Il Blog

Archive for ottobre 2015|Monthly archive page

Gobbe, artriti e schiene a zig zag

In Politica on ottobre 28, 2015 at 7:47 am

Il dr. James Carter, chiropratico australiano, recentemente si accorge che fra gli 800 bambini che visita, molti hanno una strana postura.

Cosi’ fa’ eseguire una serie di lastre al collo dei pargoli, tutti fra i 6 e i 12 anni.

Risultato= il 50% risulta avere sviluppato quella che in medicina si chiama “Mutazione genetica”, e che in volgare si chiama “Gobba”.

Avete letto bene, il CINQUANTA per CENTO!!!!!!!!!!

Si tratta del Collo a SMS, una precoce forma di incurvatura delle ossa del collo, di parecchi gradi, che di norma si trova negli esseri umani ottuagenari, qui si presenta in forma gia progredita e in molti casi irreversibile in esseri umani di 10 anni.

Perche’ “Mutazione genetica”?

Presto detto: si definisce mutazione una progressiva differenzazione dell’organismo rispetto alle generazioni precedenti, di solito ci si mette milioni di anni, perche’ le percentuali delle modifiche sono veramente basse, siamo sull’1 su diecimila per poter correre il rischio che il dna si trasferisca a un eventuale nascituro, in questo caso il 50% sancisce una mutazione genetica nelle prossime tre generazioni.

E quando si innesca un processo in natura, son cazzi a fermarlo, quasi sempre non ci si riesce.

 

Solo Gobbi? macche’, sti pargoli sono anche afflitti da scoliosi a zig-zag, e da artrite fra le falangette e le falangine delle dita.

 

Il tutto, solo e soltanto per l’utilizzo del tablet o dello smartphone.

Difatti, ma gurda un po’, il rimanente 50% dei bambini senza patologie non usa tali strumenti di tortura inconsapevole.

Ma la cosa piu’ sconvolgente e’ che questa mutazione non e’ riconducibile al dna, per la prima volta nella storia dell’umanita’ viene modificato lo scheletro senza incidere con l’acido ribonucleico.

E’ sufficente il tablet che il genitore da’ al figlio.

 

Nota a margine:

Decine di paesi del mondo “sviluppato” hanno dedicato caterve di servizi a tale piaga, la Merkel ha allertato il dipartimento della sanita’ e non si escludono controlli di massa fra tutti gli studenti delle elementari teutoniche.

Qualcuno ha visto la notizia in una delle reti nazionali?

Io no, mi spaccano le palle con la carne, la malaria e la rava e la fava, ma del bambino obeso con la gobba e l’artrite pare non esservi traccia.

Come da prassi.

Annunci

Il pazzo a Rainews

In Politica on ottobre 13, 2015 at 6:26 am

Cortesemente, firmate la seguente:

https://www.change.org/p/il-parlamento-deve-indagare-sull-omicidio-pasolini-montecitorio-senatostampa

https://i1.wp.com/www.rainews.it/dl/img/2015/10/300x169_1444566652153_Schermata_2015_10_11_alle_14.25.05.png

Un gusto per palati fini.

Buon ascolto

http://www.rainews.it/dl/rainews/media/40-anni-fa-il-delitto-Pasolini-si-aprono-nuovi-scenari-5b4a4ccf-77c0-40e9-b150-aee0676a99ba.html

 

p.s.

non essendo presente sui social, desidero pubblicamente ringraziare Bettina per le informazioni che mi fa’ pervenire, che se aspetto sto giovanotto comunista qui sopra faccio tempo a morire con la barba di Tiziano Terzani.

La Macchinazione, il libro.

In Politica on ottobre 7, 2015 at 7:41 am

Care lettrici, esimi lettori:

http://alessandria.bookrepublic.it/api/books/9788858681794/cover

Venerdi’ 23 ottobre, alle 20.30, Palazzo Festari sito in Valdagno (vi), il nostro imprescindibile condomino David presentera’ il libro di cui sopra.

Se uno si trovasse, malauguratamente, a distanze impossibili, potra’ ascoltarlo anche domani, giovedi’ 8, presso la libreria Koob di Roma, alle 20, assieme all’avvocato Stefano Maccioni, un altro con il pelo sullo stomaco, oppure a Milano il 24 ottobre, alle 18.30, in via Meravigli.

Ovviamente, l’invito piu’ personale e’ rivolto ai compagni Carlo e Barabba, che di norma bazzicano per la capitale.

 

Sono tutto un fremito, ho letto solo la prima pagina, e mi sono promesso di leggere il resto solo dopo la presentazione.

 

Attualmente non sono in grado di sviluppare alcuna critica, positiva o meno, sul manoscritto, ma sento nell’aria qualcosa che mi dice bene, benissimo.

Per capirci, ci sono delle mattine nelle quali ti svegli, apri la finestra, e il primo sentore e’ annusare l’aria e capire che c’e’ “profumo di neve”, e’ un profumo quasi cerebrale, e il piu’ delle volte collima con copiose nevicate nei giorni seguenti.

 

Ecco, immaginazione fa’ pure rima con macchinazione, e io posso essere tranquillamente annoverato fra le persone piu’ felici del pianeta.

David e’ quanto di piu’ interessante la vita mi abbia concesso, e anche se non lo confessera’ mai, si tratta di una delle penne piu’ lineari e allo stesso tempo conturbanti che abbia mai letto, si tratta di una voce dietro a un microfono che ti rapisce anche controvoglia, si tratta di un nuovo modo di fare filosofia (considerato che la filosofia non sconfina quasi mai nel fare, quasi un miracolo), si tratta di una delle memorie storiche piu’ importanti e realistiche di questo paese.

 

Si tratta di un fratello, di un compagno, di un incredibile amico.

 

Vi aspetto copiosi.

 

Vs.

Zac

 

Le tre i

In Politica on ottobre 2, 2015 at 8:04 am

Cose inaudite, indegne, inimmaginabili.

Breve riepilogo:

Abbiamo abolito le province. Ieri la regione Veneto stanzia in finanziaria parecchi milioni di euro per le province. ?!?!?. Zaia intervistato: “Andatevi a leggere il decreto legge, le province non sono state abolite” (ndr. mi tocca citare Zaia, pensate dove siamo arrivati).

Abbiamo approvato il Jobs Act. Il primo personaggio pubblico che “twitta” e’ l’ex ministro Sacconi “Finalmente approvato il mio disegno di legge di dieci anni fa’”.

Abbiamo approvato lo Sblocca Italia. Notizia sempre di ieri: tutte le regioni interessate alle trivellazioni in mare hanno fatto ricorso referendario, tutte. E, neanche tanto miracolosamente, e’ rispuntato il ponte sullo stretto, ma solo per i treni stavolta.

Nel mentre, c’e’ spazio anche per le sparate internazionali: assemblea plenaria dell’Onu, il nostro “caro leader” se ne’ esce con “Per sconfiggere l’Isis dobbiamo investire sulla cultura, dato che i terroristi fanno leva sull’ignoranza”, che non fa’ una piega, se non che’ lo stesso giorno, LO STESSO GIORNO, Stefano Benni rifiuti il premio De Sica, dati i tagli a cinema, teatro e musica impartiti dall’attuale esecutivo, che superano quelli che praticavano Tremonti e soci, incredibile.

Abbiamo approvato la Buona Scuola, all’argomento ho dedicato un intero post tempo addietro. Ieri faccio la lezione per casa con mio nipote, che e’ appena entrato in prima media. Libro di testo dal titolo “Epica e Miti”, materia “Italiano”.

Prima pagina: I Greci

Seconda pagina: Gli Indiani (intesi come nativi americani, e non specificano che ci stanno un miliardo di persone che sono indiani per davvero)

Terza, Quarta, Quinta pagina: I Cristiani.

Domande per casa: 6.

Tutte da riportare ai tre temi.

Vi faccio l’esempio solo della prima: “Chi ha creato il mondo?”.

Cazzo, chi e’ il dio greco? non lo so’, sfoglio il libro di testo e trovo due nomi: Cosmos e Chaos.

Ugualmente per gli Indiani d’America, un nome impronunciabile.

Per i Cristiani e’ piu’ semplice, la risposta e’ Dio, anche se non la sai le tre pagine ad Egli dedicate non sono scritte dall’autore, ma sono la Bibbia ricopiata.

Nessun accenno al Buddhismo, all’Islamismo, all’Ebraismo, all’Induismo, cose da pazzi.

E non e’ un testo da imparare nelle ore dedicate alla religione Cattolica, macche’, e’ “Italiano”!!!!

 

E poi c’e’ la riforma costituzionale, che tanti, troppi, continuano a semplificare con “riforma del Senato” (sei mesi fa’ era “abolizione del senato”, ma tant’e’).

Si riformano una quintalata di articoli, altro che Senato.

L’art.21 di tale boiata tocca l’elezione del capo dello stato, c’e’ un piccolo comma, poca roba, ma quando in politica un comma passa inosservato e’ sempre l’architrave per definire il provvedimento.

In questo caso si specifica che l’elezione del capo dello stato, se non avvenuta entro la settima votazione, sara’ resa possibile dal nome piu’ votato nell’ottava.

Sembra una cazzata ma e’ incredibile, il partito che ha la maggioranza di deputati eleggera’ il presidente della repubblica, nella storia, siffatta condizione, e’ stata prerogativa solo e soltanto di sistemi totalitari.

Questo specifico contesto integra la questione “Taxi Verdini”, il rottamatore incamera nei mesi:

Alfano

Formigoni

Giovanardi

Lupi

Verdini.

Per contro, vengono “rottamati”

Bersani

D’Alema

Fassino

Cuperlo

Fassina

 

E come se non bastasse, per l’atavico bisogno di una poltrona, tutti i deputati Bersaniani o Cuperliani eletti al parlamento, hanno SEMPRE votato le sopracitate, che la gente se la prende con i 101 renziani, ma almeno loro non hanno di che chiedere venia.

 

Per queste cose inaudite, indegne, inimmaginabili, pochi anni fa’ ci sarebbero state le adunate in piazza, i girotondi, le bandiere della pace, gli anarchici, rifondazione, la Cgil e persino Gino Strada, che hanno urlato per anni contro le intercettazioni telefoniche!!!!, e non battono ciglio per il cambio definitivo della carta costituzionale, della scuola, del lavoro.

Brava gente.