Il Blog

ACREDINE ( manifestazione umana di sensazioni di risentimento nei confronti di qualcosa o qualcuno)

In Politica on Maggio 31, 2013 at 8:09 am

E cosi’, dopo aver attaccato la Gabanelli, Rodota’ e l’intero schieramento di centrosinistra, scopro che il comicofascista definisce Pippo un cane, uno a cui puoi “lanciargli un bastone da riporto”.

Attendera’ un paio di giorni per il dovuto lutto, poi attacchera’ anche Fo’, e successivamente Gino Strada.

Uno coerente, uno che non piu’ tardi di sessanta giorni fa’ definiva Milena “Donna fantastica” e Rodota’ “Uomo straordinario”.

La mossa e’ chiara, da mesi non attacca piu’ il nano e corte annessa, solo merda contro i progressisti, vuole riconquistare i voti, una valanga, dei fascistelli che l’hanno stravotato.

E dato che ti sei permesso di definire Pippo un cane da riporto,

adesso mi diverto un po’ io:

Sei di un’ignoranza patetica, ogni volta che ti sei inoltrato in argomenti tecnici ne’ sei uscito con le ossa rotte, cretino, parlando di PM10 e inceneritori, o di OGM, o di staminali, o dell’inquinamento di Taranto, per non parlare della chimica che produci ogni volta che spalanchi la cloaca per sparare immani cazzate, milioni di batteri che infestano l’aria che ti circonda, che soffri pure di alitosi e puzzi come dieci capre.

Sei un uomo piccolo, convinto che basti un pc e una piazza per cambiare il mondo, che ovviamente aspetta solo te, il messia, il profeta, l’illuminato, il prescelto, dei miei coglioni.

Sono certo che la maggioranza dei tuoi oramai ex elettori provenienti dal Pd e da Sel ti abbiano gia abbandonato, ti restano quelli di Forza Nuova e le casalingUe ancora convinte di mandare le proprie figlie ad Arcore, piu’ qualche strafatto di crack che ascoltandoti crede di assistere agli effetti dell’ultima dose assunta.

Come sono altrettanto sicuro che una buona meta’ dei tuoi deputati auspichino una tua prossima dipartita.

Per un buon decennio pensavo che non ci fosse nulla peggio del nano, mi sbagliavo.

Tempo fa’ il Compagno David scrisse che sei un attore, e come tale l’unica cosa che ti preme e’ avere un pubblico, giusto, ma cio’ che non hai considerato e’ che il pubblico puo’ cambiare teatro, senza doversi giustificare o preannunciartelo, e non v’e’ niente di peggio di una recita con la platea deserta.

A meno che tu, esimio bifolco, non detenga la ricetta per autoclonarti in molteplice copia, allora potresti non solo riempire gli anfiteatri, ma anche produrti in una sorte di auto orgia volta a simboleggiare il moto perpetuo:

grillo che incula grillo che incula grillo che incula grillo che incula grillo e via discorrendo sino a che non si torna al primo grillo deflorato, e via cosi’ all’infinito.

 

Per ultimo, prova a rispondere a questo facile indovinello:

Se il bastone che lanceresti a Pippo ti venisse riportato, sai dirmi dove finirebbe?

Con estrema acredine.

Zac

  1. Caro Zac,
    come sai insultare tu…devo dire nessuno! Non è che lavoreresti anche a cottimo? Se ti do’ un paio di nominativi e ti pago il giusto, riusciresti ad esprimerti con altrettanta potenza e virtuosismi di parola che farebbero impallidire Pietro l’Aretino?
    L’attore, effettivamente, ha perso la maschera. Beppe Grillo ora è soltanto Beppe Grillo. Un uomo tirchio, gretto, privo di coscienza. Come tanti, forse come tutti gli attori, che tuttavia meritano il nostro sostegno quando indossano maschere e rappresentano con talento le umane debolezze, ma proprio per questo vanno ignorati quando cercano di vendere se stessi come esempi, come modelli, come eroi.
    La perdita della coscienza, e cioè dell’umanità, della dignità, della libertà e della solidarietà, è il grave lutto che ha colpito il nostro paese, la nostra cultura, la nostra gente. L’ho sentito dire giorni fa da un professore di filosofia di cui purtroppo non ricordo il nome. La perdita della coscienza è ciò che ha voluto interpretare Grillo e continua a farlo senza afferrarne le conseguenze perché è un attore mediocre, un attore “di metodo”, un attore che non è capace di respirare, cambiare e improvvisare, un attore che manda giù il suo copione senza neppure un sorso d’acqua, un attore che si corica con il personaggio e crede di esserlo anche quando dorme. Un pessimo attore. Un attore fallito.
    La caduta di Grillo è come la caduta di Hitler. Nessuno verserà una lacrima. Il pubblico è spietato. Gli italiani non sanno più chi sono, ma sono certamente pubblico, un pubblico tra i più rozzi e intransigenti.
    Come dici tu, d’ora in poi Grillo potrà togliere voti soltanto ai fascisti e ai leghisti, che ne hanno ancora ben pochi da cedere, ma almeno non interferirà più con chi vuole in qualche modo immaginare una svolta positiva per l’Italia. Amen.
    Ti ringrazio, caro Zac, di avermi spedito le vignette e i commenti del nostro condomino Robi. Bellissimi. Pura poesia. E grande privilegio per il sottoscritto, che ringrazia sentitamente facendo capolino dall’interno 3.
    Buona giornata a tutti
    David

  2. Caro David, dato che i tuoi nemici molto probabibelmente hanno le stesse fattezze dei miei, non occorre alcun tipo di obolo.

    Appena terminato il post m’e’ sovvenuta una considerazione:
    in fatto di coerenza, preferisco mille volte borghezio al comico, almeno so’ per certo con chi ho a che fare, non e’ poco.

    e poi volevo sottolineare la seguente:
    “Gli italiani non sanno più chi sono, ma sono certamente pubblico, un pubblico tra i più rozzi e intransigenti”

    Perfetto.

    Hasta
    Zac

  3. guarda io il post di grillo, per puro caso, sono stato uno dei primi a leggerlo, e ti svelo una cosa; inizialmente a Civati veniva impuntato anche di aver votato Napolitano, quando sappiamo che non è così, ho fatto uno screeshot del commento di un lettore che lo invitava a correggere: http://magaridomani.wordpress.com/?attachment_id=2959 questo per dare l’idea di quanta lucidità ci sia dietro le sue sentenze. Inoltre, per completare il ritratto di alta informazione e giornalismo forniti dal suo blog, ecco un altro screenshot, un link a un articolo che si commenta da solo (Cronaca Vera al confronto era una pubblicazione accademica): http://magaridomani.wordpress.com/?attachment_id=2960

  4. qui il primo screenshot si legge meglio: https://twitter.com/BarabbaMarlin/status/340474519846281217/photo/1
    aggiungo un altro reperto, si tratta di alcuni dati che il partito monarchico… ehm… il movimento 5 stelle, sta facendo girare per dimostrare che non vi è stata alcuna debacle del movimento stesso, in questa versione ci sono alcuni comuni andati al voto la settimana scorsa raffrontati con i dati del 2008, peccato che allora il M5S non esisteva, nello specifico i numeri romani fanno riferimento a una lista chiamata “Amici Beppe Grillo” (na tristezza…), ma il dato più disonesto è quello di Avellino, in cui nel 2008 non vi era nessuna lista civica ricollegabile a Grillo, ma loro considerano zero come dato di partenza fregiandosi di un bel +1054 voti nel 2013!

  5. Esimio Maestro Barabba, sai com’e’, se bendi una persona e gli fai assaggiare diversi tipi di surimi, la medesima non sapra’ riconoscerne i gusti.
    I sudditi del comicofascista sono tali e quali, puoi raccontargli che la merda sa’ di fragola, ci crederanno anche dopo averla assaggiata.

    Grazie infinite per i link, davvero delle perle!

    Hasta
    Zac

  6. Tra un po’ sarà sepolto anche Gino Strada e altri in precedenza beatificati.
    Nei “miei ambienti” questa caduta del m5s era stata prevista. Soprattutto quando dopo il famoso streaming, tutti i commentatori si affannavano ad osannare i “nuovi”, rispetto al vecchio, distrutto, compassato, troppo insistente e persino bruttino, Bersani.

    La reazione di Grillo a questa debacle mostra l’incapacità di gestire le sconfitte. Come Berlusconi, incolpa gli altri, in particolare quei cretini di elettori che non l’hanno votato.
    La cosa buffa però è che probabilmente ci contava tantissimo su queste elezioni, tanto da illudersi che spuntassero centinaia di altri “Pizzarotti” in Italia. Anche la gente che riempiva le piazze l’aveva illuso.
    Penso che la sconfitta gli risulti ancora più cocente perché il Pd non farà mai più proproste di collaborazione. Grillo ne è cosciente di questo e sa benissimo che da solo non va da nessuna parte.

    Si è sentito molto furbo quando il Pd ha fatto un governo col Pdl, finalmente aveva raggiunto lo scopo che gli serviva per gridare “sono tutti uguali”, Ma la sua politica si ferma lì. Ha sprecato 10 milioni di voti, per “apparire diverso e speciale”.
    Che cerca ora Grillo? Il suo scopo ormai l’ha raggiunto, Pd e Pdl sono al governo insieme.
    Per fare in modo che tutto sembri come prima, continua a tenere alti i toni, scomunica persino i suoi migliori sostenitori, e in questo modo si caccia sempre più giù.
    Lo sa benissimo, non è un cretino sotto questo aspetto e sa bene che se perde “clienti” del suo blog, perde anche soldi. Ma quando si è perso un treno, quello non torna indietro per ricaricarlo.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  7. Carissima, alcune considerazioni qui, dove i troll grillini non sono di casa, tu sei piu’ democratica di me, e lasci che chiunque arrivi a sobissarti di link e commenti da malati di mente.
    Con le dovute proporzioni in campo comico, se negli anni sessanta Toto’ avesse creato un movimento avrebbe preso piu’ voti della DC, ma Toto’, per quanto massone, era un bravuomo.
    Chi ha votato il comico, salvo rarissimi casi, era solo alla ricerca di uno che lo facesse ridere e nel medesimo istante riuscisse a fargli umoreggiare la pancia, cosa che sino a oggi non e’ mai riuscita a Bossi e al nano.
    Non sono 10 milioni di voti sprecati, sono dieci milioni di voti che io non vorrei vedere dentro all’urna, che se ne andassero al mare durante le elezioni.
    E men che meno voglio che votino per la mia parte, ma che stiamo scherzando? uno che vota anche solo una volta nella vita un movimento che vuole uscire dall’euro NON potra’ mai cambiare idea, e quindi io del suo voto non so’ che farmene.

    Che poi e’ meglio che la si finisca con sta storia dell’astensionismo, che hanno rotto.
    Il sindaco di Londra, il sindaco di Parigi e il Borgomastro di Berlino sono stati eletti con il 50% degli aventi diritto e nessuno a spaccato i maroni.

    Ah, giusto per ricordare, e io ero presente, il comico si divertiva a spaccare i pc sul palco una quindicina d’anni fa’, bestemmiando contro la rete, auspicando che la new economy finisse il giorno dopo.
    Purtroppo per lui Bill Gates e Steve Jobs hanno cambiato il mondo, lui fara’ fatica a cambiarsi il pannolone, una volta sopraggiunta l’incontinenza.

    Ciao
    Zac

  8. Caro Zac,
    su quest’ultima, per quanto ateo, mi inginocchio senza esitazioni.
    Un abbraccio
    David

  9. Scusa Spera,
    forse te lo sei dimenticato, ma i diversi e speciali, senza virgolette, siamo noi. Ce lo ricordiamo in pochi, ma proprio per questo ci teniamo a ricordarlo continuamente. Se non fossimo diversi e speciali, tanto varrebbe essere come gli altri. Invece gli altri li combattiamo, con le parole, con i comportamenti, con quella cosa buffa che si chiama etica, paghiamo volentieri un prezzo per questo e non smetteremo mai di farlo.
    Buona serata
    David

  10. caro Zac,
    ho già letto e riletto il tuo post, l’ho salvato nei miei documenti, poi lo stamperò per averlo sempre a portata di goduria. Spero che lo legga anche il procuratore di acredine che con un minimo di intelligenza rimasta dovrebbe capire che non è solo uno sfogo personale ma un’analisi approfondita della sua inconsistenza.

    Ringrazio David per la generosità nell’apprezzamento dei miei “passatempi”.
    Un caro saluto a Lui ed a tutti i condomini.

    Hasta
    robi

  11. Caro Robi, davvero un piacere.
    No, io non spero che lo legga, non m’interessa.

    Hasta
    Zac

  12. E’ il fango che avanza e ultimamente rimane si ferma in Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: