Il Blog

Archive for marzo 2022|Monthly archive page

Tenetevi il gas, attaccatevelo alla canna.

In Politica on marzo 31, 2022 at 6:16 PM

Lo processeranno all’Aia.
Lui e tutta la banda di corrotti che gli sta attorno.
Lo processeranno:
per avere deliberatamente invaso uno stato sovrano;
per avere ucciso centinaia di bambini;
per avere utilizzato ordigni non convenzionali;
per aver sacrificato decine di migliaia di giovani russi mandati al fronte con l’equipaggiamento di un alpino durante la campagna di Russia;
per avere violentato le donne, per poi deportarle in Russia con i loro figli, se ne contano a migliaia;
per avere distrutto decine di ospedali, anche pediatrici;
per avere spedito un battaglione nella foresta radioattiva di Chernobil;
per avere raso al suolo intere cittadine, con tutta l’arte ivi contenuta;
per avere fatto scappare almeno 5 milioni di profughi.

E ti daranno la pena massima.

Poi ci sarà la Russia, e i russi.
Speriamo con un altro modo di intendere il futuro.
Perché la Russia e i russi di oggi fanno piuttosto schifo.

In generale, è lo stato più corrotto fra quelli annoverati fra il primo mondo.

Cominciamo dall’elite scientifica, filosofica e letteraria russa, zeppa di premi Nobel e medaglie matematiche, MAI visti in piazza a protestare, ma neanche 50 anni fa’, comodi comodi dietro alle loro cattedre ammuffite, andate a fanculo.

La truppa di oligarchi, ignoranti come lombrichi ma con la barca da 700 milioni di euro (se abitate in una cittadina di 50mila anime, con 700 milioni si costruisce una zona industriale pari alla vostra, ma non solo i capannoni, anche tutti i macchinari contenuti all’interno, e ve ne avanza per altre due zone industriali, l’oligarca li spende per una barca), stesso augurio di cui sopra.

I medio borghesi,  questi li conosco bene, da anni invadono le valli altoatesine, ovunque, tuta da sci ultimo grido nuova e intonsa, sci da millino di euro, autovetture che si incastrano nelle rotonde dei paesini (provate a girare una limousine sulla rotonda di Moena in val di Fassa, scena vissuta, e vedrete arrivare i pompieri per il disincastro), e poi vodka ovunque, se ne scolano un litro prima che arrivi l’antipasto, che mangiare una tartare di cervo dopo un litro di vodka è un’offesa al palato.
Non parlano, urlano.
Non sciano, occupano malamente le piste.
Sono tutti grassi.
Ne ho visto uno sudare in cima al Kronplatz, meno 18 gradi.
In genere, dei perfetti maleducati.
Anche per questi, stesso augurio.

Per ultimo ci sono sempre i poveri, i russi poveri, di certo la maggioranza della popolazione, buona parte con i figli mandati a combattere e morire in Ucraina, gente che si è rassegnata a essere l’ultimo anello umano prima delle bestie (escluse le bestie esotiche che gli oligarchi raccolgono in giro per il pianeta) e che non riesce a protestare perché è più importante sopravvivere.

Questi non li ho mai visti a Cortina, o a Portofino,  qualche volta li trovi in piazza San Pietro per l’Angelus con il pullman acceso che li aspetta in via della riconciliazione, molti altri li conosci perché fanno le badanti da noi, fatevi raccontare le loro storie se ne’ conoscete, vi verranno i brividi.

Per loro, niente fanculo.

Per ultimissimo c’è  il Patriarca della Chiesa Ortodossa Russa,
Cirillo primo.
Un ammasso di trigliceridi che ogni tanto parla.
Grande amico del pazzo.

Ultimamente ci ha regalato questa:

“La guerra in Ucraina è sacra e giusta..”
L’ha pure benedetta con l’acquetta.
E ha aggiunto:
“Per evitare che l’Occidente ci porti il Gay Pride a Mosca”

Ti piacerebbe eh, vecchio porco.

Non ti mando in quel posto, troppo godimento per uno come te, meglio augurarti di non essere ricordato da nessun essere vivente dopo la tua dipartita.

P.s.
L’unico ex leader europeo a essere stato grande amico del pazzo, è noto, è Berlusconi, poi scimmiottato da Salvini.

E un loro seguace, un medico in pensione, girovagava fuori dai bar della zona, durante la terza ondata, spiegando ad alta voce quanto forte fosse Putin, che lui non si sarebbe mai vaccinato a meno che il vaccino fosse lo Sputnik.

Non lo si vede più in giro da un po’, forse intubato, forse scappato a fare il concubino al Cremlino.

Si spiega così il fastidioso fenomeno italiano che vede il solito 5% di negazionisti e fancazzisti, ovviamente schierati con il pazzo, ai quali auguriamo lo stesso futuro del porco Cirillo.

update:

dopo questo scritto sono uscite tante e tali terribili notizie, da farmi decidere di mettere in macchina il ferro7, con il quale riesco a tirare una pallina da golf a 150mt, e il primo che mi viene a raccontare una qualsivoglia notizia pro putin, gli sfracello il cranio e amici come prima.

Se il misero è pure no vax, allora prima mi concedo un remake della celeberrima scena nella quale Marcellous Wallace dice:

“E adesso ti spiego cosa succederà…

Una cura medievale per il tuo culo”.

Ed ecco trasformato un semplice ferro7 in un duplice arnese per divertirsi un sacco.

La barzelletta dell’anno

In Politica on marzo 22, 2022 at 12:45 PM

“Putin conduce una battaglia non solo per la Russia, ma per tutti noi”.

“Se Zelensky parla all’aula di Montecitorio, bisogna far parlare anche Putin”.

Ora, queste due barzellette portano una firma: Granato, senatrice della Repubblica.

Già no vax estrema, pochi mesi or sono consigliava ai malati di Covid di non recarsi in ospedale perché li avrebbero sequestrati, più altre svariate cazzate sparate nel corso della pandemia, che ahinoi non ha visto la tale intubata.

Ma perché dobbiamo avere gente del genere in Parlamento?

Il democratico Putin l’avrebbe già relegata in qualche sperduto gulag siberiano.

Ringrazi il cielo di vivere qui, in Italia, in Europa, dove puo’ dire che la terra è piatta.

Però se ne può sempre andare a Mosca, con lungo scroscio di applausi da parte del 99% dei cittadini di questo paese.

Anche perché, e qui stiamo al 100%, non verrà rieletta.

Senatrice Granato, si vergogni, e si ritiri dalla scena politica, quanto prima.

L’intero stivale ringrazia anticipatamente.

Era scontato

In Politica on marzo 16, 2022 at 6:38 am

Le chat dei no vax in provincia di Vicenza sono tutte schierate a favore di Putin.

Era scontato.

Come per il covid, pure la guerra è un’invenzione, te pareva, un grande set cinematografico con bambini morti che fanno le comparse dei bambini morti.

Sono peggio del cianuro di potassio.

Metterne un po’ in galera?

Togliere patente di guida, diritto di voto, patria potestà, parrebbe il minimo se il soggetto è da TSO.

Altro non mi sovviene.