Il Blog

Quando, Perche’, Interpreti.

In Politica on febbraio 2, 2015 at 10:28 am

Sul Sergio Mattarella uomo, nulla da eccepire, fattasalva la frequentazione assidua di chiese cattoliche, ma siamo in Italia, non si puo’ pretendere l’insensato.

Sul Sergio Mattarella politico, idem come sopra, pochi nei (guerra nei balcani), molte ottime cose (abolizione del servizio militare obbligatorio e dimissioni contro la porcata Mammi’).

 

QUANDO:

Almeno tre anni fa’, se non prima, a cavallo dei casini con Ruby del vecchio pelledidaino, quando si’ capi’ definitivamente che egli non sarebbe mai potuto salire al Quirinale.

PERCHE’:

Un Presidente della Repubblica non si decide in tre giorni, come non lo si decise in 48 ore per Pertini, anche se la situazione all’epoca era veramente vicino al collasso totale, nemmeno allora.

 

INTERPRETI:

Sicuri: Napolitano, Bersani, Renzi, Letta zio, Casini.

Annessi: Chiamparino, Franceschini, Finocchiaro, Lupi.

Il pelledidaino no, avanti Letta zio, al quale dette carta bianca.

 

 

Poi, molto poi, un mattino pelledidaino si alza, monta sullo sgabello per vedere che tempo che fa’, e borbotta:

“E se sto cazzo di patto del nazareno mi portasse un fedele omino su al colle?”

Lo sa’ che tempo addietro Letta zio lo aveva informato sulla decisione, c’e’ un po’ di Alzheimer, ma il ricordo gli e’ fulgido.

Telefona a Verdini: “Di’ di no!!”

 

Il resto e’ storia attuale, tutti, ma proprio tutti, a mettersi di fronte alla telecamera per dire la propria.

 

Molti sostengono che Mattarella sapra’ arginare una possibile deriva anticostituzionale sul fronte delle riforme nazarene, come ha fatto Napolitano. Ne’ ho sentito parecchi argomentare in tal senso. Qualcuno mi dice chi ha firmato la Cirielli?.

 

Non cambiera’ molto, il pd si e’ ricompattato? aspettiamo l’approdo in aula dei decreti attuativi sul jobsact, poi se ne’ riparla.

Chissa’ che questo entusiasmo non porti in aula qulache straccio di leggina su qualsivoglia tema etico.

 

Che alla fine, costituzione alla mano, materialmente e’ piu’ influente un presidente di regione o un capogruppo in commissione che non la Presidenza della Repubblica, viceversa saremmo stati una repubblica presidenziale.

 

Fra tutti, ma proprio tutti, compresi Razzi e Scilipoti, i grillini hanno commesso l’errore che compromettera’ il loro futuro nelle istituzioni. Errore frutto di inesperienza, arroganza, superficialita’, l’errore peggiore.

Votavano Prodi alla prima e il PD faceva la fine di Forza Italia (mamma mia che male che son messi dall’altra parte), senza se e senza ma, altro che Imposimato e la rete, siete li’ per fare saltare il banco?

Ebbene, v’hanno servito una scala reale e avete perso la mano.

Non e’ un gioco per voi.

 

P.S.

Io avrei votato Giancarlo Caselli.

 

 

Annunci
  1. Ciao Zac,
    dopo il pareggio di ieri a Udine mi sono aggiunto una X a cipra ed il commento a David sul tuo penultimo post è andato in moderazione….. L’eventuale spiegazione della X avverrà tracannando tutti insieme una sublime bottiglia di Valdobbiadene…
    A dopo per commenti seri su questo tuo fortissimo post.

    Hasta
    robi

  2. Ciao Zac e saluti al condominio…
    questo paese è sempre lo stesso e cioè democristiano… sia chiaro non voglio accusare Mattarella di niente ma sembra di essere fermi da anni, praticamente da subito dopo la liberazione…
    che altro dire
    hasta

  3. Si vede che non conosci i retroterra di Caselli.

    Caro compagno Zac, Giancarlo Caselli è un antesignano di Renzi, per fare passerella non ha esitato a usare la tecnica che in Sicilia si chiama “mascariamu a tutti”. ovvero, sporchiamo e chiamiamo in causa tutti, magari qualcuno impigliato nella rete resta, la sua carriera è finita quando piombò a Cagliari accusando Lombardini che dopo l’interrogatorio di Caselli si sparò per la vergogna, un procuratore onesto morto per colpa della fame di fama di Caselli, dopo quel suicidio lasciò l’antimafia e Palermo ed è tornato a rompere i c@@@@@@ni a Torino, punto.

    Su Mattarella, come te non ho niente da dire sulla sua figura, ma condivido in pieno una battuta di Luigi Alfieri, in arte Vadelfio, vignettista Palermitano.

    “IN GRECIA SI CANTA BELLA CIAO…IN ITALIA SI CANTA NOSTALGIA CANAGLIA”

    Come vedi, sia io che Luigi siamo Siciliani ma non soffriamo di campanilismo, lo aspetto al varco, se usa la penna come l’ha usata Napolitano…suo fratello Piersanti si rivolterà nella tomba e a noi continueranno a girare le palle in maniera vorticosa, sto aspettando che si frenino per cambiare il post.

    Volevo dire una cosa a David che nel post precedente mi scriveva della Francia e della sua lingua madre.
    David, tu conosci i francesi per la residenza a Tunisi, io li conosco e parlo la loro lingua per aver lavorato 15 anni con loro, sai qual’è il loro male di base?
    Non sopportano di avere sottoposti più colti e capaci di loro, ne so qualcosa, solo con l’arrivo del direttore generale Benoit Lerois il mio rapporto con l’azienda si è quasi normalizzato, credevano di fare i maestri, poi un giorno mi sono girate e gli ho sparato sul muso:

    VOI CI POTETE INSEGNARE A CREARE UN LINEARE, NOI VI POSSIAMO INSEGNARE A USARE MENO PROFUMO E PIU’ ACQUA E SAPONE.

    Buona serata a tutti.
    David, l’idea di fare un giornale di rete di questo condominio è da valutare ;-))

    Hasta Compagni ;-))
    Tina

  4. Caro Zac,
    su Caselli mi ero trattenuto. Ma é servito. É tornata Tina. Allora, lo vogliamo fare ‘sto giornale? Appena trovo il tempo vi lancio qualche proposta concreta.
    Purtroppo Tina quando dico “lingua madre” non lo dico tanto per dire. É quella che ho imparato a scrivere da bambino. Dalla prima elementare fin quando ho smesso, sono stato alla scuola francese. La Tunisia non c’entra niente.
    Stamane Zac mi ha svegliato con un sms che vale un post. Eccolo:
    Renzi,ieri, alla vigilia dell’approdo in aula del fiscal compact, compreso il 3% da non dichiarare ha detto “l’Italia non è un paese di evasori”.
    Buona giornata
    David

  5. Cari Condomini,
    solo per dire che quando ho letto il nome di Caselli, fatto da Zac, ero certo che sarebbe arrivata la replica di Tina. Adesso so come stanarla !
    Come dicono i telecronisti, buon proseguimento di giornata. robi

  6. @ David

    Scusa la topica sulla lingua madre David ;-))
    Noi due abbiamo un percorso scolastico voluto dagli altri, tu alla scuola Francese e quindi è naturale che reputi il Francese “lingua madre”
    Io il convitto religioso e di conseguenza il Latino.
    Tu sei cresciuto a Robespierre, Marat e Danton, io alla corte di Socrate, Tacito, Lucrezio etc.
    Detta tra noi, preferisco i personaggi che ho citato ai lanzichenecchi odierni.
    Presumo che Zac stia smaltendo “l’Italia non è un Paese di evasori” a suon di moccoli. ;-))

    Robi…per stanarmi…ci hanno pensato gli Imam che hanno dichiarato che serve crocifiggere quelli dell’isis, che serve tagliare loro le mani e le gambe, vale quanto avevo scritto da te qualche settimana fa “OCCHIO PER OCCHIO, DENTE PER DENTE”.

    Hasta Compagna.
    Tina

  7. Cara Tina,
    i nostri genitori ci hanno messi scuola con lo stesso criterio. A te ti hanno messo al convitto religioso perché, immagino, erano molto credenti. A me mi hanno messo alla scuola francese perché erano atei e a quei tempi, nella scuola italiana, non si poteva essere esentati dall’ora di religione. Occhio per occhio, dente per dente. Siamo sempre lì.
    Un abbraccio
    David

  8. Cara Compagna Tina, chiedo venia su Castelli, sinceramente non conoscevo il fatto da te riportato, ritiro tutto, avrei votato Dario Fo’.

    Caro david, appena ti cala il lavoro dacci i tuoi consigli sull’eventualita’ “giornale”, che idealmente potrebbe chiamarsi “La Rasoiata”, ma si accettano suggerimenti.

    Qui nevica, non vedevo l’ora.

    Vs.
    Zeno Colo’.

  9. Caro Zac,
    il lavoro non cala ma l’idea della Rasoiata, con una testata del genere, cresce. In un giornale ci sono varie sezioni: Interni, Esteri, Cultura, Spettacoli, Sport, Scienza, Economia, Cronache Locali e Nazionali, Vignette.
    Intanto, il vignettista ce l’abbiamo. Il direttore sei tu e ti occupi dell’editoriale come del resto fai già, ma ti ci aggiungo lo Sport, dove Robi potrebbe anche fare delle incursioni vintage. La Cultura la affiderei a Tina, gli spettacoli a Barabba, le cronache locali e nazionali direi Carlo, l’Economia vorrei che qualcuno si candidasse ma la nostra Mary se trovasse il tempo sarebbe perfetta, e io mi attribuirei gli Esteri.
    La Rasoiata potrebbe funzionare così. Il lunedì tu esci con l’Editoriale, tutti noi nel corso della settimana prepariamo i nostri pezzi secondo i nostri indirizzi, e li mettiamo nel sito come viene, ma con costanza e puntualità. All’inizio, possiamo segnalare articoli interessanti di cui nessuno si è accorto corredati da un piccolo commento. Poi, a poco a poco, postiamo solo cose nostre.
    È un’ipotesi praticabile, con un briciolo d’impegno. E se l’impegno non viene meno, il condominio potrebbe diventare un canale di controinformazione.
    Interessa l’oggetto?
    Buonanotte
    David

  10. Ma che goduria! Da piccolo sognavo di fare il giornalista sportivo, anzi no, il telecronista sportivo.

    Che Team!!!

    Ci si puo’ pensare seriamente.

    Solo una cosa: credo che bisogni trasformare questo blog in “testata giornalistica”, non so’ come si fa’, non so’ quanto si rischi.

    Hasta
    Zac

  11. Caro Zac,
    la burocrazia te la lascio. Sono giornalista professionista da più di 40 anni, ho fatto il direttore responsabile parecchie volte, a cominciare da Muzak.
    Il vero rischio, secondo me, è non impegnarsi abbastanza e fare flop dopo un mese o due. Lo possiamo fare solo se facciamo sul serio.
    Buona giornata
    David

  12. Cari condomini,
    saltando di palo in frasca, ma chi cazzo ci sta ormai dentro il PD?! Questi sono stati capaci di soccorrere Calderoli che aveva dato dell’orango alla Kyenge, donna, neta e ministro! Ma che è, il Ku Klux kan?
    David

  13. Sono , semplicemente, delle merde.
    A rutto tondo.
    Hasta
    Zac

  14. Cari tutti,
    1) non sono un vignettista, ma un assemblatore di immagini (con la matita non so chiudere neanche i lati di un quadrato)

    2) se dico che l’idea mi piace, Carlo mi cazzierà per non aver accettato di collaborare con il mensile “Operaincerta”

    3) Carlo è un bravo ragazzo e capirà

    4) Non sono adatto a nient’altro che “assemblare le immagini”

    5) La rasoiata, come titolo, è ideale

    6) Ritengo che sia un’impresa difficile da mantenere attiva dopo l’entusiasmo iniziale

    7) Confermo la mia eventuale collaborazione (SOLAMENTE per le immagini), limitatamente al tempo che ho a disposizione giornaliero (non più di una ventina di ore…)

    8) Buonanotte sognatori! robi

  15. Cari condomini,
    viviamo veramente in tempi grami. Privi di riferimenti etici, privi persino del buon senso basico dei nostri antenati. Oggi vale tutto e il contrario di tutto. E c’è gente che mistifica rozzamente per dimostrare l’indimostrabile.
    Nessun giro di parole. Alludo al blog della nostra condomina Spera dove ormai si leggono cose talmente rudimentali, false e ingiuste da far accapponare la pelle. Ultimamente, Spera se la prende con Barbara Spinelli, una delle donne più coraggiose e più straordinarie del nostro paese, accusandola di aver pensato alla “cadrega” quando decise di non ritirarsi come aveva annunciato di fare dopo essere stata eletta nella Lista Tsypras alle Europee.
    Neanche un leghista potrebbe scrivere una cosa del genere.
    Il ripensamento di Barbara Spinelli significa l’esatto contrario di ciò che sostiene Spera. Poiché Barbara Spinelli è Barbara Spinelli, la maggior parte di noi che abbiamo votato quella lista lo abbiamo fatto proprio perché convinti dalla sua presenza. Se si fosse ritirata come aveva annunciato di fare, per lasciare il posto ad un Pinco Pallino qualsiasi, ci saremmo sentiti usati, ci saremmo sentiti traditi.
    Il suo ripensamento deriva da questo, e noi che l’abbiamo eletta siamo felici di essere rappresentati da lei, dal suo coraggio di giornalista con la schiena dritta, dalla sua preziosa competenza internazionale.
    Neanche Iva Zanicchi era arrivata a tanto.
    Buona domenica
    David

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: