Il Blog

Archive for agosto 2014|Monthly archive page

Tags e la mossa.

In Politica on agosto 27, 2014 at 7:22 am

Bentrovati, care compagne e compagni.

L’assenza prolungata e’ dovuta ad un unico motivo, dovevo scegliere se digitare parole e pensieri su di una tastiera, oppure spargere colore su di un numero imprecisato di tele.

Ha prevalso, di gran lunga, la seconda.

Quest’estate cambogiana ha lasciato alcune tracce, piu’ o meno rilevanti.

I tags che ci hanno sfiorato e/o colpito sono stati:

Alfano/Vu’ Cumpra’/Di Battista/Terroristi/Forza Italia/Falso in bilancio/Mannaia/Assassinio/Gaza/Minsk/Siria/Ebola/Maltempo/Libia/Boko Haram/Nigeria/Tornado/Isis/Sbirri di Ferguson/Tavecchio.

Vengono dati per dispersi i seguenti:

Vendola/Carfagna/Bersani/Gelmini (non il Don, quello e’ schiattato davvero)

 

Ce ne’ sarebbe per un libro.

 

Scelgo Assad.

La mossa di Assad e’ stata la piu’ grande intuizione politico strategica degli ultimi cinquantanni.

All’improvviso, il nemico giurato degli USA, apre a una collaborazione con gli Yankees, potete usare i miei cieli.

A Washington si sono sfregati le mani,

alla Lookheed si stanno ubriacando da giorni.

In un sol colpo, Assad prende sia la stecca per le forniture militari russe, sia quella della societa’ di Bethesda, e si erge a paladino mediorentale in difesa delle etnie sgozzate dall’Isis.

Numero da maestro, nulla da eccepire.

 

Se non che’, la mossa di Assad ha un precedente, non cosi’ lontano nel tempo.

Amministrazione Carter, guerra senza limiti al Khomeyni, tentativo fallito di liberare l’ambasciata Usa a Teheran, anno 1979, grossi casini alla Casa Bianca.

Di li’ a poco un novello alfiere delle liberta’ e dello stato laico si ergeva a difensore del medio oriente, con tanto di genuflessione del neo presidente americano, l’attoruncolo Reagan:

Ṣaddām Ḥusayn ʿAbd al-Majīd al-Tikrītī.

 

Il resto e’ storia nota, Assad avvisato.

 

 

 

 

Annunci