Il Blog

Atterrato

In Politica on dicembre 2, 2014 at 8:10 am

Ragazzi, sono ridisceso sulla terra.

Le ultime due settimane mi hanno visto fuori dal contesto politico dello stivale, solo lavoro e musica.

Quanto invidio chi riesce a mantenere lo status del “non informato” per anni, vive molto meglio.

Cio’ nonostante, io non ce la faro’ mai, DEVO sapere.

 

Cosi’ ieri passa in CDM la “semplificazione della Pubblica Amministrazione”, un correlato che mi studiero’ per benino.

Nel medesimo ddl, qualcuno ha pensato bene di inserire la “depenalizzazione dei reati LIEVI”, e subito mi e’ tornata in mente la schifezza che combinarono Fini e Giovanardi, che approfittarono delle olimpiadi di Torino per inserire la loro ignobile legge che parificava le spezie alle droghe pesanti, con conseguente carcerazione di piu’ di ventimila esseri umani detentori di qualche grammo di erba.

 

Mi son subito chiesto quali fossero  LIEVI, per i quali scattera’ la denominazione “tenuita’ del fatto”, e che saranno tutti i reati puniti con meno di cinque anni di reclusione.

 

Furto semplice.

Danneggiamento.

Truffa.

Violenza privata.

Incoraggiamento a compiere un crimine (leggi: MANDANTE).

 

Due considerazioni:

la prima: inserire in un correlato del CDM una normativa che riguarda solo e soltanto il ministero di grazia e giustizia non trova alcun nesso con l’asse portante del medesimo, riguardante per il 95% la pubblica amministrazione.

 

In questo modo, volenti o nolenti, si salva Verdini.

 

La seconda:

 

DIO CANE.

 

 

Annunci
  1. Ciao Zac
    intanto secondo me ti conveniva rimanere in ambiente musica… ma siamo masochisti noi e lo sappiamo che non resistiamo…
    Mi pongo la solita domanda… come mai alla fine questi personaggi riescono sempre a infilare dei piccoli, nemmeno tanto, provvedimenti per depenalizzare qualche reato?
    la risposta la so purtroppo
    hasta

  2. Ciao Zac e bentornato!

    In attesa del dvd ufficiale e di poter gustare qualcosina di questo tuo spettacolo durante il quale hai confessato di esserti emozionato, torniamo alla nostra dura realtà fatta di pochi sogni e tanta merda.

    Voglio indirettamente commentare questa tua riflessione, accennando al nuovo scandalo che sta investendo la città in cui vivo, battezzato dai media come “Mafia Capitale”. Ecco, stamattina ho letto le varie cronache sulla rassegna stampa ed ho approfondito su uno dei pochi quotidiani che quando si parla di corruzione, e soprattutto corruzione della politica, ci da giù di brutto: il Fatto quotidiano.

    Roba da far accapponare la pelle l’intrigo tra ex fascisti diventati mafiosi, pregiudicati che modificano il proprio nome e dirigono istituzioni, sindaci di destra e politici di sinistra, amministratori corrotti sotto qualsiasi colore politico, faccendieri, imprenditori ricattati e ricattatori, mafiosi da sempre e avanzi di galera… ma in che cazzo di mondo stiamo vivendo?

    E allora, perché meravigliarsi di un codicillo, un articoletto infilato lì, in un provvedimento di legge nel quale, apparentemente, si legifera di tutt’altro? Non c’è da meravigliarsi perché sono oramai più di due decenni che faccendieri, mafiosi, farabutti, corrotti e incapaci ci governano ad ogni livello istituzionale. E forse sarò anche noioso se affermo che tutto ciò è il risultato di 20 anni di berlusconismo e di un centrosinistra che quando non è stato incapace, è stato complice e corrotto. Ed oggi, Renzi, o è complice oppure è corrotto. Uno che fa accordi con un pregiudicato della peggior specie e con un plurindagato per mafia non può essere altro.

    Questo è un Paese corrotto ad ogni livello perché, in fondo, se è vero che ogni popolo ha il governo che si merita, allora è anche vero che se abbiamo tollerato e consentito tutto questo attraverso il voto della maggioranza degli italiani, significa che la maggioranza degli italiani è marcia oppure stupida.

    Due cose non tollero: i disonesti e gli stupidi.

  3. Condominio attapiratooooooo

    Buon fine settimana più lungo del solito!

    Ma qualcuno ha notizie fresche su Tina. M’aveva lasciato un commento dove preannunciava un ritorno… passo e ripasso dal suo blog ma non si muove nulla!!!

  4. @ Carlo
    lo stavo scrivendo Carlo, ma poi sono scivolata sullo stesso improperio che chiude questo post e ho deciso di prendere ancora qualche ora di respiro. ;-))

    Zac, intanto ciao … ma dico, perchè insulti i cani?

    Lulù è la cagnetta di mio figlio e quando viene a casa chiama da fuori per farsi aprire il portone, come entra si fionda sui suoi giocattoli e solo dopo schizza in cucina a reclamare la pappa, il tutto su due zampe, le anteriori le tende per essere presa in collo e sbaciucchiata, cosa che facciamo volentieri, se fosse il tizio indicato da te, sarebbe morta da un pezzo. ;-))

    Per ora buona serata a tutti ;-))

    Hasta Companeros
    Tina

  5. Cari condomini,
    ha ragione Carlo: siamo veramente attapirati. E anche Tina, che riappare per la nostra gioia, preferisce parlare del cane.
    Ora potrei tediarvi sulla Banda della Magliana, sui politici corrotti, sugli eterni fascisti, su Luca Odevaine che ho considerato una persona seria e in gamba ma anche un amico, potrei dirvi che sapevo tutto perché vengo da lontano e ho vissuto tante vite, potrei sproloquiare per ore ma ve lo risparmio. Sono basito quanto voi, quanto chiunque.
    Tutto quello che sta accadendo fa diventare il film spericolato che ho fatto una specie di documentario. Dovrei esserne felice. Ma non ci riesco proprio. L’unica cosa che si rafforza, dentro di me, è l’idea di cambiare paese. Perché questo paese qui non c’è verso, non si può cambiare.
    David

  6. @ David
    Ciao David, si preferisco parlare di Lulù, lei è dignitosamente una cagnetta di taglia mignon che adora essere se stessa e nello stesso tempo la nostra padrona.
    Sai cosa mi ha fatta smoccolare tutti i santi partendo dal primo gennaio?
    La porca affermazione I PROFUGHI RENDONO PIU’ DELLA DROGA.
    Carne da cannone dai paesi dai quali sono fuggiti e quarti di bue nel paese dell’accoglienza.
    Alemanno che li ha voluti e sistemati a suo tempo, Alemanno alla testa di coloro che nemmeno un mese fa li volevano linciare.
    Scappare da questo paese?
    Mi continuo a chiedere cosa ti fa tornare, sono del parere che se vogliamo far scendere le velleità del potere planetario serve una sola cosa, sciogliere l’anticoncezionale nell’acqua potabile di madre terra e saltare un paio di generazioni, scendere di numero in maniera esponenziale, allora si che tutti i poteri drizzerebbero le orecchie e si prenderebbero cura dei popoli.
    Aveva mille ragioni Voltaire, radi al suolo le chiese, al loro posto erigi scuole, solo così avrai un popolo cosciente e non seziente.
    Come vedi, salto di palo in frasca, ma ultimamente, più sento parlare di credi e ideologie e più mi inc@@@@o!!!
    Scoprono che a Roma LA SOCIETA’ DEI MAGNACCIONI non è solo una canzone?
    Hanno scoperto l’acqua calda, scordano che Roma è stata fondata su un fratricidio.
    Spero di spurgarmi in fretta e aggiornare il blog, ma se penso che solo questa mattina tra Tasi e Tari ho pagato 519€ riprendo a parlare il dialetto siciliano più triviale che conosco.
    Per ora buon pomeriggio a tutti.
    Hasta Companeros
    Tina

  7. Ciao cari, non ho tempo per le risposte, solo vorrei dire a David che si puo’ essere presi in giro per anni da persone che poi fanno comunella con i carminati del caso, ma non puoi dire “anche un amico”, perche’ io ho l’abitudine di pesare le parole importanti, e tu sai meglio di me quanto sia fondamentale la parola “amico”, non sprecarla per uno che ha cambiato di una vocale il suo cognome per poter entrare a palazzo, dopo che era stato condannato per droga.

    All’anagrafe il tale faceva odOvaine, oggi odEvaine, che se no chi cazzo ti assumeva nella segreteria di Veltroni come pregiudicato?

    Ah, mi sono interessato in comune, l’albo dei cognomi cambiati del comune di residenza e’ disponibile al pubblico, a meno che non si tratti di un programma di protezione pentiti.

    Se ne’ evince che TUTTI lo sapevano.

    Hasta
    Zac

  8. Caro Zac,
    sono onesto per vizio, e se dico amico so quel che dico. Detto questo, esistono vari gradi di amicizia. Otto anni fa, Luca si è dimostrato persona seria, affidabile, sensibile, intelligente. Lo abbiamo apprezzato in molti, garantisco.
    Non sapevo da dove venisse, né come si chiamasse nella sua vita precedente. Ma ebbi il torto di non considerare la sua misteriosa provenienza un difetto, bensì quasi un pregio. Difficile trovare tra i compagni storici uno così efficiente. E infatti, ecco il risultato.
    Da allora, pur senza mai sospettare di Luca, ho cominciato a diffidare di tutto e di tutti, perché ho cominciato a vedere strane facce intorno a Veltroni. Una sera, mi ritrovai in una di quelle magioni romane che si possono ammirare in film come “Una vita difficile” o “La Grande Bellezza”. Era la casa di una nobildonna romana addobbata come per una seduta spiritica dnnunziana. Dissi a Veltroni: “Ma che cazzo ci sei venuti a fare qui? Non li vedi questi?”. Lui mi rispose: “E’ terribile questo posto, ma io purtroppo sono il sindaco di questa città e devo parlare con tutti”.
    Ecco il risultato.
    Quanto a me, io non frequento più sconosciuti da tempo e non vado a casa di nessuno. Sono ormai a abituato a chiedere l’estratto di nascita a chiunque incontro. E ho scoperto da tempo che è pieno di democristiani, affaristi, fascisti e ladri che ti chiamano compagno. Mi mancava Luca. Adesso sono a posto.
    David

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: