Il Blog

A ridatece er gobbo.

In Politica on marzo 29, 2013 at 11:26 am

Il vicepresidente della regione Sicilia, un grillino, si fa’ accompagnare con l’auto blu a sirene spiegate, ma ci comunica che non e’ un’auto blu, e’ un’auto di servizio, perche’ egli non possiede l’autovettura, si sposta con i mezzi pubblici.

Poi riceve, assieme allo stipendio, 1100 euro al mese come rimborso carburante.

Un altro, come gia descrittovi, assume il fidanzato della sorella come portaborse.

In 15 giorni hanno gia’ imparato il mestiere, ma non hanno capito ancora che mestiere e’.

Ci sono 206 proposte di legge che giacciono in parlamento, depositate dal PD, dal PDL, dalla Lega, persino dalla SVP.

Sapete quante ne hanno depositate i grillini?

ZERO.

Son li’ da quindici giorni e zero proposte.

Degli emeriti coglioni, buffoni, inetti.

Persino la Prestigiacomo riusci’ a produrre una proposta di legge nella prima settimana.

Sono piuttosto incazzato.

Questi coglioni, buffoni, inetti, sono seduti li’ perche’ una legge elettorale coreana ha permesso loro di essere capilista con qualche centinaio di voti ottenuti in rete, senza mai presentarsi dal vivo ai loro elettori, e tralascio per pura decenza il coefficente intellettivo di questi ultimi.

Questi coglioni, buffoni, inetti, son li’ che aspettano di vedersi accreditare i 3mila euro che il comico gli lascia come elemosina, tanto lui dichiara 4 milionate l’anno, e nel mentre hanno il compito di dire NO NO NO.

Vedete, io preferisco che si ponga all’attenzione dell’aula una legge sulle ronde, piuttosto che niente, preferisco che la Craxi proponga una piazza per il padre, piuttosto che niente, poi si vota e si vede chi vince.

Ma se proponi il nulla, il nulla vince, perdio.

Questi coglioni, buffoni, inetti, sono stati catapultati in un arena nella quale sarebbero adatti a svolgere le mansioni di uscieri a malapena.

E hanno il coraggio di chiedere un governo fatto da loro, sti cretini, magari con l’orso Balu’ agli esteri e Mago merlino agli interni.

Piu’ passano i giorni, piu’ non comprendo la marea di votanti del M5S provenienti dal centro sinistra, circa tre milioni.

Ma veramente preferite Crimi a D’Alema?

Se cosi’ fosse, avete sbagliato argomento, non dovete pensare alla politica, dovete pensare al modellismo o al bricolage.

Ma torniamo a questi coglioni, buffoni, inetti:
stanno cercando i “consigliori” tramite curriculae in rete.
A oggi, a parte i parenti stretti, manco uno, dicasi uno, assunto dai neoeletti, difatti l’incompetenza si tocca con mano.
Ma lo sanno sti ragazzini cosa significa, per esempio, “cassa integrazione in deroga”?

No, non lo sanno.

Ed e’ ovvio, se fino a ieri hai fatto l’impiegato all’ufficio postale difficilmente conosci come costruire uno spettrofotometro.

Tra poco torneremo a votare.

Cosi’ vedremo se questi coglioni, buffoni, inetti, saranno sostituiti da emuli grillinizzati sorreti da tre milioni di votanti provenienti dal PD.

A RIDATECE ANDREOTTI.

P.S.
Se va’ avanti cosi’ mi candido per il Quirinale.

Sono uno moderato, io.

Annunci
  1. Zac non ci crederai ma proprio ieri su Twitter ho avuto una discussione con un “grillominchia”, come li definisco io, e gli ho fatto proprio la domanda che ti poni nel post: “ma tu sai cos’è la cig?”, lui mi ha risposto “come libero professionista vivo benissimo senza CIG. Basta rimboccarsi le maniche.” Io gli risposto “come? andando a rubare? ma scusa tu che sei un elettore del m5s dovresti essere per il reddito di cittadinanza no?” poi è stato solo uno stridere di unghie sugli specchi e di farneticazioni costituzionali.

  2. Caro Maestro, ne conosco a bizzeffe di “liberi professionisti” che vivono bene, dichiarano un decimo dei propri guadagni, e’ facile.

    Tu sei un masochista, io mi rifiuto categoricamente di interlocuire con tali figuri, figuriamoci, ho evitato il dialogo per ventanni con i leghisti e ora dovrei “comunicare” con gli stessi farabutti che si sono momentaneamente travestiti da grillini?

    Mai nella vita.

    Hasta
    Zac

  3. Allora intanto casomai dovesse esserci il voto diretto per il Quirinale il mio voto lo hai… per il resto che altro dire. Ho sentito persone che hanno votato Grillo ripensarci però chissà magari c’è anche chi ha votato Pd che ci ripensa la situazione è davvero assurda e chi trae vantaggio sicuramente è il Caimano che infatti è andato subito da Napolitano a dirsi pronto per le larghe intese. Il Gioco è fatto quello che voleva grillo far fare il governo agli altri, starsene a dire NO e magari prendersi ancora qualche voto alle prossime.
    Sul Pd avrei da dire, Bersani e C. devono andarsene non ce ne sono balle, ma nn lo faranno. D’altra parte con Renzi direi che la sinistra non ci sarà più, magari può vincere, ma nn potremo parlare di sinistra quello è democristiano. Su Crimi o D’Alema rispondo nessuno dei due, il baffetto può sinceramente accomodarsi alla porta.
    Non so… sono incazzato anche io. Perchè la vita delle persone normali va avanti e questi non fanno niente, poi quelli “del fare” che non fanno neanche una proposta, magari aspettano il sondaggio on line del Guru.
    Cmq io ti voto sappilo!
    Hasta qualcosa siempre

  4. Caro Compagno Ernest, grazie per la preferenza accordatami.
    Forse non mi sono spiegato bene sul confronto Crimi/D’alema:
    e’ sottinteso che anch’io vorrei il baffetto alla porta, e difatti non e’ piu’ un parlamentare, ma il nesso e’ un altro: per quanto io non condivida molte delle scelte politiche di D’Alema, gli riconosco una capacita’ politica reale, una capacita’ di sintesi valida, una caratura che lo puo’ far sedere allo stesso tavolo con un Blair a caso senza incorrere in misere figure.

    Viceversa, Crimi Vito perderebbe un confronto programmatico dialettico anche con il mio magazziniere.

    Hasta
    Zac

  5. caro Zac,
    stiamo vivendo un altro imperdonabile errore storico voluto dagli italiani. La trappola di questi coglioni, buffoni, inetti ha funzionato alla grande e adesso ci troviamo davanti ad un delirante niente assoluto. Vorrei che Bersani, dopo i quasi patetici tentativi di trovare collaborazione fra i gufi, si estraniasse da qualsiasi coinvolgimento con quelli che gli remano contro o vogliono incastrarlo per fargli perdere ulteriore credibilità. Il Paese precipiterebbe sicuramente ed in breve tempo in un disgusto inaccettabile e spianerebbe nuovamente la strada a chi ha veramente l’intenzione di risanare il Paese.

    Siamo il popolo più assurdo dell’ Universo. Buona Pasqua.

    Hasta
    robi

  6. Caro Zac e cari tutti,
    d’ora in poi vi parlo della Tunisia. Come vi ho già detto, la piccola criminalità sorta dopo la rivoluzione si nasconde dietro l’alibi religioso, sull’esempio della grande criminalità rappresentata da Al Qaeda, che vive di pizzo, di traffico di droga, di tutti i mestieri che caratterizzano le mafie. Ma la popolazione tunisina riesce a non cadere mai in queste trappole, in queste grossolane doppiezze. La gente si sta organizzando, le donne in particolare, e nonostante le aggressioni e gli stupri, scendono in piazza e fanno sentire forti e chiare le loro voci.
    By the way, come dicono gli americani: fra i tanti provvedimenti di cui è manifesta l’urgenza c’è senz’altro la legalizzazione delle droghe. La droga circola nel mondo in più abbondanza del pane, e i trafficanti stanno diventando sempre più ricchi e potenti. Governano stati, gestiscono le minacce di guerra, possono far fronte a qualunque esercito, possono ormai intimidire, piegare, uccidere chiunque. Se non si provvede a staccar loro la corrente, diventeranno a breve i padroni del mondo.
    Siccome è Pasqua, voglio raccontarvi una storia drammatica ma bella. Ho già accennato al fatto che i giovani tunisini, come e più di tanti altri giovani del Maghreb, vengono arruolati per una manciata di dinari dagli sciacalli di Al Qaeda che li conducono a combattere la Guerra Santa mescolandosi alle milizie dei rivoltosi siriani. Ce ne sono almeno 3000 attualmente in Siria. Finiscono per farsi trucidare da tutte le altre forze in campo, sia dalle truppe regolari di Assad, sia dai rivoltosi che stanno combattendo la loro ardua guerra di liberazione. Questi tunisini sono sprovveduti ragazzi di campagna, sono come quelli che prendevano i barconi per approdare ingenuamente in Italia o per finire affogati nel Mediterraneo. Sono gli stessi. Hanno semplicemente cambiato il loro precedente itinerario con uno ancor più folle e persino più tragico.
    Nelle maglie di Al Qaeda, due settimane fa, è caduto anche un giovane handicappato che vive su una sedia a rotelle e non riesce a tenere in mano neanche un bicchiere. Non è un ragazzo di campagna, è un ragazzo della classe media. Suo fratello lavora per una compagnia telefonica. È riuscito a tracciare il suo percorso fino in Siria grazie al cellulare spento che l’handicappato portava con se’. Quando ha capito cos’era accaduto, il fratello è andato in TV in prima serata e ha raccontato questa storia. Poi ha detto: “Sappiamo tutti che la religione qui non c’entra niente. Questi sono banditi. Volete sapere perché hanno preso mio fratello anche se mio fratello non potrebbe far male una mosca? Perché mio fratello, nella condizione in cui si trova, si lascerà convincere facilmente a farsi imbottire di esplosivo e non si opporrà a diventare un kamikaze. E inoltre, per via di una forma di rispetto molto diffusa nel mondo arabo nei confronti dei portatori di handicap, gli handicappati il più delle volte non vengono nemmeno perquisiti. Sapete quanto vale un handicappato sul mercato del terrorismo? 25.000 euro”. Guardando la telecamera, l’uomo ha aggiunto: “Cari banditi, io ora vi propongo uno scambio. Riportate a casa mio fratello. Io verrò al suo posto. Sono forte, sono sano, farò tutto ciò che mi chiederete”. Il conduttore gli ha chiesto cosa lo spingesse a un’offerta così estrema. Lui ha risposto: “È semplice. Lo faccio perché non voglio che muoia mio fratello e, con lui, anche mia madre. Mia madre ha un legame speciale con mio fratello, che è stato così sfortunato, e da quando lo hanno portato via anche lei se ne sta andando, giorno dopo giorno”.
    Ovviamente, nessuno ha risposto a questo appello. E allora, qualche giorno dopo, è andato in TV il padre dei due ragazzi. Si è presentato: “Sono un vecchio insegnante e andavo all’università con Rached Gannouchi, il capo del partito di ispirazione islamica che rimane al governo in Tunisia in attesa delle elezioni del 23 ottobre prossimo. Conosco bene Gannouchi, fin troppo bene, e so che lui può risolvere questa situazione”. Poi si è rivolto direttamente a Gannouchi: “Caro Rached, io so tutto di te e tu sai che io so. Tutti i tunisini hanno ormai capito chi sei, ma io potrei aggiungere molto altro. Ti chiedo cortesemente di restituire mio figlio alla sua famiglia entro 48 ore altrimenti potresti rimpiangere di avermi conosciuto”.
    Due giorni dopo, il ragazzo handicappato è atterrato, proveniente da Istanbul, all’aeroporto di Tunisi.
    Felice Pasqua
    David

  7. Caro Robi,
    oramai non li conto piu’ gli errori storici del popolo italiano.

    bersani si e’ gia’ estraniato, da giorni non lo si vede piu’, e’ in attesa di sviluppo.

    Ci mancavano solo i saggi….

    Hasta
    Zac

  8. Storia pazzesca, caro David, se fosse stata ambientata da noi, il padre si sarebbe chiamato dell’utri…

    Hasta
    zac

  9. più passano i giorni e più il comico mi fa incazzare….se penso che due anni fa ero stato quasi sedotto mi do del pirla ancora adesso….
    Hai provato a vedere la parodia che fanno dei Grillini a Gazebo su RAI 3? Merita credimi….

  10. Caro Zac,
    continuerò a parlare esclusivamente della Tunisia. È da più di tre anni che guardo l’Italia con questi occhiali. Noi e loro siamo molto, molto simili. Siamo veramente fratelli. L’unica differenza è che loro non hanno avuto Berlusconi, loro sono preberlusconiani. Ma Berlusconi ha colpito anche molti di loro. Quelli che sono arrivati con i barconi, quelli che sono affogati nel Mediterraneo perché guardavano tutti Canale 5. I più sprovveduti, i più ignoranti, i più vulnerabili.
    L’altra faccia della storia che vi ho raccontato la trovo oggi sui giornali italiani. Una donna sola, depressa e disperata, avvelena sua figlia di tre anni per poi suicidarsi. La differenza è tutta qui.
    Buona giornata
    David

  11. L’ho visto, caro Gatto, splendido. E poi io stravedo per Zoro.

    Hasta
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: