Il Blog

Il fango nella testa.

In Politica on ottobre 16, 2014 at 7:53 am

Tu, il rabdomante della rabbia, per anni hai intercettato l’umore dei disperati. Poi succede che Genova, la tua città, venga sommersa dall’alluvione.

La notizia ti sorprende a una kermesse romana del tuo movimento.

L’istinto fin qui infallibile dovrebbe indurti a fare la cosa giusta: tornare subito a casa per metterti a spalare in silenzio, intestandoti una campagna finalmente positiva.

Invece resti al caldo di Roma a grilleggiare contro tutti, senza accorgerti che sei sempre meno efficace. Non esalti né spaventi più.

Semplicemente annoi.

Al quinto giorno ti degni di farti vedere a Genova.

Arrivi in centro con una scorta arrogante, da mandarino della nuova Casta, e ti becchi la contestazione di ragazzi che probabilmente ti hanno pure votato.

 

Il distacco tra te e loro è emblematico: quelli fanno e tu parli, quelli ricostruiscono e tu continui a distruggere.

Perché persino lì, in mezzo al dolore, non trovi di meglio che indicare bersagli contro cui sfogare il rancore.

Agli Angeli del Fango che ti danno del pagliaccio come a un Mastella qualunque, additi il solito capro espiatorio, la stampa, accusandola di avere taciuto le vere cause della tragedia.

Ma quando fai l’elenco di quelle cause si scopre che sono le stesse che ingombrano le prime pagine dei giornali.

Sei fuori forma, incoerente, confuso.

Dopo averli umiliati, ti offri ai cronisti per un’intervista in cambio di duemila euro da versare a un tuo fondo per gli alluvionati.

Tu, di grazia, quanti ne hai messi? Dici ai ragazzi che non hai problemi a spalare il fango con loro, però poi non lo fai e ti dilegui con la tua scorta. Hai perso il tocco, Beppe Grillo. Che peccato, sei già ieri.

 

M. Gramellini

  1. Caro Zac,
    hai ragione, e ha ragione Gramellini. Beppe Grillo è finito e ne è anche consapevole, credo. Il rabdomante della rabbia, come il rottamatore, a mio avviso erano e sono due sicari di Berlusconi.
    Questa strategia berlusconiana è stata messa appunto quando il Caimano era alle corde, perseguitato da giudici e puttane, abbandonato da Fini. A quel punto, Berlusconi deve aver chiesto a Grillo di convogliare tutto lo scontento di destra e sinistra e a Renzi di rottamare tutta la classe politica del centro sinistra per trasformare il PD in ruota di scorta, o in possibile sostituto, di Forza Italia.
    Del resto, questa è la tipica strategia berlusconiana anche negli affari. Si sta liberando di Mediaset, di Medusa, di Mediolanum (sperando che acquirenti esteri le comprino, ma chi mai si può fidare dei bilanci delle sue aziende in un paese dove non è previsto il falso in bilancio?), e le sta rispettivamente sostituendo con la7, Lucky Red e probabilmente il Monte dei Paschi di Siena, cioè tre aziende tradizionalmente ma vagamente “sinistrorse”.
    Per Berlusconi la politica è solo un gioco, un gioco perverso, e lui in questo gioco rimane un fuoriclasse perché della politica non gliene frega un cazzo.
    Comunque, prevedo che Grillo e Renzi usciranno presto di scena, quando il Caimano sarà diventato rieleggibile. Quel giorno, Berlusconi avrà un partito nuovo di zecca e una linea politica nuova di zecca. Pescherà a sinistra cavalcando le battaglie dei gay a braccetto con Luxuria, pescherà a destra spingendo l’uscita dall’euro. E dimostrerà ancora una volta, al culmine di questa devastante crisi economica, che senza di lui gli italiani non possono dormire sonni tranquilli.
    Detto questo, saranno ancora una volta gli italiani a riportarlo in auge. Tutti quegli italiani a dir poco indecenti di cui parlava, con rabbia, Carlo nel suo ultimo commento.
    Per concludere direi che essendo rimasti in 3 in questo condominio (tu, Carlo ed io) una di queste sere potremmo farci un tressette col morto all’interno 3. Basta trovare il morto.
    Un abbraccio
    David

  2. David, di “morto” da scegliere, c’è solo l’imbarazzo della scelta! Le quantità, invece, sono, a dir poco, industriali!

    Ciao Condominioooooo onddominiooo dominiooooo mnioooo oooooo!

    Ciao Zac e ciao David, buona serata. Prima di esprimere la mia opinione sulla riflessione di Zac, vorrei proporvi il pensiero che facevo pochi secondi prima di approdare nel condominio.

    Come al solito ho fatto un breve giretto, i soliti blog. Tanti sono “fermi”, altri si dilettano nell’elencare le qualità del “punto croce” oppure offrono suggerimenti sul come smontare e rimontare, bendati e con una sola mano, un motore a turbina! Per dire… minchiate!

    Mentre curiosavo, pensavo! Pensavo ai tempi in cui governava il pregiudicato, a tutto ciò che ci indignava dello stesso e del suo modo di governare il Paese, le accese discussioni che si svolgevano nei blog ma non solo in quelli! Rimanendo a questo mondo virtuale, pensavo agli scontri verbali che si tenevano per giorni e giorni. Discussioni che spesso degeneravano in insulti e reciproche accuse. Tutto ciò è accaduto fino a quando il pregiudicato ha dato evidenti segni di squilibrio mentale e, poco prima della sua caduta, sono scomparsi dalla blogsfera. Qualcuno s’è riciclato grillino, altri tacciono.

    Ecco, oggi voglio riconoscere un merito a tutti coloro con cui mi sono scontrato nel ventennio berlusconiano! Hanno “avuto le palle” di sostenere discussioni in cui difendevano l’indifendibile. Attraverso quelle discussioni, hanno spesso espresso principi che andavano contro ogni logica, altrettanto spesso si sono coperti di ridicolo. Però, a modo loro, avevano una dialettica, discutibile quanto vi pare, però la esprimevano!

    La differenza tra “loro” e quelli che oggi sostengono il renzuschino, ecco, sono le palle. Questi nuovi adepti del centrosinistra, il massimo che riescono a fare è osannare il loro piccolo e meschino grande leader. Poi, non hanno uno straccio di argomento da sbatterti in faccia, quando gli dici che questo governo ed il suo leader fanno più schifo del pregiudicato! E se affrontano l’argomento “politica”, manco sanno di cosa stanno parlando e, nella migliore delle ipotesi, hanno scambiato i fischi per fiaschi!

    Ed ora, vengo al comico. Questo è l’altro grande leader per cui sbavano gran parte degli italiani! Lo sai vero Zac, perché è rimasto a Roma? C’è rimasto perché pare che una quota significativa di votanti del Movimento, si sia nuovamente spostata, nel gradimento, sul centrosinistra di Renzi. Insomma, i pentastellati sembra abbiano deluso una parte consistente del loro elettorato che prima votava centrodestra e/o centrosinistra, a seconda del momento, del leader, delle minchiate dette in campagna elettorale!

    E’ rimasto a Roma per dimostrare che il “suo” Movimento è ancora forte… mentre Genova affogava nel fango! Hai detto bene, l’istinto non lo ha aiutato e, infatti, quando si è presentato contornato da quei 4 ceffi che gli fanno da scorta, ha avuto il benservito!

    Ma questi, e non mi stancherò mai di ripeterlo, sono i “leader” che piacciono agli italiani… fra un paio di mesi avranno dimenticato tutto.

    Come i nostri amici che si dichiaravano indignati perché il centrodestra non tirava fuori una patrimoniale seria e massacrava di tasse sempre e solamente i soliti fessi. Che gridavano la loro indignazione perché il centrodestra non faceva la legge sul conflitto d’interessi. Che erano pronti alla guerra perché il centrodestra voleva smantellare la Costituzione, destabilizzare le Istituzioni, cambiare l’assetto della Repubblica. Che erano pronti alle barricate per difendere lo Statuto dei lavoratori.

    Oggi, quei nostri amici tifano per un centrosinistra che non ha fatto una patrimoniale seria; che a tutto pensa meno di risolvere il conflitto d’interessi; che sta minando la Costituzione, le Istituzioni e l’assetto repubblicano; che ha distrutto definitivamente lo Statuto dei lavoratori; che premia gli industriali e continua a massacrare i lavoratori, fottendoli con il contentino degli 80 euro e del “loro” Tfr anticipato in busta paga, oggi! Fottendoli, perché li priva definitivamente di ogni diritto e garanzia. Fottendoli, perché li priva di ogni dignità.

    Allora tutto questo era merda, oggi….. nutella!

    Buon fine settimana, compagni!

  3. … dimenticavo! Vi ricordate il “no al bavaglio” della rete, quando il centrodestra voleva mettere la mordacchia a internet ed all’informazione indipendente che nella stessa viveva? Blog compresi? Ve li ricordate i postit gialli che campeggiavano in ogni blog? Le manifestazioni a Piazza Navona?

    Ecco, quello che non è riuscito a fare il centrodestra, mettere la censura ad internet, lo sta per fare il centrosinistra di Renzi…. nel silenzio più assoluto!

  4. Caro Zac e caro Carlo,
    giacché siamo soli, proviamo per un attimo a ragionare in modo diverso, proviamo a guardare le cose come le vedono quelli che hanno abboccato all’amo di Renzi e non mollano la presa.
    Ora, Renzi si appresta a varare una nuova versione, un upgrade direbbe lui che fa finta di conoscere la lingua inglese, dello scudo fiscale. Si tratta come sempre di pulire soldi luridi, cosa ormai purtroppo accettata in tutto il mondo, e di procurarsi in questo modo una fetta consistente delle coperture necessarie per rendere attuabili le riforme renziane. Se anche gli esportatori di denaro e gli evasori fiscali abboccheranno, questa misura è effettivamente un upgrade decisivo del vecchio scudo fiscale perché appare evidente che chi accetterà la proposta di Renzi finirà per sempre dentro un tritacarne fiscale.
    Renzi è furbo, o almeno crede sfacciatamente di esserlo. Temo però che gli esportatori di denaro e gli evasori siano molto, ma molto più furbi di lui. Tuttavia, se questa furbata gli dovesse mai riuscire, la sua risalita nei sondaggi, parallela alla discesa di Berlusconi e di Grillo, potrebbe diventare irresistibile.
    Io che grazie a Dio sono ateo, non ci credo neanche un po’. Ma con la maggioranza degli italiani non si può mai sapere. Sono capaci di tutto, nel Bene e nel Male. Non pensano mai con la loro testa, preferiscono farsi ipnotizzare da qualcuno, e se per caso quel qualcuno è bene intenzionato, potrebbero anche sposare, del tutto inconsapevolmente, una qualche giusta causa.
    Ripeto: non ci credo. Ma ammettiamo per ipotesi che Renzi possa farcela e riesca a far scomparire, nel giro di un anno o poco più, sia Berlusconi che Grillo, per diventare di conseguenza il nuovo monarca assoluto italiano, giovane, moderno, pragmatico.
    Se le cose andassero così, l’Italia potrebbe aspirare a diventare un giorno un paese europeo di serie A. Ma di quale Europa stiamo parlando? Di un’Europa basata unicamente sulla moneta unica, di un’Europa sempre più povera e sempre più divisa culturalmente, di un’Europa fondata sulla dittatura del profitto ad ogni costo, di un’Europa sempre meno solidale, di un’Europa priva delle più elementari garanzie per i lavoratori e per i più deboli, di un’Europa in cui i valori del socialismo diventeranno come vasi etruschi.
    Se questa è la prospettiva più ottimistica, se questo è ciò che entusiasma quei compagni che ancora credono in Renzi e nel PD, non so voi, ma io sono indubbiamente CONTRARIO. Come sono sempre stato contrario all’idea che pur di vincere, pur di governare, pur di prevalere sulla scena politica, ogni mezzo è lecito.
    Qualcuno dirà che appartengo a quella sinistra polemica e cacadubbi che non ha mai voluto prendersi la responsabilità di vincere le elezioni, di governare il paese, di dettare la linea. Ebbene, se questa è l’accusa, me la prendo e la accetto di buon grado. È vero, ora me ne rendo conto, sono fatto così. Sono fatto come era fatto il PCI, che sapeva che non sarebbe mai andato al potere ma sapeva anche che senza il consenso dei lavoratori, che ben difendeva e ben rappresentava, non c’erano riforme possibili. Sono stato educato in questo modo e sono stato felice, per molti anni, di lavorare 20 ore al giorno per un tozzo di pane e di impegnarmi, in un modo evangelico laico, per le vittime di qualunque genere di ingiustizia. Ho sempre saputo che non sarei “andato al potere” ma sapevo anche che la giustizia sociale si consegue attraverso l’equilibrio di pesi e contrappesi, ed ero fiero di essere solo un contrappeso, senza portafogli.
    Quanta gente c’è ancora che la pensa come me? Non poca, credo. E non c’è più un partito, un’organizzazione, un’associazione che la rappresenti.
    I compagni che credono nel PD di Renzi e lo sostengono, come fa notare Carlo, non aprono più bocca e non accettano più nemmeno il confronto e la discussione. Se sono contenti così, mi chiedo cosa siano diventate le loro vite, le loro amicizie, le loro letture, le loro emozioni e cosa pensino di insegnare ai loro figli.
    Buon fine settimana
    David

  5. Ciao Zac e ciao David.

    David, consentimi di farti un breve riassunto delle notizie che oggi hanno allietato le nostre esistenze.

    Dunque, a Milano qualche migliaio di persone sfilano in corteo, ad una manifestazione contro gli immigrati, organizzata da lega nord e casapound. Tutti presenti i big della lega, compreso quel porco che il tanto osannato capo del governo ha incaricato delle riforme costituzionali, insieme alla giovane e saccente maestrina del piddì. Casapound scopre che c’è unione d’intenti tra loro e quelli della lega.

    Altra notizia: re giorgio nomina zanon, giudice della Corte Costituzionale. Zanon, quello che era favorevole al lodo alfano, quello che sosteneva l’incostituzionalità della legge Severino che ci ha consentito di buttare fuori dal Parlamento il pregiudicato. Zanon, uno che è stato a busta paga del pregiudicato, per una consulenza. Alla Corte Costituzionale.

    Ancora: quelli del NcD minacciano di non sostenere più il governo se il Pd non li sostiene nelle elezioni regionali in Calabria. Insomma, o c’è un patto elettorale tra Pd e NcD oppure angelino Alf ano non sostiene il governo di renzusconi.

    Da Roma: il sindaco Marino trascrive alcune unioni gay. Alf ano, ministricchio del governo renzusconi, li considera autografi senza alcun valore legale. La conferenza episcopale italiana fa sentire la sua voce e condanna. Amen!

    Sempre a Roma: si svolge il sinodo dei vescovi per il “nuovo” diritto della famiglia (secondo loro): contrari all’uso di contraccettivi e nessun cenno di apertura verso risposati, divorziati e omosessuali… nonostante le aperture del Papa.

    E tu, David, mi vuoi far provare a ragionare secondo la visione del mondo che hanno gli adepti del renzusconi??

    Piuttosto mi attacco al tubo del gas, cazzo!

    E se vogliamo dirla tutta, manco tu sei riuscito a “guardare le cose come le vedono quelli che hanno abboccato all’amo di Renzi”. Non ci sei riuscito perché tu, a differenza di “loro”, prima ti sei informato, poi ci hai ragionato su, infine hai dedotto e formulato un’ipotesi.

    David, hai detto bene “…Non pensano mai con la loro testa, preferiscono farsi ipnotizzare da qualcuno…” e quel qualcuno li ha rimbambiti al pari di come rimbambiva l’opinione pubblica il pregiudicato che oggi manovra nell’ombra.

    David, senza alcuna presunzione, ho provato con mano quanto sia abissale la loro non conoscenza dei fatti. Mi sono trovato a discutere con tipi entusiasti del Renzi e delle sue riforme ma se vai a chiedergli dettagli sulle stesse, non sanno che risponderti.

    Quando gli fai notare che sta minando la nostra Costituzione, sta creando pericolosi squilibri nel nostro assetto istituzionale, sta comprimendo ancor più diritti e garanzie costituzionali, ti guardano con uno sguardo ebete e, nella migliore delle ipotesi, ti rispondono che le riforme sono necessarie.

    E se gli obietti “ma necessarie a chi?” troncano il discorso e non parlano più!!! Infatti, come già affermato, non parlano, non si confrontano, non discutono. Semplicemente, aspettano i miracoli promessi dal nuovo messia!

    Aspettano un’Italia ben inserita in quell’Europa che tu hai descritto e che a me, francamente, mette terrore. Agli inizi di ottobre su molti quotidiani è apparsa una notizia sulla Grecia che, più o meno, suonava così: “la Gracia sta uscendo dalla crisi”. In molti articoli si considerava il fatto che la “cura” della troika stava funzionando e che molto presto i mercati finanziari avrebbero nuovamente avuto fiducia nella stessa.

    Proprio pochi giorni fa, esprimendo alcune considerazioni critiche sulle politiche europee con un fan di renzusconi, mi sono sentito obiettare che stavo esagerando e m’è stata ricordata questa notizia. L’intento del mio interlocutore era quello di dimostrare che quelle politiche da me criticate, invece, stavano dando i loro frutti positivi.

    L’ho guardato allibito e gli ho chiesto se fosse al corrente di quanto fossero costate quelle politiche, in termini di vite umane, di esistenze stravolte, di miserie, di sofferenze. Senza avere minimamente idea di cosa sia la realtà vissuta dal popolo greco, m’ha risposto che comunque era necessario per salvare quel paese!

    A differenza di te, David, temo che invece siamo rimasti veramente in pochi a credere in un mondo fondato su una “…giustizia sociale conseguita attraverso l’equilibrio di pesi e contrappesi…” Pochi e confinati in una specie di riserva indiana. Pochi e, purtroppo, senza una rappresentanza valida.

    Buon fine settimana a te ed a tutto il resto del condominio!

  6. Minchia Carlo,
    tutta sta roba ce l’avevo già sullo stomaco anch’io, ci hai aggiunto anche Zanon che per fortuna mi era sfuggito, non so se ringraziarti o mandarti a cagare. Bravo.
    David

  7. Mannaggia!
    c’era Renzi da Barbara D’Urso su Canale 5 e me lo sono perso! Da non crederci!
    David

  8. David, se anche tu avevi sti “pesi” sullo stomaco è probabile che abbiamo le stesse difficoltà di “digestione” ! Comunque, prima di decidere se mandarmi a cagare, propongo a te ed a tutto il condominio questo autentico trattato di antropologia, in versione video, realizzato da Richy Farina.

    Ti avverto, si tratta della manifestazione di Milano. Però, secondo me, quel video vale più di 1000 discorsi che potremmo fare su questo Paese e quello che sta diventando.

    Impressionanti soprattutto i primi piani sui volti dei manifestanti. Inoltre, secondo me, è magistrale il sonoro che accompagna quelle immagini.

    Si trova qua, buona visione e buona serata a tutti. Ciao Zac.

    http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/10/19/lega-e-casapuond-a-milano-visti-con-locchio-che-uccide-di-ricky-farina/303110/

  9. Cari i miei loro, dovrei rispondervi con un intero tomo, date le plurime argomentazioni (soprattutto nel cpommento di Carlo).

    la faccio, mio malgrado, breve:

    Caro Carlo, non v’e’ bisogno di video per 10mila teste di cazzo, gli fai solo pubblicita’, e poi, quegli sguardi qui sono l’assoluta normalita’, e adesso che c’e’ la bufala ebola sono ancora peggio.

    Caro David, sono a meta’ di un libro, un libro che tutti dovrebbero leggere, lo ha scritto a maggio di questanno De Lucia, casa editrice KAOS (dopo Guanda la mia preferita), il titolo?

    IL BERLUSCHINO.

    Vi lascera’ basiti.

    Renzi dalla D’Urso…..non e’ niente a fronte de “il berluschino”, dove troverete dichiarazioni dell’attuale premier da far tremare i polsi.
    Esempio: temi etici
    Il tale ha partecipato alle marce della binetti, stravede per cl e i focolarini, ha amato Bush come fosse un padre, e altro ancora che vi evito, che non e’ bello vomitare di mattino.

    Hasta
    Zac

  10. Cari tresettisti del primo piano,
    il morto del sottotetto, prima di essere rinfrancato dai vostri graditissimi e condivisi commenti, ha avuto come unico riferimento consolatorio “Il buongiorno” di Massimo Gramellini su LA STAMPA, dove poteva leggere in chiaro tutte le anomalie del nostro Paese che nessuno affrontava.
    Ho sempre sostenuto la mia limitatissima preparazione culturale e politica e solo con Tina e Carlo (prima di approdare al Condominio) ho trovato dei Gramellini nostrani che mi hanno illuminato le idee da sfogarle con l’ironia.
    Dal mio ingresso in Condominio non ho perso una sola virgola di ogni post e commento e ringrazio veramente tutti per questa interessante ed istruttiva opportunità.
    Devo dirvi che egoisticamente invidio la vostra preparazione culturale, ma non quella politica perchè vedete troppo chiaro, con la ragione, quello che a me sfiora solamente con l’intuito. Io, la teoria espressa da David sul futuro di Renzi, Grillo e il delinquente la sostengo da tempo in vignette che a volta sembrano ossessioni ripetitive, ma considerando lo squallore del nostro paese (comincio a scriverlo in minuscolo) non tarderanno a diventare realtà.
    Il vostro inquilino del sottotetto si sta dilettando in divertenti cazzate grafiche, alternandole con qualche frecciatina sull’attualità, ma non è così assente come sembra.

    Permalosamente vostro. robi

  11. Aaaahhhhhhh il nostro Robi del sottotetto è permaloso!! Robi è permaloso, è permaloso!! Aaaahhahahahaha!! Però mi chiedo… quando abbiamo “toccato” la tua suscettibilità, caro Robi?

    Ciao Zac e buon pomeriggio al condominio.

    Dopo torno per il tuo commento, Zac! Adesso voglio divertirmi un po con Robi che altrimenti tutte ste riflessioni serie me bloccano la digestione!

    Carissimo Robi, ti assicuro che la tua invidia nei miei confronti, è veramente mal riposta. In quanto a cultura (intesa come conoscenza) mi ritengo un’esimia e stratosferica zappa! Ho la fortuna, forse, di conoscere persone che hanno, loro si, una cultura mentre io, probabilmente, ho la capacità di assimilare ciò che loro esprimono e farne un mio piccolo bagaglio di conoscenza. Più in generale c’è chi mi definisce un attento osservatore ed uno che “sa ascoltare” e, come certamente saprai, il saggio recita che “guardando, s’impara”!! (e detto tra noi, saper ascoltare (una donna) è un’arma di seduzione vincente!)

    La politica, infine, è diventato il mio argomento preferito da quando ho capito che tutti gli aspetti ed i fatti che costituiscono la nostra quotidianità dipendono da loro e che senza una “buona politica” neanche la nostra vita è “buona”! Anche in questo campo, tuttavia, è solo la frequantazione di persone con molta più esperienza della mia ad aiutarmi nelle mie riflessioni.

    Come vedi, c’è poco da invidiare!

    Ti assicuro che preferirei occuparmi di tanto altro, come ad esempio curare il mio giardino, mettere su un piccolo orto (e forse, dove mi trasferirò a gennaio, lo farò), viaggiare, leggere e tanto altro…..

    Ed a proposito di “altro”… fuori c’è il sole! Vado a farmi un bel giro in giardino e ci si ritrova più tardi!

  12. Grande Robi!
    ci mancavi tanto. Di nascosto, vado spesso a sbirciare le tue vignette e non sai quanto me le godo. Molto più godibili dei nostri incazzatissimi sproloqui!
    Sulla tua scarsa preparazione politico-culturale, menti sapendo di mentire e il tuo vezzo lo conosco e lo apprezzo da tempo. Per quanto mi riguarda, mi identifico totalmente nella spiegazione che ti ha fornito Carlo. Purtroppo, a differenza di lui, per motivi d’età faccio fatica ormai a trovare persone più vecchie di me che mi possano trasmettere la loro esperienza. Detto questo, spesso imparo dai giovani e quando accade la cosa mi entusiasma.
    Ho ordinato su Amazon il Berluschino segnalato da Zac. Continuiamo a farci del male.
    Un abbraccio a tutti voi
    David

  13. Arieccome!

    Ciao Zac. Lungi da me voler fare pubblicità a tipi come quelli del video, ammetterai che quel documento è, come già affermato precedentemente, un trattato di antropologia che almeno a me, ha sconvolto. Magari tu sarai anche “abituato” a vederne di quegli sguardi! Credo di essere particolarmente attento nello scrutare i volti di chi mi sta intorno ed anche se non ho particolari conoscenze (qua ci vorrebbe Tina e la sua conoscenza di fisiognomica o come accidenti si scrive!!!!) spesso ho l’impressione di vedere autentica alienazione negli occhi degli individui. Ma un’esperienza come quel video, non credo mi sia mai capitata. Non così evidente!

    Comunque, buona serata a tutto il condominio e… a ritrovarci!

  14. Caro Robi, sostituiamo subito il morto, che adesso siamo in quattro per il tresette, io gradirei fare coppia con il piu’ scarso, che non mi piace vincere facile.

    Hasta
    Zac

  15. Ottimo aquisto, caro David, per la mente, un po’ meno per il fegato.

    Hasta
    Zac

  16. dunque:

    caro Carlo,
    se suscettibilità significa irritazione devo dirti che io riesco ad essere permaloso anche senza essere irritato… ed aggiungo con assoluta certezza che la nostra correttezza reciproca farà da argine allegro a qualsiasi eventuale non condivisa interpretazione.
    Apprezzo quanto hai scritto sulla tua preparazione culturale e politica in replica alla mia dichiarazione di invidia, ma confermo la mia sempre più scarsa volontà di documentarmi, limitandomi ai vostri preziosi post. La tua grinta, invece, è encomiabile.

    caro David,
    pensavo che tu fossi infallibile, ma se apprezzi come vezzo le mie dichiarazioni di scarsa preparazione culturale e politica, devo ricredermi. Sono solamente un nozionista intuitivo con idee di base solide che fortunatamente può sfruttare notizie e particolari da un gruppo di persone dalla preparazione eccellente. A conferma della mia sempre più limitata grinta ironica nei confronti di questo nostro squallido paese, mi sto trastullando con post demenziali che avrai modo di sbirciare e scuotere la testa…!

    caro Zac,
    in aggiunta a tutte le carenze culturali e politiche devo confessarti che non so giocare a tresette e dallo scopone scientifico, mentre gli altri si stancano per ricordare sparigli e parigli, per me le ultime carte sono sempre una sorpresa…

    Vi amo! robi

  17. Caro Robi,
    sono doppiamente contento: contento perché sei tornato e contento perché non mi consideri più infallibile. Non scuoto mai la testa quando guardo le tue vignette. E se per assurdo dovesse accadere, potrei sempre sbagliarmi. Ti è arrivata la rata del condominio?
    Buonanotte
    David

  18. Caro David,
    se vuoi verificare lo scuotimento di testa, ho appena inserito il post adatto, ma il peggio deve ancora arrivare…..
    Non ho ancora ricevuto la rata del condominio, ma sono curioso di conoscerne i dettagli…
    Buona giornata. robi

  19. …. ma il peggio deve ancora arrivare….. ECCOMEEEEEE Robi!!

    Condominio buona serata! Devo discutere animatamente con il condomino del sottotetto! Se volano piatti, non vi preoccupate! E, comunque, propongo una maggiorazione della sua rata di condominio!

    ALLORA? Ma volete sapere? Io faccio una proposta per diffondere le sue creazioni tramite un mensile edito da un’associazione culturale che cercava collaboratori e lui che fa? Mi declina l’invito!!!

    Ma oggi scopro che accetta di aderire alla “prestigiosa Community di Arte, su Google”!!! Bravo, bravo!!

    Riassumo: da un paio d’anni collaboro indegnamente con un’associazione culturale di Ragusa che diffonde online un mensile di “…opinioni, culture, politica, satira, informazione, formazione e incontro….” Propongo un articolo al mese e già da tempo corredo lo stesso con le vignette di Robi, da lui gentilmente concesse allo scopo!

    Mesi fa la redazione decise di cercare nuovi collaboratori da affiancare a quelli già esistenti. Lo fece coinvolgendo nella ricerca noi dell’associazione. Potevamo proporre nuovi personaggi che fossero disposti a partecipare. Io invitai due bloggers dei quali apprezzavo i loro post già da lungo tempo. Uno accettò e già da mesi pubblica suoi articoli, molto apprezzati.

    Un’altro, invece, declinò l’invito!

    INDOVINATE CHI ERA????

    Bravo, bravo il nostro condomino!!!!!

  20. ….. ma che fa, mi cassa i miei litigi con un condomino?

    Zac, controlla se un mio commento è finito nello spam, per favore!!!!

  21. Ti eri firmato Anonimo, e copme ben sai qui gli anonimi e gli eunuchi finiscono direttamente fra gli spam, non si e’ mai troppo sicuri.

    Quella cosa li’ di googlepiu’, consigliatami dal caro Robi per le mie opere, non mi piace.
    Come sospettavo, devi iscriverti a googlepiu’, farti una nuova email con gmail, senza contare che io non conosco il procedimento per piazzarci dentro una foto, comunque sia ringrazio Robi, davvero.

    Nel tuo caso e’ diverso, e’ una disputa, e’ stato gettato il guanto.
    Nell’attesa dell’arringa difensiva del nostro fumettista, la giuria (composta solo dallo scrivente) prende atto delle accuse.

    Ah, scordavo, non sono ammessi come avvocati difensori i sig.ri Ghedini, Longo, Taormina, Coppi e Buongiorno.

    Hasta
    Zac the Judge

  22. Caro Zac,

    A) condivido in pieno che i commenti anonimi vanno dirottati nello SPAM e contrariamente a quanto hai fatto tu per quell’anonimo comunista romanaccio, non ripescarli…..

    B) mi dispiace che non ti piace quella cosa lì di google+ perchè io sono un intruso, ma gli altri sono tutti membri amanti di ogni espressione artistica.

    C) seguirò i tuoi lavori e se, come ti ho detto, li presenterai con quei riferimenti culturali che sono stati molto apprezzati dalla Community, sarò lieto di inserirli io come “L’arte di Zac” (vedi i precedenti) avendo così modo di pubblicare ogni tanto anche qualcosa di serio…

    Memoria difensiva all’attenzione di Zac the Judge:

    1) devo constatare che dopo anni di buona convivenza condominiale, l’anonimo comunista romanaccio non ha ancora assimilato che il sottotetto è abitato da un ribelle ad ogni forma di dipendenza e che si impegna solamente se non sente alcun vincolo pratico e mentale.

    2) Ho accettato l’invito dalla Community ART & PHOTOS perchè ha tutti i requisiti che sono stati citati al punto 1) e cioè: possibilità di essere totalmente passivo oppure, come ho deciso in tutta libertà, inquinare (spero di averlo fatto elegantemente) la loro assoluta serietà con un pizzico di ironia attraverso le mie strampalate immagini.

    3) ho già ribadito all’ A.C.R che finchè ritiene validi i miei bozzetti può chiedermi di realizzare qualsiasi interpretazione grafica per farne l’uso che vuole, ma non di farmi partecipare attivamente a progetti che condizionerebbero, anche solo di un millesimo, la mia sfacciata libertà.

    4) In sintesi (per facilitare il Giudice): “Prendetemi tutto, ma non il mio Breil”

    Penso che preparerò (in tutta libertà, se ne avrò voglia e se non cambio idea…) una immagine supplementare come rata straordinaria condominiale.

    In attesa della sentenza, sappia signor giudice che Lei è la persona migliore di tutto il Condominio, di tutta la Rete e di tutto l’Universo.

    Fine della memoria difensiva.

    Hasta
    robi

  23. Qualcosa non torna! Qua da te sono sicuro che m’ero firmato perché la compilazione dei campi firma viene fatta in automatico ogni volta che voglio inserire un commento! Da Robi mi salta fuori un captcha alla fine del commento e lui dice che non l’ha attivato! Qualcuno mi sta sabotando! Chiedo un’indagine approfondita!

    Ciao Zac e buona serata a tutto il condominio. Proprio tutto, compreso quel tipaccio del sottotetto!

    Comunque, meglio un mio commento trasformato da “anonimo” che uno da eununco! Non so se mi spiego!

    Visto che vesto i panni dell’accusa, vorrei formulare la controreplica, prima della sentenza che mi auguro sia una sana e sacrosanta reprimenda all’indirizzo del tipaccio che abita il sottotetto.

    Inoltre, vorrei provare a ricusare anche la giuria, se non ti dispiace troppo. Un anarchico come te, già so dove potrebbe andare a parare… in fase di giudizio!

    Altrimenti chiamerei anche David quale componente della giuria. E’ o non è un condominio democratico, questo?

    Fatta la dovuta premessa, vengo a bumba!

    Per quanto riguarda il punto 1) della replica e, in particolare, l’affermazione fatta dall’accusato e che cito testualmente: “anonimo comunista romanaccio”, chiedo alla giuria di riprendere formalmente lo stesso. Sembrerebbe che essere “comunista” sia quasi motivo di dileggio e/o scherno e non, eventualmente, una condizione da ostentare con orgoglio.

    Sorvolo sul “romanaccio”. Ho le prove che in passato a voi torinesi v’avemo dato na’ pista… in fatto di donne! Corsica, 4 giovani romani e un bel gruppetto assortito di torinesi, fra le quali parecchie rappresentanti del gentil sesso… ancora ci ricordano! LE torinesi con piacere!!!! Loro, i torinesi, un po meno!!!

    Sempre per quanto riguarda il punto 1) dove l’accusato si dichiara “un ribelle ad ogni forma di dipendenza e che si impegna solamente se non sente alcun vincolo pratico e mentale”, informo la giuria che la proposta non prevedeva alcun vincolo e/o dipendenza. E’ chiaro che se un mensile esce ogni mese, è augurabile che i suoi collaboratori forniscano un contributo al mese. Tuttavia, non è un’obbligo ma, semmai, un piacere contribuire, possibilmente, ogni mese. Questo, fu fatto presente all’accusato!

    Faccio inoltre presente che l’accusato contraddice le sue stesse affermazioni quando, al punto 3) afferma che “ho già ribadito all’ A.C.R che finchè ritiene validi i miei bozzetti può chiedermi di realizzare qualsiasi interpretazione grafica per farne l’uso che vuole”.

    Ma se io, ogni mese, dovessi chiedere ben 2 vignette (perché tante sono quelle che mi servono e vanno realizzate in una settimana al massimo) per corredare un articolo sviluppato su un tema ben preciso che dovrei ovviamente comunicare all’accusato, non sto contribuendo a porre in essere proprio quel vincolo di dipendenza che l’accusato dichiara di rifiutare?

    Nella realtà accade che io trovo sempre le vignette che mi occorrono, tra quelle già elaborate e pubblicate dall’accusato, operazione per la quale lo stesso mi ha autorizzato (e che viene citato alla fine dell’articolo con tanto di link al suo blog).

    Infine, vorrei che la giuria riprendesse ancora una volta e formalmente l’accusato per quel suo tentativo di corrompere la stessa affermando, cito testualmente “…sappia signor giudice che Lei è la persona migliore di tutto il Condominio, di tutta la Rete e di tutto l’Universo…”

    Per tutto quanto sopra, chiedo alla giuria una condanna esemplare!

  24. errata corrige… ma che minchia ho scritto?

    Leggasi “un bel gruppetto assortito di torinesi, fra I QUALI parecchie rappresentanti del gentil sesso” e non… un bel gruppetto assortito di torinesi, fra LE QUALI parecchie rappresentanti del gentil sesso…

    Dovevo avere il dito fucilato per scrivere in quel modo!!!!!

  25. Quel romanaccio rosso che scrive come un avvocato e che in Corsica ha fatto strage di cuori torinesi insiste a non capire che il condomino del sottotetto è impossibile da capire in quanto per purificarsi di tutte le piccole, normali, ma faticose costrizioni che gli hanno attraversato la vita, prima di attivarsi filtra tutte le sue azioni nell’egoizzatore ed affronta solo quelle che non gli provocano neanche un nanofastidio… (praticamente un selvaggio metropolitano).
    Sono certo che il giudice più apprezzato al mondo saprà estrapolare da questa teoria gli elementi per una totale assoluzione del vignettista e condannare il romanaccio rosso per il ratto delle quattro giovani ragazze torinesi (confessato pubblicamente) e per eccesso di gelosia verso la decisione del vignettista di realizzare le sue cazzatine per una Community di Google+.

    PS Nel caso non arrivasse l’assoluzione, l’imputato chiede di scontare l’eventuale condanna ai domiciliari presso l’abitazione della signora Penelope Cruz.

    W il Condominio!

  26. Corsica…. altri tempi caro Robi!!! E che tempi!!!!

    Comunque, signori della giuria di questo magnifico condominio, a mia discolpa posso aggiungere che non ci fu “ratto” alcuno delle giovani avvenenti torinesi ma solo sagace, mordente e appropriata azione di seduzione alla quale, non vorrei sembrare presuntuoso, si accompagnava anche un discreto fascino… maschio! Cose di cui i torinesi, un po “lentini” invero e alquanto sprovveduti, difettavano assai!

    Infine, vorrei precisare che non erano quattro… a bellooooooo, 4 romani per 15 giorni in vacanza in Corsica… moltiplica, moltiplica!!!!!

    Va beh, in attesa della sentenza, buona serata a tutti e… domani sciopero generale del pubblico impiego e dei trasporti pubblici. Domani a Roma facciamo casino!!!!!! E sabato si replica con la Cgil e la Fiom a San Giovanni!!!

  27. Cari condomini,
    siete semplicemente strepitosi. Torno cotto in piena notte ma non posso fare a meno di dirvi quanto vi apprezzo, anche perché siete gli unici, ultimamente, che non parlano della Roma e della Juve, o meglio che lo fanno sagacemente sotto metafora. Carlo mi spaventa perché pare un avvocato vero, almeno quanto Vittorio De Sica che faceva assolvere Gina Lollobrigida in quanto maggiorata fisica. Il flemmatico e ruffiano Robi, invece, sta dimostrando di essere un artista vero, e anziché scuotere la testa quando sbircio in casa sua rimango semplicemente a bocca aperta. Zac, infine, mi ricorda Paul Newman nell’Uomo dai Sette Capestri, straordinario giudice ubriacone che faceva sempre come cazzo gli pareva. Siamo rimasti in pochi, ma questo condominio è diventato il più bel Drive In dove mi sia capitato di entrare.
    Buonanotte
    David

  28. Dimenticavo: io non posso fare il giurato perché il portinaio/giudice non mi autorizza. Mi piacerebbe fare il Cancelliere, come Tuni Pandolfini in Un Giorno in Pretura. Griderò solo SILENZIOOOO!!!!! con voce strozzata e voi, come Alberto Sordi, non ve ne accorgerete neppure.
    David

  29. Ho letto, ho vagliato, mi sono ritirato in camera di consiglio (che ultimamente e’ coadiuvata da un’aroma buonissimo).

    Ho il verdetto:

    Il giudice unico per questo processo dichiara che:

    A)L’accusatore ha sbagliato lavoro, principe del foro era il suo vero destino.
    B)L’imputato del sottotetto viene “assolto con formula piena” perche’ la vigente legislazione non permette di condannare i visionari, i sognatori e i pazzi.
    Va’ segnalato l’utilizzo inappropriato del termine “comunista”, che come asserito anche dall’accusatore,cosi’ come per la giuria, deve essere un termine utilizzato solo in forma di complimento.
    C)V’e’ stato un tentennamento nella stesura della sentenza, che inizialmente portava una leggera pena per l’inquilino la’ in alto, ma poi la sviolinata alla giuria ha notevolmente ridotto il possibile reato.
    La giuria e’ sensibilissima ai complimenti.

    D)David si inventa le cose: non gli ho mai proibito di fare il giudice, anzi, e’ lui che rifiuta i plurimi inviti a far parte del collegio giudicante.

    La seduta e’ tolta.

    Vs,
    Zac

  30. Minchia!!! Sto ridendo di gusto e sapete benissimo cari condomini che non è facile far ridere quelli che pensano di fare almeno sorridere gli altri.

    Certo che con “Corsica non fa la stupida stasera, damme na mano a faje di de sì…” il conquistatore romanaccio ha trovato vita facile contro “Ciau Turin, mi vadu via, vad luntan a travajè…).

    Devo sportivamente ammettere che il romanaccio (e lo conferma David) è stato un avvocato accusatore formidabile, con termini così legali che talvolta mi sono spaventato davvero…

    Con enorme piacere e parziale condivisione, nell’arco di qualche commento mi sono beccato del flemmatico, ruffiano, artista che lascia a bocca aperta, visionario, sognatore e pazzo. Sono d’accordo su tutto tranne che sull’apertura del cavo orale…

    Felice per l’assoluzione, ringrazio il magnifico giudice, il romanaccio accusatore e il preparatissimo dettagliatore della pratica giudiziaria.

    Un abbraccio a tutti per festeggiare il trionfo della giustizia. Vs/ robi

  31. E io lo sapevo che andava a finire con un’assoluzione! Un giudice che a David ricorda quell’altro giudice “ubriacone che faceva sempre come cazzo gli pareva” impersonato da Newman nel film l’Uomo dai sette capestri; che per sua stessa ammissione mi si ritira in una camera dove aleggia “un’aroma buonissimo” che potrei scommetterci non è quello di una lampe berger; che sempre per sua ammissione è pure sensibile ai complimenti… e in quanto a complimenti l’accusato si è sperticato con tripli salti carpiati e piroetta finale su bavetta di lingua…

    Ciao Zac, ciao David e un saluto anche all’assolto “selvaggio metropolitano” che dimora nel sottotetto!

    Ho perso la causa però mi sono divertito. Non lo potevo dire prima e, infatti, mi sono sforzato di essere serioso, mentre ridevo pensando a quello che leggevo ed a ciò che scrivevo!

    Tranquillo David, non sono un avvocato. Però per motivi di lavoro ho contatti quotidiani con gli stessi e soprattutto con il loro modo di scrivere… quindi, per forza di cose devo aver assimilato un poco del loro modo di esprimersi.

    Comunque, visto che Zac non ti ha escluso da questo strampalato collegio giudicante, non è detto che non ricorra a te per …. “l’appello”!

    Ed al nostro caro visionario sognatore e pazzo del sottotetto, ricordo che l’assoluzione con formula piena te la sei beccata anche per la sviolinata e per “un’aroma buonissimo”!

    Però, visto che hai dimostrato di essere anche molto sportivo (a differenza di quei torinesi a cui sottraemmo le dolci fanciulle) sai che ti dico? Continua un po a fare il selvaggio metropolinato… tanto le tue vignette penso a diffonderle io!

    A questo punto, buon fine settimana a tutti ma proprio tutti… ed alla prossima!

  32. da strampalato quale sono, leggere di David che indica il Condominio come il miglior Drive in cui gli sia capitato di entrare mi ha proiettato ad una indimenticabile frase che uno dei più grandi campioni di bocce al mondo ha pronunciato in auto ad un amico comune, al rientro da una seduta di chemioterapia: “ah, quelle bellissime partite del pomeriggio fra di noi con Robi, Franco e Tino…” Aveva vinto tutto quello che si poteva vincere, dai titoli italiani ai più grandi tornei internazionali fino al Campionato del mondo, ma lui apprezzava quelle partite senza importanza giocate in amicizia fra battute e risate.

    E il nostro David che ha conosciuto, frequentato e diretto grandi attori italiani e stranieri ci confessa che ha trovato nel Condominio l’ambiente ideale per raccontare i suoi pensieri e la sua lunga esperienza di lavori ed avvenimenti importanti.

    Adesso Carlo penserà che nel caso di ricorso in appello io mi stia lavorando anche David (probabile nuovo giudice aggiunto) dopo aver semplicemente ammesso l’imparzialità del giudice Zac…

    Voglio proprio vedere cosa ci inventeremo per sparare un’altra settimana di allegre cazzate.

    Un caro saluto ed un buon week end a tutti

  33. Robi, perché temi che possa pensare che “ti stai lavorando anche David”??? Ma noooooooo, non me n’ero proprio accorto! Sai che ti dico? Non ricorro in appello!!! Tiè!

    Ehilà, gente!! Ma l’avete vista che piazza, a Roma? Zac, ho visto Civati con una bandiera del Pd tutta strappata! Vorrà dire qualcosa? Vuol dire, vuol dire! Ho visto pure Cuperlo ma dicono che c’erano anche Fassina ed Epifani. Bestia quanti eravamo! Ma quanti eravamo? Adesso mi guardo un po di giornali online, per vedere che dicono e, soprattutto, che ha detto quel misero arrogante e presuntuoso che se ne stava alla Leopolda!

    Landini ha fatto il suo solito discorso al vetriolo! Che rullo compressore di sindacalista! Pare proprio che stavolta lo sciopero generale e le occupazioni delle fabbriche potrebbero diventare realtà!

    Voglio dirvi questa… ad un certo punto hanno cantato i coristi dell’Opera di Roma, licenziati. Hanno cantato un brano del “Nessun dorma”. Quando sono arrivati al punto dove si intona “Vincerò”… vi assicuro che c’era gente intorno a me che piangeva e l’emozione era tanta!

    Va beh, vi saluto! Io ho bisogno anche di riposo! Non ho più l’età!

  34. Caro Carlo,
    la manifestazione di Roma è stata straordinaria, tanto più straordinaria perché in piazza la maggioranza dei partecipanti aveva votato, senza dubbio, per il PD.
    Ma cosa faceva nelle stesse ore il PD di Renzi? Aveva radunato alcuni tra i più sospetti imprenditori e amministratori delegati di questo paese, una sorta di Confindustria di serie B, per discutere sul futuro dell’Italia ascoltando proposte come quella di abolire il diritto di sciopero.
    Se non fosse accaduto veramente ci sarebbe da dubitare dei propri occhi e delle proprie orecchie. Ma poiché si tratta di pezzi di autentica realtà di questo paese in frantumi che è il nostro, da domani le cose cambiano. Da domani tutti avranno il diritto e il dovere di dire e di sapere da che parte vogliono stare. Fine degli alibi.
    David

  35. Ciao David,

    purtroppo ho saputo ed ho sentito, seguendo le cronache politiche di ieri e di oggi. Credo che il titolo più indovinato sia stato quello de il Fatto Quotidiano che oggi, a proposito della convention renziana, titolava “Renzi parla al suo PdL, Partito della Leopolda”, chiaramente parafrasando tra la sigla del PdL del pregiudicato e st’accozzaglia di gentaglia da te giustamente descritta come “…tra i più sospetti imprenditori e amministratori delegati di questo paese”.

    Ho sempre affermato che è un giovane arrogante e presuntuoso. Credo stia diventando anche pericoloso. Mi auguro che Cgil e Fiom mantengano le promesse fatte durante il comizio di sabato ovvero non far passare la linea renziana sulla riforma del lavoro, a costo di bloccare il Paese con scioperi generali e occupazioni di fabbriche. Confido poco nella Uil che già si era smarcata dallo sciopero di sabato. Temo la Cisl, sempre molto equivoca nelle sue decisioni. Però ho fiducia nei sindacati di base, perché anche la manifestazione che hanno organizzato venerdì scoro è stata molto partecipata.

    Insomma, dovessero veramente chiamare i lavoratori alla mobilitazione, credo che per Renzi sarebbe dura far passare le sue riforme al cospetto di un Paese intero che scende in piazza.. Inoltre, ho l’impressione che in Parlamento non avrà vita facile già grazie ai “dissidenti” alla Civati e Cuperlo che sabato erano a San Giovanni. Renzi si sta facendo parecchi nemici dentro al Pd, sia tra i “vecchi” e per ovvie ragioni sia tra i “giovani” che vorrebbero il Pd più a sinistra.

    Vedremo nelle prossime settimane quello che accadrà. Il prossimo appuntamento è lo sciopero generale del pubblico impiego dell’8 novembre, a cui hanno aderito Cgil, Cisl e Uil e 14 sigle a loro collegate.

  36. cari condomini di questi ultimi commenti, devo dirvi che sul dilagante Matteo mi sono già portato più avanti di voi perchè mi dà fastidio come cammina, come alza la voce, come si piace fra la gente e come ostenta sicurezza attraverso frasi demagogicamente penose.
    Gli riconosco solamente la capacità straordinaria di smantellare il Paese a piacimento dei suoi veri alleati che tutti noi abbiamo osteggiato per vent’ anni.
    Continuo disperatamente a chiedermi se mai riapparirà in Italia una persona al di sopra di ogni sospetto che ci faccia accettare gli eventuali e giusti sacrifici con una seria e giusta convinzione.

    Buona settimana a tutti. robi

  37. Ciao Zac… la mia città sta reagendo anche senza l intervento del messia di turno.. reagisce come sempre grazie alla forza dei suoi ragazzi e della sua gente che ancora in questo momento in molte parti della città sta togliendo il fango o cercando di vendere quello che hanno salvato…
    In questi giorni abbiamo assistito a spettacoli imbarazzanti… l arrivo in vespa di Grillo con tanto di insulti beccati… il poliziotto che ha chiesto i documenti al ragazzo che spalava solamtente perchè lo aveva invitato a spalare il fango.
    rabbia rabbia tanta rabbia credimi… anche perché siamo sempre nella stessa situazione e se domani venisse a piovere come l’altra volta saremmo ancora nella stessa situazione.
    Il perché lo sappiamo… ci sono le prove come direbbe Pasolini.
    hasta

  38. Caro Zac e cari condomini,
    mentre noi italiani ci siamo farti fregare da un volgare impostore che risulta oggettivamente essere il premier più reazionario che il nostro paese abbia mai avuto (avete mai sentito il capo di governo di una democrazia occidentale affermare che “per fare una riforma del lavoro non occorre parlare con i sindacati”?!) dall’altra sponda del Mediterraneo, in Tunisia, giungono notizie assai più confortanti. Gli islamisti di Ennahda sono stati nettamente battuti da Nidaa Tounes, ampia formazione socialdemocratica guidata dall’ottantaseienne Beji Cajed Essebsi, già braccio destro di Bourguiba, piccolo uomo di imponente statura politica e morale che ho la fortuna di conoscere e al quale ho avuto persino l’opportunità di dare una mano, due anni fa, nel periodo più difficile della Tunisia postrivoluzionaria finita sotto il giogo degli islamisti di Ennahda.
    Tuttavia, la reazione di questi ultimi al risultato delle elezioni è stata forse la nota più interessante. Hanno riconosciuto sportivamente la sconfitta e hanno assicurato che vogliono fare parte del processo democratico che sta per ricominciare. Sarà vero o soltanto un bluff? Il tempo saprà dire. Ma poiché essi rappresentano ancora più del 30 per cento dell’elettorato, sarebbe comunque assurdo e pericoloso che ne restassero fuori.
    Ancora una volta, la piccola Tunisia si presenta come un laboratorio politico importante. Anche l’Italia, ma per motivi opposti purtroppo.
    Vi auguro buona serata
    David

  39. Leggevo stamattina delle elezioni tunisine e, per l’appunto, pensavo a come avresti accolto i risultati!

    Ciao Zac e ciao David.

    Leggevo anche che, forse, un’alleanza di governo tra Ennahda e Nidaa sarà difficile da realizzare e che gil islamisti, seppur disposti a lavorare al processo democratico, saranno all’opposizione.

    L’altro dato che mi ha fatto pensare è che, almeno dalle prime proiezioni statistiche elettorali, i seggi siano stati disertati dai “giovani”, forse delusi dai risultati ottenuti dopo la loro rivoluzione o forse attirati dal fanatismo religioso. Invece, pare che sia notevolmente aumentata l’affluenza delle donne che hanno votato, particolarità che potrebbe aver contribuito alla vittoria di Nidaa.

    Comunque, realtà distanti anni luce dalla nostra di cui, purtroppo, non c’è molto da essere fieri.

    Ciao e buona serata a tutto il condominio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: