Il Blog

Non li voglio

In Politica on ottobre 23, 2012 at 5:33 pm

Micidiale.

Il candidato alle primarie Renzi Matteo fa’ ricorso al garante della privacy, Soro Antonello, perché egli ritiene che l’albo dei votanti non debba essere reso pubblico.

E pensare che io sono sempre stato favorevole soprattutto al voto pubblico, sempre,  dato che gradirei sapere se chi incontro ha votato, nel segreto dell’urna, il nano, il paralitico o il nazista di turno, ma questa e’ una mia personalissima visione del metodo.

Un lettore di repubblica mi ha letteralmente tolto le parole dalla penna:

“Ma fai ricorso su un documento votato all’unanimità in assemblea?
Ma tu sei fuori di testa”

Eh già.

E’ giusto ricordare che quando si sono votate le regole, tutti i renziani erano presenti, escluso Renzi, e per quanto mi e’ dato sapere, nessuno di loro ha espresso parere negativo.

Il disegno del sindaco di Firenze e’ chiaro, altro che privacy, egli vorrebbe i consensi di coloro che mai voterebbero per la sinistra, e che sono terrorizzati al solo pensiero di veder comparire il loro cognome in un albo di “comunisti”, quale disonore.

Caro Renzi, se ne faccia una ragione, per il candidato premier progressista votano i progressisti, che mi sarei rotto il cazzo di sta storia che bisogna raccattare i voti dei delusi dal nano e troiame vario, noi vinciamo con i nostri, prendere o lasciare.

Chi, casomai, raccatterà il liquame fuoriuscito dalla cloaca arcoriana, ha dei nomi precisi:

Grillo Giuseppe
Casini Pierferdinando
Fini Gianfranco
Rutelli Francesco

Se desidera, si allei con codesti, vedrà che l’albo manco ci sara’, basterà un quadernetto a righe larghe.

Ogni volta che scrivo il nome di Casini mi chiedo se i suoi genitori, all’anagrafe, prima di appioppargli quel Pierferdinando, non siano stati convinti da qualche fatucchiera che i Borboni sarebbero tornati al potere.

A margine vorrei segnalare l’ennesimo coro uscito da quelle merde veronesi contro il calciatore morto Morosini.
Non credete alle parole di scuse e di distanza pronunziate da Tosi e da altre personalità pubbliche della città scaligera, sono fasciorazzisti dentro, nell’intimo, io credo che non vi sia città piu’ nera di Verona in tutta Europa, ho visto con i miei occhi gruppi di ragazzi in pieno centro salutarsi con il braccio teso sfoggiando svastiche tatuate, e un mio caro amico che di mestiere fa proprio il tatuatore in quel di Verona, mi giura che ogni tre tatuaggi uno gli viene richiesto di chiara matrice nazifascista.

E non sono pronto a ricredermi.

  1. c’è uno scrittore (e docente universitario) romano di famiglia ebraica, Alessandro Piperno, che è un acceso tifoso della Lazio, una volta era in curva e al gol dei biancocelesti un enurgumeno svastico-imbrattato lo abbracciò, Piperno rideva, non pensava “oddio sto abbracciando un nazista”, rideva perché pensava “questo nazista sta abbracciando un ebreo e non lo sa”. Forse il tuo amico tatuatore dovrebbe adottare una filosofia simile, ad esempio scrivere all’interno della svastica una frase in ebraico, e spacciargliela come aramaico antico, tanto chi si tatua una svastica ha già difficoltà a leggere l’italiano, figuriamoci se lo scopre…

  2. io Renzi non riesco nemmeno a scriverlo…. sui fatti dei tifosi del Verona, non ci sono parole sinceramente.
    un saluto Zac

  3. Riscrivo commento… Renzi non riesco nemmeno a scriverlo, sui fatti dei tifosi del Verona sinceramente non ci sono parole

  4. Caro Maestro, il mio amico tatuatore si limita a maggiorare la tariffa per i tatuaggi nazisti, mentre io continuo a consigliargli di usare inchiostro intriso di stricnina.

    Hasta
    zac

  5. Caro Compagno Ernest, pure io non digerisco il Renzi, pero’ gli va’ riconosciuto il fatto che senza di lui non vi sarebbe il dibattito politico all’interno del PD, e dio solo sa di quanto ce ne sia bisogno.

    Hasta
    Zac

  6. E non provare a ricrederti, mi sono rotta la minchia alla tua stessa maniera.

    Renzi vada a farsi fottere dove vuole, ma non a sinistra.

    Hasta Compagno ;-))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: