Il Blog

My personal answer to D&G.

In Politica on marzo 16, 2015 at 7:29 am

DSC_3174DSC_3194 DSC_4076DSC_3438zac marszac mars 5zac mars 4

 

Scarpe: 15 euro al Lidl.

Cappello: quello che uso per sciare

Giacca: smoking anni 80 (marina se lo ricorda di certo)

Camicia: comprata a 12mila lire nell’85 in via del corso a Roma, quando il marchio Energy era solo un negozietto.

Occhiali: Salice del 1975, provenienti da il meraviglioso mondo di Bettina (che ha costruito anche la scritta che vedete dietro, fatta con pezzi di parafanghi cromati di seconda scelta, destinati al macero)

Jeans: aggratis, trattasi di prototipo gentilmente donatomi da una ditta tessile.

T-Shirt: regalo di Doc e Renza.

 

Ora il quesito:

Sarei stato meglio con una mise Dolce e Gabbana?

 

vs.

Zac the singer

Annunci
  1. Ciao Zac
    Assolutamente no! Meglio il tuo look 🙂

  2. Ma nun te se po’ vedè!!!!! L’occhiale Salice sopra l’occhiale da vista…. sei un mito!!

    Ciao Zac! Nulla di meglio che iniziare la settimana in questo modo! E in quanto alla risposta personale all’indirizzo dei due stilisti, un look mitico come chi lo indossa (e anche la giusta risposta alle “polemiche” che hanno sollevato). Essendo contrario alle “firme”, le uniche che a volte indosso sono regalate, non posso non apprezzare!! E poi, mi sembra una bella occasione per ammirare le foto del tue recente concerto… incredibile! A quanto un breve video così da gustare il “sonoro”?

    Un saluto a tutto il condominio ed a te! Buona giornata

  3. Che sorpresa!!! Non immaginavo questa tua attività! Chimici : “Si nun so’ matti nun li volemo”!
    Per entrare in argomento, ho sempre evitato di buttar danaro nelle cosiddette firme, ed ho trasmesso il valore anche a mia figlia. Lei girerebbe con il cartellino del prezzo incollato sul bavero per vantarsi del buon affare. A causa delle mie “misure” poco comuni ho spesso optato per la sarta di famiglia avendo così capi su misura perfetti e d’ottima qualità. Ora son vecchia e riciclo il passato con allegria. Tra l’altro ho dipinto su stoffa (le t-shirt della mia bimba) e ho vestiti recuperati con fantasia da macchie di candeggina o di altro che fanno un figurone! Alla faccia delle firme sconosciute la mia vale di più! Ora ci sono i mercatini del riciclo che hanno capi eccellenti a prezzi irrisori. Poi meglio l’individualismo che il pecoronismo! Ciao, Anna

  4. Caro Zac,
    almeno con me, sfondi porte veramente spalancate. Quei due li odio, perché non riesco a sopportare di vedere le mie iniziali, a caratteri cubitali, su cinturoni orrendi e culoni informi. Per anni, quando facevo la spola tutti i mesi con gli Stati Uniti, tornavo con tonnellate di roba GAP per me e per tutti i miei figli. Roba semplice, cotone meraviglioso, tutto a pochi dollari. Ma non ho mai smesso, da cinquant’anni a questa parte, di comprare vestiti usati. Due anni fa per 15 euro ho trovato un piumino canadese nuovo di zecca che pare uno scafandro e che costa, nei negozi di articoli sportivi, 1500 dollari.
    A Praga e a Parigi, dove sono stato spesso in questi due anni, senza quello non me la sarei cavata. L’ho comprato a Hammamet, pensa. E infatti stava lì che aspettava me. I tunisini, naturalmente, non lo degnavano di uno sguardo.
    Buona giornata a tutti
    David

  5. Caro Zac,
    da sempre gli indumenti nuovi mi provocano un fastidio fisico e prima di indossarli li faccio lavare e strizzare più volte per cui se li trovo usati (nel senso già ammorbiditi dal consumo) per me è festa. Ho una fornitrice di fiducia fra i mercati della città che conosce il mio problema e mi accantona magliette e pantaloni a 1,50 euro al capo, giubbotti 5,00 euro. Non ho giacche perchè dell’ultima che ho acquistato nel 1971 mi entrerebbe solo più una manica. Invidio popoli o sette che si vestono tutti allo stesso modo (sempre che siano tessuti morbidi…).

    Fotografie del concerto cariche di atmosfera! Come Carlo, mi piacerebbe gustare il video.

    Ciao Zac, ciao tutti. robi

  6. Minchia ma a te Bono Vox ti fa un baffo…. 😉

  7. Proprio cosi’, caro gatto, commento azzeccato.

    hasta
    Zac

  8. Cari Robi e Carlo, fra un po’ uscira’ il video, ma postarlo sara’ alquanto complicato, trattasi di dvd abbastanza lungo, magari ci riusciro’ con qualche spezzone.

    Ah, Robi, per mantenere morbidi i capi di abbigliamento non comprare coccolino o puttanate simili, ma cerca qualche prodotto a base silanica o siliconica, costa un po’ di piu’ ma e’ tutto un altro sentire, specialmente sulla lana.

  9. Non c’avevo MAI pensato, Compagno David, le tue iniziali sui culi delle ottuagenarie che se ne’ vanno in jamaica a trombare aitanti ventenni, quasi quasi la trama per un horror.

    hasta
    Zac

  10. Gia’, cara Anna, siamo pazzi, a volte ce ne’ vantiamo pure, ma e’ la sola condizione che conosco per riuscire a dormire la notte.

    Hasta
    Zac

  11. Ue’ Carle’, hai notato il doppio occhiale, complimenti per l’attenzione.

    Hasta
    Zac

  12. Caro Zac e cari condomini,
    mi vedo costretto a cambiare argomento. Con il Caso Lupi, i nuovi scandali dei grandi manager corrotti e e lo scontro tra la magistratura e Renzi, sta venendo fuori uno schifo su questo governo e sul PD che in confronto un cesso otturato sembra un giardino in fiore.
    È solo l’inizio, ragazzi. Ho le idee abbastanza chiare su ciò che sta per arrivare. Tenetevi forte.
    L’unica cosa positiva, in tutto ciò, è che potrebbe essere lo showdown finale di cui questo paese ha assolutamente bisogno da almeno mezzo secolo per provare, forse, a diventare un paese normale.
    Buona serata
    David

  13. Caro Zac,
    mi ha rifatto lo scherzetto dell’anonimato. Vedi tu se riesci a sbloccarlo.
    David

  14. Caro David, la cosa e’ schifossisima, ma oggi non ho tempo per un post, ricordo solo che come nel caso di Bisignani (che confesso’, fra le varie, di aver consegnato la maxitangente enimont al marcinkus) e almeno altri cento, tutto finira’ in una bolla di sapone, Incalzi mettera’ al suo posto un suo segugio illibato, e tornera’ tutto come prima.

    Torna sempre tutto come prima.

    Hasta
    Zac

  15. Da non egoista, piuttosto che torni tutto come prima, preferirei lo showdown finale previsto da David e con una tonnellata di scatolette Simmenthal aspettare che il paese ritorni normale o in alternativa ritornare polvere…

    Ciao ragazzi! robi

    Ps Showdown a parte, vorrei aggiornamenti da David sull’uscita del suo film.

  16. Caro Robi,
    il film dovrebbe andare a Venazia e uscire in sala, in vari paesi contemporaneamente, nella prima settimana di ottobre. Il libro invece uscirà il 27 agosto. E il disco dei Pink Floyd legato al film a metà settembre.
    Stavo per scrivervi dello showdown quando sono successi i fatti del Bardo. Ho parlato con amici tunisini e, al di là della tragedia, confermo che non si trova più, in Tunisia, nemmeno un bigotto cronico o un povero scemo disposto a simpatizzare con questi jihadisti. Purtroppo, dalla Siria ne sono tornati tanti, e il rischio è sempre in agguato.
    Da tempo siamo in guerra, cari condomini. Ma una guerra si può sempre vincere e si può sempre sperare di riuscire a costruire un giorno un mondo migliore. Le dittature striscianti e l’acquiescienza delle popolazioni portano solo alla schiavitù, fisica e morale.
    Buona giornata
    David

  17. Azz…che FIGO ;-))
    Ma se non metti il video con il sonoro ci perdi in credibilità ;-))
    Sto ridendo a crepapelle al commento di David, avere le iniziali del nome e cognome su attempate arrapate…David, sei un mito, sto aspettando il libro su Pierpaolo.
    Da quando sono andata in pensione la mia mise è la tuta e le scarpe da ginnastica, sui due pirla, cercate di capire che hanno raggiunto lo scopo:
    CHE SE NE PARLI MALE O CHE SE NE PARLI BENE, PURCHE’ SE NE PARLI.
    Ecco, non ne voglio parlare, mai avuto niente della loro produzione e mai l’avrò.
    Hasta Condomini.
    Tina

  18. Scusate ma tutta questa ironia è perchè qualcuno si è espresso a favore della famiglia tradizionale?
    Trovo ridicole le reazioni da checche isteriche uscite poi al massimo.
    Parlo da genitore adottivo che prima è passato dalla pratica fecondazione.
    Parlo da chi certe scelte le ha vissute sulla propria pelle.
    Parlo da persona che al referendum ha votato, pur non essendo convito su tante cose, perchè l’eterologa fosse possibile già allora.
    Ora uno può non esprimere il suo parere? in risposta si deve fare un embargo o battute ironiche contro?
    Visto che vi sentite di sfottere così un pensiero ditemi perchè siete favorevoli che un bambino abbia un papà di 63 anni più vecchio
    Parlatemi delle complicazioni psicologiche quando affronterà il fatto di essere nato da un corpo in affitto(quella che voi e io abbiamo chiamato mamma)
    Perchè sono tutte cose affrontabili, cose che affronterò io con mio figlio quando mi farà domande(già arrivate tranquilli, 6 anni ma le domande fioccano)
    Perchè sono abbastanza stufo di sentire cazzate, di sentir parlare dei diritti di tutti, ma non dei diritti dei bambini!
    Anche quella xxxx della littizzetto che si chiede perchè venga “concesso” l’affido ai songle ma non l’adozione!
    CAZZO i NUMERI
    per l’affido c’è un bisogno assurdo, e li si che è meglio una casa che un istituto!(PS pagano per l’affido!!!!!)
    Per l’adozione, l’anno che io ho fatto la domanda il tribunale dove l’ho fatta ha dato in adozione 150 bambini(non 150 adozioni!!!!) la mia domanda era la numero 1485 ed eravamo ad ottobre!!!!
    Ultimo spunto
    Un paese evoluto oltre a dare i servizi(fecondazione eterologa, aborto, ecc) dovrebbe dare anche il supporto psicologico e leggi CERTE
    Avete mai pensato che un figlio di un eterologa con il seme donato sia alla fine un’adozione?
    Un padre non lo coccola per 9 mesi nel proprio corpo, date per scontato che alla fine possa NON sentirlo suo?

    Scusate ma certe cose dette alla cazzo mi fanno INCAZZARE

  19. Scusate ma tutta questa ironia è perché qualcuno si è espresso a favore della famiglia tradizionale?
    Trovo ridicole le reazioni da checche isteriche uscite poi, al massimo. Ha detto cose così gravi o non essere pro qualcosa è da ghettizzare?Ora uno può non esprimere il suo parere? in risposta si deve fare un embargo o battute ironiche contro?

    Parlo da genitore adottivo che prima è passato dalla pratica fecondazione.
    Parlo da chi certe scelte le ha vissute sulla propria pelle.
    Parlo da persona che al referendum ha votato, pur non essendo convito su tante cose, perché l’eterologa fosse possibile già allora.

    Visto che vi sentite di sfottere così un pensiero ditemi perchè siete favorevoli che un bambino abbia un papà di 63 anni più vecchio!
    Parlatemi delle complicazioni psicologiche quando affronterà il fatto di essere nato da un corpo in affitto(quella che voi e io abbiamo chiamato mamma)
    Perché sono tutte cose affrontabili, cose che affronterò io con mio figlio quando mi farà domande(già arrivate tranquilli, 6 anni ma le domande fioccano) a condizione che si sia preparati. Però mio figlio questo trauma non poteva evitarlo, il figlio di Elton john?
    Perché sono abbastanza stufo di sentire cazzate, di sentir parlare dei diritti di tutti, ma non dei diritti dei bambini!
    Anche quella xxxx della littizzetto che si chiede perché venga “concesso” l’affido ai single ma non l’adozione!
    CAZZO i NUMERI
    per l’affido c’è un bisogno assurdo, e li si che è meglio una casa che un istituto!(PS pagano per l’affido!!!!!c’è chi lo fa per quello ma chi da disponibilità per l’affido ha tanta forza).
    Per l’adozione, l’anno che io ho fatto la domanda il tribunale di competenza ha dato in adozione 150 bambini(non 150 adozioni!!!!) la mia domanda era la numero 1485 ed eravamo ad ottobre!!!! Dove sono tutti i bambini di cui sento sempre parlare a sproposito? In Italia un bambino viene abbandonato alla nascita o tolto alla famiglia.Prima che venga tolto alla famiglia tranne casi assai gravi(rarissimi e spesso non raccontabili) passano anni, spesso troppi.

    Ultimo spunto
    Un paese evoluto oltre a dare i servizi(fecondazione eterologa, aborto, ecc) dovrebbe dare anche il supporto psicologico e leggi CERTE
    Avete mai pensato che un figlio di un eterologa con il seme donato sia alla fine un’adozione?
    Un padre non lo coccola per 9 mesi nel proprio corpo, escludete che alla fine possa anche NON sentirlo suo?Che in caso di divorzio possa chiedere di non essere più il padre visto che il figlio non è biologicamente suo(caso capitato in altri paesi dove manca una regolamentazione)
    Scusate ma certe cose dette alla cazzo mi fanno INCAZZARE

    Ps
    ho cercato di sistemare il fiume di parole che mi è uscito…scusate!

  20. @ Stefano
    Sembri morso da una tarantola in questo intervento.
    Noi non abbiamo puntato il dito contro chi vuole un figlio, sia esso naturale o arrivato da marte, abbiamo puntato il dito contro due stronzi che hanno definito i bambini come degli stracci.
    Stabilito come sta girando il mondo a 360°, sono una che calerebbe l’anticoncezionale a pioggia su madre terra e non farne nascere più per almeno 10 anni, solo così si capirebbe la sacralità della vita.
    Se le madri di quei due stronzi fossero state sterili, non saremmo qua a parlare di loro, ma purtroppo, la madre degli imbecilli è sempre incinta e ne sforna 4 per volta.
    Ciao Stefano
    Hasta Condomini
    Tina

  21. Caro Stefano,
    a me pareva che stessimo pigliandocela con Dolce & Gabbana per i loro vestiti a dir poco orrendi. Se rileggi il post di Zac, è tutto molto trendy. Poi, per carità, tu poni un problema serio. Ma proprio perché è serio, non riesco proprio ad associarlo a Dolce & Gabbana.
    Buona serata
    David
    (Scusa Zac, lo so, sarò anonimo ancora una volta, domani provo a risolvere il problema)

  22. Ossignùr!! Non so di che si parla. Ho interpretato il post come una critica alla moda di alto prezzo. Dei due tizi l’unica cosa che so è che hanno tanti soldi e, se non ricordo male, anche all’estero.
    Per entrare nell’argomento adozioni, sono favorevole all’adozione anche da parte di single perchè penso possa essere più appagante nella crescita l’amore di una persona che l’indifferenza della società. Però il tutto cum grano salis, che non significa “con la grana si va in alto”, anche se ora ne ho qualche dubbio. Un figlio è un dono, e non importa da chi nasce se non per la genetica organica, e non è semplice aiutarlo a crescere anche se è uguale “sputato” a te. Una differenza d’età troppo grande può essere una difficoltà nella comprensione della fase adolescenziale e un problema per il giovane quando il genitore diventa vecchio e… rompicoglioni come tanti. (Non voglio parlare di “malato”.) Per l’etnia ricordo una volta che un allievo di colore non stava fermo e disturbava di continuo, (una capacità d’apprendimento superiore alla media ed un sorriso da fetente),ed io l’ho apostrofato con un “Se non la smetti ti faccio nero!”. Ilarità generale. Il problema in ogni caso è sociale. Un tempo c’era il nobile e la plebe, ora ci sono i coglioni presuntuosi, arroganti , pieni si boria e la gente che usa il cervello.
    Stefano, ho centrato l’argomento o son fuori tema?
    Belle chiacchierate! Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: