Il Blog

PIPPO il FOLLE.

In Politica on ottobre 21, 2013 at 7:16 am

E’ iniziata la campagna, l’ultima.

Il PD si appresta a eleggere il suo ultimo segretario.

Sempre che non vinca PIPPO il FOLLE.

PIPPO il FOLLE da Monza, i media lo indicano come “Faccia da bravo ragazzo, gentile, educato”, e si scordano (una delle patologie piu’ diffuse fra i giornalisti nostrani) che e’ nato e vissuto in Brianza, un’enclave leghista, dove le parole di bossi venivano lette sull’altare alla domenica.

Chi cresce in questi luoghi e si professa di sinistra puo’ essere bravo, gentile ed educato, ma di certo ha il pelo sullo stomaco e le palle quadre.

Strano paese, se sei normoeducato risulti essere paragonato a un molle, che non “buca lo schermo”, roba da pazzi.

Lo so’, i media hanno bisogno del Renzi, ma in pochi hanno veramente analizzato l’elettorato del PD; quelli, e sono tanti, come la cara Speradisole, che essendo, fra le altre, normoeducata, ha un’idea di partito opposto all’attuale.

Ce ne sono tantissimi, anche nel mio paese, con la tessera, giovani, anziani, babyboomer, che sono ancora certi di fare a scapito dell’apparire.

Si’, ma fare cosa?

Tutte le cose che gli elettori del PD sognano da troppi anni e che, soprattutto, il paese aspetta.

Un piano ambientale serio, una vera riduzione del costo del lavoro, una patrimoniale, una legge sul fine vita, una sui diritti imprescindibili di tutti i cittadini (lo direbbe gia la costituzione vigente, ma e’ bene rimarcarlo), l’abolizione della bossifini e della finigiovanardi, prendere risorse dalle transazioni finanziarie e trasferirle per intero alla scuola e alla ricerca,  far comprendere alle persone che, dove si puo’, e’ meglio usare una bicicletta al posto dell’autovettura e dare una risposta alle milionate di persone che hanno votato il referendum sull’acqua.

E ancora ve ne’ scrivero’.

Compito per casa ai piu’ volenterosi: leggere il manifesto

Fai clic per accedere a manifesto.pdf

 

E’ iniziata la campagna, l’ultima.

P.S.

Non scrivetemi che Renzi e’ gia il vincitore designato, che io ci credo solo quando saranno scrutati i voti, che il Cagliari e il Verona vinsero due scudetti impensabili, cosi’ come la Grecia agli Europei,  come successe il 16 luglio 1950 in uno stadio chiamato Maracana’, laggiu’ in Brasile, dove i carioca stavano gia’ assaporando il loro primo mondiale.

Vinse l’Uruguay.

  1. Caro Zac,
    sto partendo per Tunisi ma mi unisco al tuo slancio. Spero con tutte le mie forze che Pippo Civati riesca a portare a termine l’ardua missione. Se così non sarà, il PD non avrà più alcun significato per me e per quelli come me. Non si può più pensare di restare in minoranza in un partito del genere, ormai pericolosamente inghiottito dal Sistema Spectre che governa l’Italia.
    Speriamo veramente che Civati riesca. Non perché egli rappresenti una simpatica minoranza. È piuttosto il contrario. Civati rappresenta una schiacciante maggioranza se il PD vuole essere considerato un partito di sinistra o quantomeno socialdemocratico.
    Buona giornata a tutti
    David

  2. Rieccomi… dico così perché stavo scrivendo commento e come per magia il mio pc mi ha abbandonato. Sta invecchiando con me 🙂
    Allora dicevo.. ho fatto il bravo e ho scaricato il manifesto di Civati. Sai cosa penso di lui, mi piace e lo stimo ma credo che purtroppo non vincerà, sappiamo che il Pd è in mano a personaggi imbarazzanti.
    Vorrei che il Pd fosse il partito di sinistra che sogniamo ma non lo è e temo che non lo sarà mai.
    Per il resto sia chiaro la speranza di avere un partito che faccia sue tutte le proposte di cui parliamo da anni c’è sempre.
    Hasta Zac

  3. Caro Zac, posso suggerirne una che forse hai dimenticato e che secondo il mio modesto parere è l’unica che potrebbe veramente salvare il Paese dal disastro finanziario? Ridurre le retribuzioni dei manager pubblici, dei funzionari, dei magistrati, dei politici da un minimo del 30% fino al 70%, cioè allinearle proporzionalmente alle retribuzioni medie dei lavoratori italiani ed omogenee con quelle pagate nei Paesi industrializzati anche se non in rovina come l’Italia. Tetto massimo alle pensioni d’oro, i cui importi sono stati calcolati truffando la collettività. Il risparmio reale sarebbe di circa 80 miliardi l’anno, con i quali si pagherebbero gli interessi sul debito pubblico senza ammazzare ulteriormente la gente comune. Ma questa cosa non verrà mai fatta, da nessuno, ne sono certo, continueremo ad avere il capo della polizia che guadagna il quadruplo del capo dell’Fbi, il presidente della provincia di Trento il triplo di Barack Obama e i Guarguaglini qualunque più del CEO di Apple o Microsoft. Spero in Civati, è bravo e mi piace, ma l’Italia è tecnicamente fallita, morta, senza speranza alcuna.
    Ciao

  4. Caro Raf, non mi sono dimenticato, e’ che ho messo le cose DA FARE.
    Per cio’ che riguarda la tua proposta, trattasi di cosa GIA FATTA e puntualmente bocciata dall’aula, la raccolta firme ha avuto in Pippo il fautore principale, il testo che bisognava sottoscrivere era il seguente:

    “La proposta è semplice: nessun dipendente pubblico dovrà percepire uno stipendio annuale superiore a quello del Presidente della Repubblica. Il tetto del Quirinale, dove sventolano le nostre bandiere, insomma, non dovrà in nessun caso essere superato. E il tetto non è basso: sono circa 230.000 euro all’anno, una cifra considerevole, che è però superata da numerosi pubblici amministratori e manager delle aziende che lo Stato controlla.”

    Cio’ non toglie che si riproporra’ di certo, ma non durante la vita (spero breve) dell’attuale esecutivo.

    Hasta
    Zac

  5. Carissimo Compagno Ernest, bravo, compito eseguito, adesso e’ sufficente che tu spedisca il link, o il manifesto per intero, a cinque persone della tua mailing list.

    Sino a che non sara’ scrutata l’ultima scheda dell’ultima urna per me non ci sara’ un vincitore.

    Hasta
    Zac

  6. Caro David, buon viaggio, quando torni?????

    Ma soprattutto, quando ti serviro’ la cena che ti devo?

    Hasta
    Zac

  7. Io vivo in Veneto, esimio Tore, e se Lei crede che il mio scritto possa mettere in cattiva luce gli abitanti della Brianza, e’ del tutto evidente che non ha compreso il senso dell’intero ragionamento.

    Ma non si preoccupi, non e’ necessario, ne’ ora ne’ mai, comprendere le mie eresie.

    La informo che in brianza per piu’ di ventanni la lega ha ottenuto percentuali bulgare, come in veneto del resto, con tanto di ronde e quantaltro.

    La informo inoltre, che forse Le e’ sfuggito, che in tutto lo scritto non e’ MAI comparsa la parola “coraggioso”, se lo rilegga.

    Leggo, per ultimo, che la sua email, se non e’ volutamente taroccata, porta la dicitura CGIL, se davvero fosse cosi’, sarebbe carino che ci informasse anche quale CGIL, quella di Cofferati, di Epifani, di Lama, della Camusso, o forse quella dell’incomparabile Di Vittorio?

    Quest’ultima e’ solo curiosita’.

    Saluti
    Zac

  8. Faccio parte del club di Civati da tempo e ti dico che Io non sono contro Renzi, io voto per Civati, perché sono più d’accordo con lui che con gli atri candidati, perché credo farebbe meglio al Paese avere Pippo segretario.
    Per una volta non devo votare il meno peggio, per una volta posso votare il meglio.
    Credo di aver sempre lottato per qualcosa, non contro qualcosa o qualcuno, per me è così anche questa volta.

    E qui potrò ascoltarlo da vicino.

    Martedì 22 ottobre alle 20.45 a BOLOGNA il comitato del quartiere Santo Stefano per Civati organizza una presentazione della mozione presso il circolo Galvani (via Orfeo 24 – Bologna) con il prof. Luigi Mariucci, Salvo Tesoriero ed Elly Schlein (del coordinamento provinciale Bologna per Civati).

    Martedì 22 ottobre alle 21 a CASTEL MAGGIORE (Casa del Popolo – piazza Pace 9) si terrà un incontro per la costituzione del comitato di Castel Maggiore e interverranno Filippo Taddei (coordinatore politico Bologna per Civati), Luca Rizzo Nervo (assessore del comune di Bologna), Marco Pallini (comitato Reno-Galliera per Civati) ed Alessandro Sola (segretario circolo PD Castel Maggiore centro).

    Mercoledì 23 ottobre alle 20.45 a CALDERARA DI RENO (Casa del Popolo – via Roma 55), il prof. Vincenzo Balzani e Thomas Casadei (consigliere regionale ER) animeranno l’incontro “Una diversa idea di sviluppo e della società: le proposte di Giuseppe Civati per l’ambiente, la cultura, la scuola e l’università”, rivolto a tutta la Provincia e organizzato dal comitato di Calderara..

    Ciao, un abbraccio.

  9. Car Spera, commento perfetto, anch’io ho cominciato a utilizzare il tuo modo di dire “Per una volta non devo votare il meno peggio, per una volta posso votare il meglio.”

    Non ho altro da aggiungere, salvo l’augurarti delle magnifiche serate con Pippo e gli altri ospiti che hai menzionato nelle tre serate, in particolare Filippo Taddei, altra persona eccellente.

    Baci
    Zac

  10. Mi scuso per quell'”ascoltarlo da vicino”, non volevo dire che Civati è presente, ma che parleremo di lui e del suo programma.
    Grazie..

  11. Oh Zac, hai fatto un’iniezione di ottimismo in questa settimana? Perché, solo qualche giorno fa, sei stato proprio tu a scrivermi che Civati non vincerà mai le primarie. La cosa è molto improbabile, ma non impossibile. Giusto?
    Almeno un po’ ci dobbiamo credere, altrimenti che cosa facciamo?

    Ovviamente ho scaricato sia il manifesto sia, pochi minuti fa, il documento presentato oggi. Non ho ancora letto niente, ma presto lo farò, tanto so già che cosa c’è scritto più o meno. Ormai leggo costantemente il suo blog da mesi, quindi…

    buona serata e buona settimana!

  12. Ciao Zac e buona giornata a tutto il condominio. Ho appena scaricato la mozione di Renzi, di Cuperlo, di Pittella e di Civati. Se la “qualità” delle proposte dovessi misurarla dal volume di pagine che mi dovrò leggere per ogni candidato, direi che quelle di Civati dovrebbero essere le più articolare e approfondite, considerato che il suo documento è di 70 pagine mentre, gli altri, più o meno si esprimono in 20 – 25 pagine.

    Scherzo, ovviamente. Lo dico per il Tore qua sopra che non mi conosce e potrebbe prendermi sul serio!

    Leggerò, leggerò con attenzione. Ma l’hai sentita l’ultima uscita del nostro Matteo? “Conquistare voti PDL e M5S”. Passino pure i voti M5S, visto che qualche elettore di centrosinistra confuso lo hanno attratto ma che c’entrano i voti PDL? Ma soprattutto, perché dovrebbe piacere ad un elettore di centrodestra, un programma politico di centrosinistra? Mette i brividi, solo a pensarci.

  13. La saluto cordialmente pure io, ricordandole che sia io, sia Lei, viviamo in posti (altro che articoli!!) dove e’ abbastanza facile sentire persone che parlano degli immigrati come se fossero degli animali, dove per decenni si e’ creduto che i comunisti mangiassero i bambini, dove, anche ai giorni d’oggi, si dice con naturalezza “meglio ladri che gay”.

    E dato che sono una persona informata sui fatti, potrei dirle le percentuali che ottenne forza italia in sicilia ai tempi dell’aquisizione del gruppo Standa,invece mi limito a riportarle quelle della zona in questione, e citero’ solo un esempio abbastanza recente, tralasciando gli anni nei quali lega e forza italia vincevano nei comuni con percentuali superiori al 50%:

    Amministrative 2001: Collegi di Monza, cremona,Lecco Lodi e Brianza: Lega Nord 22% forzaitalia 27%.

    Ora, fattosalvo il rispetto, l’onesta’, la trasparenza e quant’altro, mi sa’ definire le percentuali sopracitate con un aggettivo che non sia “bulgaro”?

    Perche’ vede, esimio Tore, poi quei voti si trasferiscono nella societa’, all’interno delle famiglie, e allora si ascoltano i bambini alle elementari che dicono che l’indiano puzza, l’albanese ruba e il marocchino mangia cose velenose.

    Hasta
    Zac

  14. Carissima Elisa, hai perfettamente ragione, ma lo dicevo prima dell’inizio della campagna elettorale, da ieri sono schieratissimo, e fino alla fine mi prodighero’ per la vittoria di Pippo, poi si vedra’, se parto e credo di non vincere, e’ meglio non gareggiare.

    Hasta
    Zac

  15. Caro Carlo, lo dico da sempre, io non voglio un sol voto di chi ha contribuito a far si’ che un ladro, un mafioso, un pedofilo e un maleducato sia riuscito a “governare” questo paese, scalando la classifica degli uomini piu’ ricchi del pianeta, e nello stesso istante facendo sprofondare l’Italia, non li volevo ieri, non li voglio domani.

    Sui grillini: il paragone che mi riesce piu’ azzeccato e’ il seguente:
    il votante di sinistra che e’ caduto nel tranello del comico, e che non piu’ tardi di cinque mesi fa’ ancora lo osannava, oggi e’ paragonabile a un israeliano che vive a Tel Aviv e che ha l’animo progressista rivolto alla “pacificazione” (qui si’ che la parola e’ fondamentale) con il popolo palestinese, e nel mentre viene governato da esecutivi di destra.

    Buona lettura, caro Carlo, io mi appresto a scandargliarli in serata, e partiro’con quello di Pittella, forse il piu’ vicino a Pippo.

    Hasta
    Zac

  16. da buon condomino, ho scaricato i quattro programmi dei pretendenti alla segreteria del Pd.
    Voglio rassicurare tutti che non li tradurrò in immagine perchè temo che la mia limitata preparazione ad affrontarne i contenuti mi faccia addormentare durante la lettura. Sfoglierò, ma approfitterò dei vostri commenti per avere conferme sul candidato che ci sta più a cuore.

    Sempre da “artigiano” del Condominio e senza entrare in particolari che non conosco, penso che il botta e risposta fra il signor Tore e Zac, malgrado le punzecchiature, sia stato un buon momento di confronto politico.

    Un caro saluto a tutti. robi

  17. Caro Zac e benvenuto Tore,
    credo di essere dotato di un’intelligenza media. Giuro che non capisco su cosa vi stiate accapigliando. È un problema regionale, provinciale, comunale? E se foste emiliani, cosa vi direste un giorno a caso, facciamo conto oggi?
    Caro Tore,
    non ti conosco ma ti dò del tu perché sei un compagno della CGIL. Credo che Zac ponga un problema culturale che è grosso come una montagna non a Monza o a Trapani, ma in tutta Italia. In questo condominio discutiamo prevalentemente di problemi culturali e siamo angosciati, come tanti altri italiani spero, per il degrado inarrestabile del comune sentire. Ma quale sia il Comune, nella fattispecie, a me parrebbe secondario.
    Buona serata a tutti
    David

  18. E visto che la discussione si allarga e che, anche io, avevo qualche dubbio da togliermi dopo aver letto l’intervento di un certo lettore che si firma Tore, intervengo su alcune affermazioni fatte dallo stesso, sperando che esaudisca la mia curiosità.

    Ciao Zac e buon pomeriggio a tutto il condominio.

    Salve Tore.

    Sarei curioso di capire il significato dell’affermazione fatta, riguardo al fatto che “…l’essere di sinistra dovrebbe significare anche rispetto per gli altri…”.

    Gli “altri” chi?

    Poi, c’è un’altro pensiero che lo stesso ci lascia, riguardo al fatto che “…vorrei che noi ci distiguessimo per rispetto, onestà e trasparenza…”

    Il “noi”, presumo si riferisca a coloro che militano nella sinistra e qua, al 90%, lo siamo tutti. Putroppo coloro che si professavano di centrodestra e che un tempo popolavano anche i nostri blog, per la verità anche gente che sapeva argomentare ed esprimersi, sono spariti tutti… probabilmente per la vergogna di aver sostenuto un ventennio di berlusconismo con i risultati che vediamo tutti, loro compresi.

    Quindi, come dicevo, siamo tutti di sinistra, da quella moderata rappresentata dal PD (?), passando per Sel, per finire nella sinistra più ordodossa.

    Del rispetto ho già chiesto lumi. Mi domando cosa c’entri l’onestà e la trasparenza citate nell’intervento con cui è intervenuto a questo dibattito. Mi spiego meglio: la frequentazione prolungata di questo “condominio” mi induce a pensare che le persone che lo vivono sono sia oneste sia trasparenti nelle loro manifestazioni del pensiero.

    Quindi, a che pro ricordare quelle due qualità morali? Forse ha intravisto disonestà e opacità nelle riflessioni che vengono lasciate?

    Grazie per la risposta e buon pomeriggio.

  19. …e quindi mi accorgo di essere stato un romantico ad interpretare lo scambio di opinioni come costruttivo.
    Chiedo scusa a chi ha non si è fermato alla forma, ma ha saputo leggere con attenzione fra le righe.

    Ciao a tutti. robi

  20. Caro Robi, lo scambio di opinioni con il signore che si firma Tora, almeno fino ad ora, rimane pur sempre uno scambio “costruttivo”, come tu lo hai definito. E’ tale perché abbiamo posto domande e riflessioni che servono, appunto, per costruire quello scambio di opinioni che possa contribuire, quanto meno, alla reciproca comprensione. Almeno per noi, questa è l’intenzione! Poi, se magari ci sarà una risposta da parte di questo “lettore silenzioso”, questo scambio avrà anche raggiunto un risultato concreto: quello di far capire, al nostro Tora, che continuare a rimanere “silenzioso” potrebbe comportare, per lui, farsi opinioni fondamentalmente sbagliate su questo condominio! Quindi, rimani romanticamente convinto di quanto hai precedentemente affermato perché non sbagli e non devi chiedere scusa.

  21. Scusatemi, solo ora mi sono accorto che il finto sindacalista (che e’ gia stato spammato, come noterete) nientaltro e’ che un coglione patentato che si diverte, essendo molto probabilmente impotente e decerebrato, a fare il troll in giro per la rete.

    Che pena.

  22. Caro Zac,
    qui tutti si scusano senza un perché. Come ogni villaggio ha il suo matto, nei pressi di ogni condominio c’e’ qualcuno che si diverte a suonare i campanelli tanto per rompere i coglioni. Non vedo il dramma.
    La cosa che mi sorprende, semmai, è che il rompicoglioni in questione (sempre il solito pispolo) ha fatto due cose che non mi aspettavo.
    La prima è che ha commesso un reato appropriandosi di un IP della CGIL, proprio lui che ti ha spesso minacciato a vanvera di rivolgersi alla polizia postale. Noi non lo denunceremo ovviamente, ma i carabinieri che spesso ci visitano potrebbero farlo.
    La seconda è che, essendo una persona afflitta da gravi problemi di mancanza di identità, ha deciso finalmente di sfruttare questa sua carenza cimentandosi come attore. Siccome qualcuno di noi ci è cascato, il suo esordio non è stato poi così male. Gli consiglio pertanto di occupare il tanto tempo libero di cui dispone presso uno di quei centri che praticano la psicoterapia attraverso la drammaturgia teatrale. Ne trarrebbe immenso giovamento. E noi con lui. Dico sul serio.
    Buona giornata a tutto il condominio.
    David

  23. L’amministratore di questo condominio sei tu e ci mancherebbe che non potessi amministrarlo come ti pare!

    Ciao Zac! Però, secondo me, sarebbe stato interessante e, forse, anche divertente leggere l’eventuale replica di colui che hai definito “coglione patentato”.

    In fondo, s’era capito benissimo che non era affatto il colui che si spacciava e che esprimeva pensieri che non erano i suoi, s’era capito benissimo dove voleva andare a parare e qual’era il suo scopo recondito, quindi, prima di sconfessarlo pubblicamente, sarebbe stato simpatico… giocare un po’ al gatto col topo!

    Ma te sei il solito egoista e… il topo te lo sei pappato da solo!

    Buona serata a tutto il condominio!

    p.s.: qua, ci stanno fottendo sull’art. 138!!!!!

  24. Caro Carlo,
    se noti il post si intitola Pippo il Folle, mentre da quando e’ comparso per un breve momento il coglione di turno, i commenti sono virati su argomenti non pertinenti.

    Qui non si perde tempo a discutere con gli ectoplasmi, menchemeno con i millantatori.

    Hasta
    Zac

  25. Speriamo in Civati. anche se l’ultimo taglio di capelli per apparire piu’ “telegenico” lo ha reso un po “bella ragazzina”.
    La patrimoniale….. si’ certo ma perche’ devo pagare una patrimoniale sui miei attuali redditi gia’ tassati? e lo stato che ha un immenso patrimonio sottostimato e lasciato alla rovina? e tutti i patrimoni della Chiesa? e l’ evasione che non viene combattuta ma solo “annunciata” ?
    ce ne’ da fare…. molto. Speriamo nella follia !
    Step

  26. Cari condomini,
    dalla Tunisia seguo Renzi e seguo tutto il resto ma ormai mi manca la forza, mi manca anche la robustezza di stomaco per parlarne.
    Vorrei ricominciare a parlarvi della Tunisia. Anzi no, vorrei che la Tunisia parlasse con la sua stessa voce.
    Vi chiedo di farmi un favore. Andate su un sito che si chiama “Libres penseurs de la Tunisie”. Ci troverete un cortometraggio fatto di niente, che dura 9 minuti. Si intitola “Résistances”. Guardatelo.
    Buonanotte
    David

  27. …e l’ho detto che a cadenze fisse bimestrali si consacra una materia che detesto, statistica psicometrica. ;-))

    Ciao a tutto il condominio, mi spiace non aver avuto il tempo di capire cosa vi ha surriscaldati, il nostro Portinaio ha svuotato il cestino della “spazzatura” prima che potessi dare uno sguardo, Zac, sbaglio o pensiamo la stessa cosa sul tema? ;-))

    Compagno Zac, non so se Civati vincerà, so solo che ieri ho assistito a uno spettacolo che definire penoso è generoso.

    La sezione del PD di via Dina è finita su tutti i giornali a causa di un assessore che ha scritto sulla sua pagina facebook, ti assicuro che mancavano solo i cazzotti fisici, le risse verbali tra le fazioni si sono sprecate, unica nota positiva, sentirmi appellare “Compagna”, per un momento ho creduto di avere allucinazioni uditive, poi ho capito che no, eravamo noi, i Compagni che nelle lotte per il bene e benessere comune se ne fregavano se erano cisl, uil o cgil, si serravano le fila e basta.

    Abbiamo parlato per più di un ora mettendo in luce la stupidità di renzi e quindi la sua probabile vittoria, la pochezza delle mezze calzette come fassino che sale sul carro del vincitore senza aspettare la conta finale.

    Abbiamo concluso che 40 anni fa sarebbe servito sciogliere l’anticoncezionale negli acquedotti per evitare l’attuale presenza di massa desiderosa solo di avere un guru.

    Ieri ho avuto il privilegio di stringere la mano a un 91enne Partigiano e ascoltare il suo racconto, davanti a soggetti come lui, sentire i rutti di renzi mi rende amabile come un mamba incazzato.

    Ripasso, hasta a tutti
    Tina

  28. Caro David, ho visitato il sito in questione ma i video non sono visibili perche’ rimossi. Sto sbagliando qualcosa? mi faresti pervenire l’esatto link?

    Hasta
    Zac

  29. Carissima Compagna Tina, mi sei mancata.

    Il 25 aprile sono solito frequentare il pranzo dell’ANPI.
    Sempre, dopo aver pranzato, a capotavola si forma un capannello di anziani Signori, il brusio dei commensali diventa silenzio, e loro cominciano a cantare le canzoni partigiane.

    E ogni volta piango come un bambino.

    Su Renzi faccio mie le parole di D’Agostino Roberto (!!):

    “Ieri ho visto il clone di berlusconi, ma senza soldi e senza olgettine.”

    Hasta
    Zac

  30. Caro Zac e cari tutti,
    è vero, così come ve l’ho indicato il cortometraggio non si può vedere. Bisogna andare su Facebook. Presumo che Zac e molti di voi, come me del resto, non siano su Facebook. Io ci sono entrato tramite mio figlio. Pensavo che ormai, per come sta dilagando, fosse arrivato su Youtube. Evidentemente no. Vi consiglio di fare come ho fatto io e di entrare su Facebook con l’aiuto di qualcuno.
    Vorrei tanto che lo vedeste tutti quanti. È una boccata d’ossigeno. E’ una piccola opera d’arte ed e’ un gesto politico veramente potente. L’ho già visto una mezza dozzina di volte e mi ha fatto passare definitivamente la voglia di parlare di Renzi e della politica italiana. Mi ha fatto passare anche la voglia di vedere tanto finto cinema d’autore che si fa dalle nostre parti. Guardatelo per favore.
    Buona giornata a tutti
    David

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: