggio di rompere gli schemi dell’immobilismo politico, almeno questo gli va riconosciuto – dobbiamo però prestare attenzione a non cadere dalla padella alle brace…gli italiani devono svegliarsi e smettere di investire su un “principe azzurro” di qualsiasi colore nella speranza che risolva i problemi – la politica deve cambiare TUTTA, deve avvicinarsi alla gente che rappresenta, per contro dobbiamo smettere di guardare i politici come eroi con la bacchetta magica – sono e vanno considerati come normali lavoratori, che dovrebbero svolgere al meglio il proprio lavoro, rispondendo del proprio operato agli elettori che da bravi padroni hanno il diritto di licenziamento per scarsa produttività – ciao

  2. anche le aziende nostrane si stanno fregando le mani per i tagli al personale che potranno fare.. La cosa assurda è che ho visto l’intervista a Sacconi su sky nel quale diceva che il problema non esiste perchè per i licenziati c’è la protezione (la cig). E poi? Questi non vivono nel mondo reale..che rabbia!

  3. Assolutamente concorde, cara Loretta, non cambierei una virgola del tuo scritto.

    Ciao
    Zac

  4. Illustre Pattume, condivido la rabbia.
    Questi bifolchi lo sanno eccome in che paese vivono, un paese che gli consente di essere incapaci a 30mila euro/mese, tangenti escluse.

    Ciao
    Zac

  5. Su Renzi devo ancora capire. Certo che la voglia di qualche faccia nuova è tanta…
    Per la mattina, fortunatamente sono regolare, ma se ne avessi bisogno seguirò il tuo consiglio 😉

  6. Su Sacconi sai come la penso, uno che continua ad inveire su ” quei bastardi anni ’70” sia che si trovi davanti ad una platea, sia quando si ritrova solo ( qualcuno dice di averlo sentito inveire anche quando e’ a casa) vuol dire che e’ disturbato forte, poveraccio… Peccato solo che ogni minchiata che spari venga poi ripresa ed amplificata da giornalisti con il cervello atrofizzato che non sanno neppure fermarsi un attimo a riflettere. Cosa vuol dire che c’e un pericolo terrorismo? Che ritornano le B.R.? Io non credo.
    Credo invece che possa esserci un pericolo reale per coloro che stanno portando il Paese e gli italiani sottoterra. Quando non avremo più nulla e tutto sarà andato a puttane, qualcuno può realisticamente credere che la gente non andrà a cercare i responsabili? Forse il pericolo a cui allude Sacconi e’ questo….
    Per quanto riguarda i titoli italiani, le banche francesi ne hanno in tasca circa 500 miliardi…..
    Se vuoi ti cerco la fonte…..
    Ciao

  7. Ciao Zac,
    ho seguito Renzi da Fazio; nel suo dialogare ha sfoderato una lunga serie di argute battute.
    Le prime mi hanno fatto sorridere, poi mi è sembrato un copione ben studiato per attirare simpatia. Sicuramente sta ravvivando lo squallore della politica, ma quelli bravi ad interpretarlo sapranno leggere la sostanza e tradurne la credibilità.
    A fine trasmissione ho avvertito un senso di fastidiosità , pur apprezzando la sua voglia di cambiamento che in questo momento tutti si auspicano.
    Musica nuova in settimana? robi

  8. Caro Gatto, su Renzi io credo di aver gia’ capito abbastanza, e ti assicuro che non e’ in sintonia con molte delle mie idee.
    L’unico errore di Bersani e’ stato non presentarsi alla Leopolda.
    Doveva andare li’ e dire “Sono qui, parliamone”, errore clamoroso.
    Ad esempio, Pippo Civati, ex cofondatore dei rottamatori, c’e’ andato.

    Anch’io,fortunatamente, non soffro di stitichezza.
    Regolarissimo.

    Ciao
    Zac

  9. Caro Compagno Raf, sarebbe veramente un sogno andare a prenderli uno a uno, se a me lasciate Cicchitto ne sarei onorato.

    Si’, e’ vero, le banche francesi detengono 500mld di nostri titoli, che se non erro sono circa il 20 Per cento, ma chi detiene la maggiorparte e’ il gruppo BNP parisbas, il quale e’ proprietario del 60 per cento di Unipol e Bnl, ottimi cestini dove mettere i nostri bot.

    Hasta
    Zac

  10. Caro Roby, dal fondo:
    attendo di vedere il cdm di domani, poi vedremo se la musica cambia.

    Su Renzi, come ho gia’ scritto, io non lo votero’ mai, e se lui e’ furbo come credo, vedrai che non si candidera’ direttamente.

    Stesso tuo senso di fastidio.

    Ciao
    Zac

  11. Sono sicura che in questo momento stanno desiderando che gli scoppi anche solo un mortaretto vicino per applicare quella che chiamo “distrazione di massa”.
    A me fanno girare le sfere quelli che credono a queste baggianate e guarda caso, sono sempre quelli che, se passa l’articolo 8 rischiano il collo più degli altri.
    Sottoscrivo Zac, in questo momento non vedo nemmeno un parlamento europeo coeso, sembrano un branco di gatti rissosi che si fiondano sull’unico osso e privo di ciccia, tanto per mostrarsi i denti.
    Non la vogliono la patrimoniale, anche se poco, dovrebbero pagare anche loro, il fine è farla pagare solo a noi, il ministro della guerra lo paracaduterei tra le fazioni Afghane mentre si addestrano, gente così non la recuperi, la puoi solo lasciare nel suo brodo, quello è il suo habitat.
    Sul califfo … secondo me è convinto che il Paese sia abitato da velone e veline, da suoi coetanei che per dirla alla Garcia Marquez, confondono il cazzo con l’equinozio, una questione di desinenza.
    Mi rifiuto di leggere quello che partorisce Renzi, ma visto che non sei uno che gira con il paraocchi, dimmi quali sono i 17 punti e dopo averli letti vedrò casa salvi.
    No…non avrei resistito alla presentazione dell’ennesima cazzata scritta dall’insetto di stato, se penso poi all’argomento inerente al miracolo, mi apposto e lo lascio a terra con le braccia rotte al solo scopo di non fargli scrivere più niente, al miracolato prima spiegherei cosa sono i dotti di Wolf e Muller, dopo…arriva il momento che il pacifismo lo si parcheggia il tempo bastante a eliminare l’oscurantismo di Savonarola una volta per tutte.
    Scusa se mi sono dilungata…ma hai trattato più temi e tutti degni di attenzione. ;-))
    Hasta Zac ;-))

  12. Cara Compagna Tina, “confondono il cazzo con l’equinozio, una questione di desinenza” e’ superlativa.

    I dicciasette punti sono i seguenti:
    2) Elezioni
    5) Abolizione province
    9) Camere di commercio
    11) Meno poltrone nei cda
    25) no ai condoni
    26) abolizione ordini professionali
    38) Aliquote rosa
    45) Fondo per la ricerca
    48) Avvocati pagati solo su preventivo
    54) Citta’ rinnovabili
    62) L’1 per cento alla Cultura
    79) Diritto di voto a 16 anni
    85) Ebook per tutti
    86) Inglese sin da piccolo
    94) Jus soli
    100) Sequestri

    nel post scrivo che gli altri paiono scritti da Tremonti,
    oggi si scopre che li ha scritti Giorgio Gori.

    Andiamo bene.

    Hasta
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: