Il Blog

Puff, svaniti.

In Politica on maggio 9, 2012 at 11:48 am

Come i freni sull’auto di Grace Kelly.

Son finiti così, giù per la scarpata.

I viagrini si sono dissolti.
I celtici si sono estinti.

Il Veneto, escluso Verona dove si crede ancora alla repubblica di Salo’,
e’ diventata una regione rossa.

La Lombardia, il loro finto feudo, lascia sulla strada orde di barbari sconfitti, fottuti pure a Cassano Magnago, borgo natio dell’emiparetico.

Il Piemonte sputa in faccia a Cota e soci, mentre per i viagrini v’e’ Diogene armato di lampada che li cerca ovunque, niente.

La Liguria e’ nostra, ma proprio nostra, e mai come oggi mi sento vicino al Compagno Ernest.

Nulla da dire sui grillini, li aspetto nelle sedi istituzionali che, controvoglia, dovranno per forza frequentare, poi vediamo.
E comunque si tengano i voti dei destrorsi delusi dai bunga bunga e dalle lauree farlocche albanesi, che io non so’ che farmene.

E pensare che,  non più tardi di sei mesi orsono, il nano informava la plebe che mirava al 51%.

Eh eh.

Sono così miopi e falsi da appioppare tale disfatta all’appoggio all’attuale esecutivo, fingendo di non ricordare i loro, di esecutivi, simili a spettacoli circensi.

Eh eh.

Non hanno alcuna città sopra ai 300mila abitanti.
Nessuna.
Ma l’aspetto delizioso e’ spulciare i comuni piccoli, e’ li’ che si evince la capillarità della debacle.

Un esempio su tutti:

Mira, comune del veneziano dove fra l’altro si mangia dell’ottimo pesce:

Votanti: 31384.

Comunali 2007, voti al centrodestra: 7746.

Comunali 2012, voti al 
centrodestra: 3048.

I celtici ne hanno beccati 881,
su 31mila.

Sti cazzi.

Annunci
  1. Fico sì, ma non facciamoci prendere da facili entusiasmi; quando in un organismo si inocula un virus e questo diventa responsabile di un’infezione, anche se il sistema immunitario spazza via l’infezione finché rimarrà nell’organismo un solo virus vi è rischio ricaduta. Sul M5S attendo anche io senza pregiudizi, forse più fiducioso che dubbioso, gli attivisti a pelle mi sono più simpatici del loro sponsor, anche se a quest’ultimo darei una prova d’appello ma solo dopo una vacanza molto lunga perché sta dando chiari segni di esaurimento psico-fisico (giustamente ieri sera Mannoni a linea notte ha detto “probabilmente a Grillo piacciono solo le sue di battute”, riferendosi alla piccata risposta alla battuta di Napolitano sul boom, e c’è un servizio delle Iene, non certo tra i più intelligenti, con un tipo che sale sui palchi all’insaputa degli organizzatori e canta un canzone, lo ha fatto con un mucchio di gente, politici, attori, star internazionali, ultimamente è andato anche da Grillo che ha provato a spremergli la faccia invasato come Delio Rossi, ma non subito davanti a tutti, ma nel retropalco, lo puoi vedere qui http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/298707/duro-il-cantante-senza-pubblico.html al minuto 2:20), detto questo io non potrò essere un “grillino”, come ho scritto sul blog di Ernest da te citato nel post, perché io, a differenza loro, credo ancora nelle ideologie, detto questo gli auguro buon lavoro.

  2. Esimio Maestro,
    come sai,non spreco parole sul comico, viceversa aprirei un blog satirico.

    Guarda che sono finiti, altro che virus, FI NI TI.

    Sono andato a ritroso di ventanni,mi son studiato tutte le tornate elettorali dal 94 a ierilaltro,
    ti ripeto:FI NI TI.

    E quando un veneto decide che una cosa e’ terminata, ti posso garantire che neppure la comparsa delle madonne di lourdes, chestokova e medjugorie,in contemporanea, potra’ farlotornare sui suoi passi.

    Ciao
    Zac

  3. caro Barabba, l’ho visto, grillo e’ proprio un coglione, mentre Arbore un vero signore, ne ero certo.

    Consiglio vivamente agli altri lettori di guardarsi il video linkato da Barabba, e’davvero esplicativo.

    Ciao
    Zac

  4. AAHH che sollievo, posso tornare a dire di essere nativa, lombarda, per anni me ne sono vergognata! Avanti con l’epurazione, manca solo un pizzichino e ce l’abbiamo fatta! La gente ci mette tempo ma, alla fine capisce dove sta l’inghippo…e il nuovo, sta arrivando e speriamo che stavolta sia all’insegna dell’interesse comune – ciao

  5. Cara Loretta, mentre seguivo gli aggiornamenti lombardi sull’ottimo blog di Pippo Civati, mi sei venuta in mente.
    Mi dicevo:
    “Chissa’ quanto sara’ contenta la mia critica televisiva preferita”

    Non mi sbagliavo.

    Ciao
    Zac

  6. ciao Zac
    eh si buone notizie da queste elezioni… in parte. La notizia migliore sicuramente è il risultato della lega che può far solo bene al paese… anche il pdl è sotto il 10% ma non mi fido avrei preferito che perdesse con l’imperatore in prima fila non vorrei che qualcuno si sia tirato indietro solo per la mancanza della presenza di quell’uomo ma è un inizio… il pd è incommentabile, continua a sbagliare tutto candidati nelle primarie, per non parlare del comportamento durante la campagna elettorale e son anche convinto che molti del pd da noi voteranno musso. Ormai dovrebbe capire che la soluzione è a sinistra con candidati credibili e puliti.
    un saluto Zac e speriamo di salvare Genova

  7. Caro Compagno Ernest,
    sono completamente in accordo con te.

    P.S.
    Di nuovo,da almeno un mese, riesco solo a leggere i tuoi post e se provo a commentare mi si blocca il pc,
    mi succede solo con te e a volte con AlbertoCane, aiutatemi.

    Hasta
    zac

  8. Ecco, direi di non confondere Grillo con i Grillini. Io che pure sono di altre parrocchie. Comunque aspetto adesso la legge sul finanziamento dei partiti.

  9. Caro Alberto, e’ un tema al quale ho dedicato diverso tempo,
    potrei pensarla come te, se non fosse che troppe volte ho sentito dire

    “non confondiamo i leghisti con Bossi”

    e

    “non confondiamo i pidiellini con Berlusconi”

    A me i capipopolo non sono mai piaciuti, e in egual misura non sono mai piaciuti i popoli che li seguono.

    Ciao
    Zac

  10. Piemonte “REGIONE DE-LEGA-LIZZATA” ;-))

    Caro Compagno Zac…aspetto il ballottaggio per alzare il volume delle casse e inserire CONTESSA ;-))

    “se il vento fischiava, ora fischia più forte, le idee di rivolta non sono mai morte” ;-))

    PS
    i problemi che hai con i blog di Ernest e di Alberto sono i miei, li ho superati usando mozzilla solo per loro.

    Hasta Zac…vado a guardare il video di Barabba ;-))

  11. … praticamente, gli hai dato il colpo di grazia! Però, è vero! Se il nostro napolitano non ha sentito “i botti”, sicuramente avrà udito “gli schianti” (ed a sentir come se n’è uscito alla domanda dei giornalisti sui grillini, ne sono più che convinto).

    Ciao Zac. Impietoso sul Movimento e lo sapevo. Come Barabba, ripongo fiducia nei consiglieri e sindaci eletti e pongo molta meno attenzione a Grillo. Comico che, per quanto mi riguarda, ancora oggi sta facendo il “comico promotore” perché la politica, invece, dovranno farla gli eletti e tanto mi basta. Peraltro, eletti che chiederanno ai cittadini di “partecipare”… e questo, probabilmente, sarà il limite e la fine del M5S. L’italiota, dopo aver apposto una croce su una scheda elettorale, se ne fotte di quello che fanno gli eletti, tranne poi “lamentarsi” quando presume di essere stato danneggiato.

    Comunque, li seguirò con attenzione sperando, nel frattempo, che a sinistra qualcuno si decida a fare qualcosa “di sinistra”. Si, “fare”!! Solamente belle promesse, non ne voglio più ascoltare.

  12. Caro Carlo, sapevo che avresti commentato, non ti nego che mentre scrivevo quelle due righe sul comico
    mi apparivi.

    Sai, come ho gia scritto da qualche altra parte, io sono stato fra i primi mille a iscrivermi al blog di grillo,
    diversi anni fa’, poi ho capito il giochino,che risiede nel fare incazzare le persone con argomenti corretti ma tremendamente populisti.
    Non si puo’ pretendere di risolvere una derivata di terzo grado se prima non hai imparato le moltiplicazioni.
    Grillo e’ cosi’, fare tutto oggi, distruggere l’apparato, dare del coglione a prescindere se non la pensi
    ESATTAMENTE come lui.

    Ho la fortuna di poter dialogare spesso con persone veramenrte esperte e preparate nel proprio settore,
    e ti garantisco che almeno la meta’ delle proposte di grillo, a partire dall’ecologia, sono delle emerite utopie,
    per non dire cazzate.

    E non sto parlando di dirigenti delle multinazionali, sto parlando di emeriti scienziati che nella vita hanno piu’ volte dimostrato la fondatezza delle proprie tesi.

    Nonostante io sia terribilmente attirato dalla rivolta, se necessario anche armata, poi quando sono calmo ho fra i valori fondanti del mio pensiero le ISTITUZIONI, intese come luoghi preposti a far si’ che l’ingranaggio possa, in un modo o nell’altro, funzionare.

    E’ principalmente per questo motivo che non accettero’ MAI l’attacco smodato del comico a tali luoghi.

    Ed e’ anche il suo futuro problema, in quanto nel 2013, dopo averne detto peste e corna, si ritrovera’ con una trentina di deputati, se non di piu’, che dovranno giocoforza sedersi in aula, pigiare un bottone, presentare un emendamento, ascoltare educatamente il relatore di maggioranza, votare in commissione.

    E tutto questo lo dovranno fare anche se saranno in minoranza,sapendo a priori che ilpiu’ delle volte la loro proposta verra’ bocciata dall’aula, si chiama democrazia.

    E’ facilissimo sbraitare da un palco inserendo ogni tanto una battuta ironica, ma la Politica e’ altro, credimi.

    La politica e’ una cosa faticosa, che ti fa’ scoppiare la bile in silenzio, soprattutto quando vedi che un lavoro di mesi viene volatilizzato, ad esempio, perche’ manca il numero legale, e il provvedimento al quale lavori da tempo viene ricalendarizzato l’anno venturo, sempre che nel mentre l’esecutivo non si dimetta.

    Per ultimo, anche se vorrei scrivere cento pagine a riguardo, io mi ricordo benissimo di quando bossi si presento’ alla platea nazionale (e pensa che la riunione fondativa della lega si tenne a sei km da casa mia),
    eccome se me lo ricordo, molti si sono scordati che all’epoca, con slogan quasi simili, la lega ando’ a pescare almeno il 30% dei propri voti presso l’elettorato del PCI, hai capito bene, PCI, e io che sentivo Compagni che dicevano “E’ la novita’, e’ quello che ci vuole”, con ilrisultato che in Veneto moltissimi assessori e consiglieri del PCI si iscrissero alla lega continuando ad amministrare la cosa pubblica.

    Quest’ultimo ragionamento andrebbe ricordato ogni giorno, ancor prima di lavarsi i denti.

    Hasta
    Zac

  13. Cara Compagna Tina, la risposta a Carlo mi ha lasciato senza forze, indipercui ti dedico questa poesia di Pier Paolo Pasolini

    “Alla bandiera rossa”

    Per chi conosce solo il tuo colore,
    bandiera rossa,
    tu devi realmente esistere, perché lui
    esista:
    chi era coperto di croste è coperto di
    piaghe,
    il bracciante diventa mendicante,
    il napoletano calabrese, il calabrese
    africano,
    l’analfabeta una bufala o un cane.
    Chi conosceva appena il tuo colore,
    bandiera rossa,
    sta per non conoscerti più, neanche coi
    sensi:
    tu che già vanti tante glorie borghesi e
    operaie,
    ridiventa straccio, e il più povero ti
    sventoli.

    Hasta
    Zac

  14. E’più facile “nascere” che “resuscitare”, in politica. Credo anch’io che la Lega e il Pdl siano finiti, così come si presentano oggi. Ma credo anche che dobbiamo stare attenti perchè tenteranno di nascere sotto altre forme, sotto altri slogan e con altri nomi. Assisteremo a gradi manovre di reclutamenti.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  15. Cara Spera, premesso che “resuscitare” e’ una palla creata ad arte dalle religioni monoteistiche,
    io credo come te che assisteremo a grandi manovre di reclutamento, ma saranno manovre destinate a fallire.
    Sono finiti gli Scilipoti, i Razzi e i De Gregorio da prezzolare.

    L’unica cosa che mi farebbe veramente paura sarebbe una candidatura di Passera con il centro destra, quello si’ che ci darebbe filo da torcere.

    Ciao
    Zac

  16. caro Zac,
    i tuoi post sono curativi per la mia rabbia che non si dissolve. Le tue convinte affermazioni mi danno sollievo, ma………………………………….:
    -Lega e Pdl sono finiti! OK. Alla serietà dell’evidenza non si dovrebbe aggiungere altro, ma di italiani fragili (leggi coglioni, ignoranti, egoisti, menefreghisti, ecc.) ce ne sono milionate e quelli che crediamo giustamente finiti faranno di nuovo leva su di loro per riportarci nella merda. Spero che il mio, sia solo scaramantico pessimismo!
    Sul patetico tentativo di dare la colpa della disfatta all’attuale esecutivo mi sono già vendicato con le mie immagini!

    Ciao. robi

  17. Dici bene, Caro Robi, sano scaramantico pessimismo del quale io sono scarsamente provvisto.

    L’importante e’ che gli italiani coglioni siano uno di meno di quelli pensanti, e mi sa’ che gia’ li abbiamo superati, di almeno due milioni di unita’.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: