Il Blog

Kim Jong-II, il cotonato.

In Politica on dicembre 19, 2011 at 4:04 pm

E’ schiattato il nanerottolo coreano, 
al secolo Kim Jong-lL, figlio di Kim II Song, fra l’uno e l’altro si sono pappati la Corea del Nord dal ’45 a oggi.

E io festeggio.

E’ schiattato quello che si cotonava i capelli per sembrare più alto, da noi si e’ più evoluti, si usa il plantare rialzato.

Quanto ho odiato questo microuomo, che forte delle teorie marxiste “adattate” a lui e alla sua famiglia, ma non agli altri, e’ riuscito a fare di un’intera nazione un ammasso di affamati.

Pero’ lui possedeva 17 palazzi presidenziali.

Fateci caso, quando un dittatore muore qualche scena di gioia si riesce a vedere.

In Corea no.
Tutti a piangere, tutti a disperarsi, quelli di fronte alle telecamere.

Piangono tutti allo stesso modo.

Il nanerottolo era riuscito anche a schematizzare i sentimenti dei suoi sudditi, caso più unico che raro.

Si vantava di essere artista, cantante, regista, cinefilo, internauta, golfista.

I suoi tirapiedi erano arrivati a sostenere che riuscisse a imbucare la pallina in un sol colpo per ben tre volte, a ogni partita.

Dati ufficiali della PGA:
Una Hole in One (buca in un colpo) si verifica una volta su sedicimila tentativi.

Il cotonato una su sei, buffone.

Non aveva istituito dei campi di concentramento, il “Caro”, così si faceva chiamare, erano campi di morte, e si crede che negli ultimi vent’anni siano più di centomila le persone ammazzate senza processo.

E il popolo e’ alla fame, perché lo stupido aveva spostato verso la produzione bellica il pil del paese, creando il quarto esercito più potente della terra, dopo Cina, USA e Russia.

Attenzione, non era presidente della Corea.

Il presidente e’ suo padre.

Chi?
Il morto e sepolto?

Proprio lui, presidente perpetuo della nazione.

C’è un’altra cosuccia non da poco:
Nell’altra Corea stanziano centomila Marines, messi li’ con un unico compito, proteggere la Corea di Seul e il Giappone dalle mire espansionistiche dello schiattato.

Un bel problemino per Barack e le lobbies degli shotgun.

Non vorrei che per sopperire a questa futura mancanza di forniture si decidesse di dichiarare guerra ad Andorra, perché in quel caso consiglierei un altro stato, ancor più piccolo, sito di la’ del Tevere.

Che poi ce lo dovete, dopo aver raso al suolo San Lorenzo, una pioggia di granate sul cupolone sarebbe cosa assai gradita, per parcondicio.

E’ morto Kim Jong-IL, un figlio di puttana, festeggiate gente, brindate, abbracciatevi, tenetevi per  mano, che quando succedono di ste meraviglie, mi sento molto, ma molto, rasserenato.

Annunci
  1. Ha trovato la fine non per opera di Giustizia o di Rivolta, ma dell’anagrafe/sorte, quindi c’è un cazzo da festeggiare, come valore della cosa.

    Comunque era un dittatore tra i più fantasiosi, anche se nessuno potrà mai rivaleggiare con Gheddy.

  2. Si’, ovvio, esimio Sciuscià, difatti lo
    sostituirà il figlio mongoloide.
    Pero’ io non sto a tergiversare sulle cause del decesso, quando muore un coglione festeggio sempre.

    Concordo, più fantasioso il libico del coreano.

    Ciao
    Zac

  3. E’ schiattato quello che diceva ai suoi seguaci: “Stay hungry. Stay f…..”

  4. AHAHAHAH.

    Ma dove le tiri fuori?

    Si potrebbe fare un question time su cosa aggiungere dopo quella F.

    Ciao
    Zac

  5. Mi sono chiesta se la gente da quelle parti viaggia con le cipolle in tasca.

    Quando schiatta un dittatore si scatena la mia gioia selvaggia, condivido il tuo desiderio di una scarica di bombe sul vaticano…ma mentre sono riuniti in sinodo presieduto dal capo.

    Hasta Zac ;-))

  6. Ma hai visto?
    E hanno tutti la stessa cipolla, pure.

    Mi sa’ che quando si riuniscono in “sinodo”, tutti i porporati, e’ perche’ il capo e’ morto ma e’ ancora caldo,
    ma forse mi sbaglio con “conclave”.

    Fa’ niente, facciamo che le scarichiamo in ogni caso.

    Hasta Compagnera,
    Zac

  7. Tutte le fortune agli altri!

  8. Cara Sara, volevo scriverlo nel post, poi ho pensato che e’ meglio di no, mai si sa’, metti che un augurio cosi’ possa anche trasformarsi in un allungamento della vita, parlando in modo superstizioso, anche se non credo alle pratiche esoteriche, ma con il nanopriapo non bisogna lasciare nulla al caso.

    Sai, io sono fra quelli che sostiene la tesi “nano finito” politicamente, ma non mi accontento.

    Io lo voglio dentro a un’urna, un mucchietto di cenere, mucchietto basso…

    Ciao
    Zac

  9. A me basterebbe che a quellli del cupolone gli espropriassero tutto.
    Così risparmiamo sulle bombe.

  10. Anche a me, basterebbe, ma e’ una pura chimera.

    Ciao
    Zac

  11. dietro ad un dittatore c’è sempre un popolo che muore di fame.
    un saluto Zac

  12. Hai letto il post di Zilioli su Marco Rizzo disperato per la morte del “cotonato”?

    Non lo si può nemmeno definire revisionismo del comunismo…comincio a dubitare che Rizzo abbia avuto ben chiaro il concetto di comunismo Gramsciano.

    Hasta Zac ;-))

  13. E non solo di fame, Compagno Ernest, molti muoiono pure ammazzati.

    Hasta
    Zac

  14. Carissima Compagna Tina, prima di tutto, Gilioli con la Z mi ha fatto proprio ridere.

    Certo che l’ho letto, e non ho neanche lasciato un commento, era la volta che mi rinchiudevano.

    Ci sono poche parole da spendere per Rizzolamerda, che non ho mai digerito.

    Faccio solo una considerazione: egli sputa le sue verita’ mediante faccialibro (che odio parimenti),
    nessuno gli ha ricordato che nella Corea del cotonato faccialibro e’ oscurato.

    Che scenda in piazza se vuole fare la sua rivoluzione, io lo guardero’ dal poggiolo.

    Io non dubito che abbia chiaro quel concetto, anzi, sono certissimo che non sa’ nemmeno spiegarlo.

    E cosi’ ha regalato le due prime pagine di Libero e IL Giornale,un emerito coglione.

    Hasta
    Zac

  15. Marco Rizzo mi ricorda quei figuranti che vanno a Forum (reti merdaset) a fingersi qualcosa.

  16. Caro Massenzio,
    Forum?
    Mi credi se ti dico che non ho mai visto tale programma?
    Ma se lo danno su merdaset (termine assolutamente perfetto), allora il pagliaccio Rizzo ci sta a meraviglia.

    Ciao
    Zac

  17. Scaramantico Zac! se fosse capitato da noi, facevamo tre giorni di rave party, che nemmeno a Pistoia blues ai tempi d’oro…
    Sara

  18. tre mesi.
    e ti garantisco che prima poi succedera’ anche da noi, nessuno e’ immortale.

    Ciao
    Zac

  19. Devono piangere per forza altrimenti vengono massacrati di botte,è cosi che funziona nei paesi dittatoriali.Ma il figlio che mi pare un tantino tonto e mi ricorda un certo trota sarà all’altezza del padre?
    Ciao Zac.

  20. Perché non capita anche da noi un evento come quello? Un evento di “massa”, localmente circoscritto all’emiciclo in seduta plenaria. Altro che “piangere”! Per un anno, festeggiamenti a non finire e spumante gratis per tutti.

    Comunque, a me hanno impressionato le folle piangenti. Stanno peggio, molto peggio di noi! Riflettendoci bene, forse sbaglio. Noi avevamo il popolo dell’ammore. Oggi dormiente ma, magari, anche pronto a piangere.

    Ciao Zac.

  21. Ammetto la mia ignoranza, non lo conoscevo bene, l’ho visto con la pettinatura più straordinaria di quella di Berlusconi, ma non ho mai seguito la sua storia in particolare.
    Mi rammarico comunque di venire a sapere, come spesso accade, che le teorie marxiste possano diventare dittature nelle mani sbagliate.
    E’ capitato spesso. Il potere trasforma. Stalin per esempio, Mao, ma almeno loro non hanno “inventato” una dinastia al potere.
    Da quello che ho sentito il nuovo erede, è un pacioccone che si presterebbe ad essere maneggiato da furbacchioni. Di male in peggio in quel paese? Attenzione perchè ha la bomba atomica e pare che non scherzi in fatto di armamenti.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  22. Cara Gibran, il cotonato, e prima di lui suo padre, ha fatto il lavaggio del cervello all’intera popolazione, lo sai che lo straniero in Corea e’ definito “il diavolo”?
    Cosi’ facendo hanno inculcato nel popolo il teorema Dittatore=Dio.
    Il figlio che salira’ al potere, purtroppo, non e’ il trota, e’ laureato a pieni voti in Svizzera, e’ generale dell’esercito da anni, e soprattutto e’ manovrato dagli alti oligarchi coreani.
    Al confronto il trota e’ una pulce.

    Ciao
    Zac

  23. Caro Carlo, IMPOSSIBILE, intendo l’evento di massa, non siamo mai stati un popolo di massa, tuttalpiu’ ci troveremo in un paio di milioni a festeggiare per un anno, il resto continuera’ a sbattersene i coglioni di quel che succede, e al posto di votare il nano, con estrema coerenza, voteranno Fini.

    Il popolo dell’amore piange solo se gli aumenti la tassazione.

    Ciao
    Zac

  24. Cara Spera, credo che in Corea non possa andare peggio di cosi’, sono costretti a comprarsi pure l’energia elettrica dall’altra Corea per non morire di freddo.
    Contenti loro, contenti tutti.

    Se solo avessero una connessione alla rete fruibile, in due mesi salterebbe il banco.

    Ciao
    Zac

  25. Buon Anno! Buon Anno! Buon Anno.
    Come tre baci portafortuna.
    Ciao. Un abbraccio.

  26. Ricambio, dolcezza, e ti auguro che sia tremendamente più sensazionale di quello trascorso.

    Baci.
    Tuo,
    Zac

  27. Hasta le Feste Zac!
    Buona vita anche a te!

  28. Auguri vecchio brigatista.
    Una vita in salute, aiuta a digerire meglio le incazzature.

  29. Ricambio, subcomandante magocamillo,

    Hasta
    Zac

  30. Grazie, Compagno Ernest, e se puoi allarga i miei auguri a tutti i Compagni delle tue terre.

    Hasta
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: