Il Blog

Una lancia che mi costa assai.

In Politica on gennaio 31, 2012 at 5:43 PM

Voglio spezzare una lancia a favore di:

Zio Geremia, al secolo Sallusti Alessandro, direttore de “Il Giornale”.

AVETE LETTO BENE.

Potete immaginare quanto mi costi, io uno come Sallusti lo radierei da qualsiasi ordine.

Ma stavolta no.

Avrete sentito del titolo del Giornale:

“A noi Schettino, a voi Auschwitz”.

E’ scoppiato il putiferio.

Pero’ io mi son letto l’editoriale di zio Getemia, e mio malgrado, il volpone non ha tutti i torti.

Ho letto anche l’editoriale che ha fatto nascere la risposta del viagrino, quello dello Spiegel, che titola “Italiani mordi e fuggi”.

Ebbene, detto da chi e’ venuto qui, a Marzabotto o a Sant’Anna di Stazzema, e che successivamente, senza ritegno, ha colonizzato le coste balneari italiche, mi ha disturbato parecchio, al punto che avrei fatto pure io un titolo simile, pensavo:

“A noi Schettino, a voi il Coprofago con un coglione”

ma il Giornale mi ha preceduto.

Leggendo l’editoriale dello Spiegel ci si imbatte nella seguente:

 “Con noi certe cose non accadono perché a differenza degli italiani siamo una razza”
aggiungendo, senza mezzi termini, che siamo dei “codardi”.

Io ho lavorato nel 1986 in una gelateria ad Amburgo, e decine di ottuagenari, quando prendevano il cono o la coppetta, non si vergognavano di riferirmi il loro glorioso passato nei ranghi delle SS.

Me ne dicevano di ogni sorte, 
“Mafioso”
“Traditore”
“Lavativo”,
e poi ridevano,
e io non potevo ribattere, pena il licenziamento.

Successivamente ho lavorato per la Bayer, stessa cosa, i dirigenti tedeschi trattavano gli agenti italiani come delle merde.

Sappiatelo, i tedeschi non si scusano MAI con uno straniero, hanno sempre ragione, loro sono quelli precisi, ordinati, lavoratori, onesti, integerrimi, puntuali.

Pero’ poi sbavano di fronte a una pizza, si godono il clima del Garda, vengono a vedersi l’arte, e fanno soldout per Bocelli e la Pausini.

Cazzo quanto mi rompe, ma Sallusti stavolta c’ha preso.

Vogliate perdonarmi, non succederà più.

  1. Anche “Magnapatate di merda” sarebbe stato un titolo coi fiocchi!

  2. Ce ne sarebbero a bizzeffe, esimio

    Ciao
    Zac

  3. Capisco lo sgomento che prende nel dover dare ragione a zio Tibia, però, in questo caso e solo in questo caso, ti capisco e hai tutta la mia solidarietà.
    Besos

  4. Tetradotossina o Cianuro di potassio..?
    Anche se la neurotossina è 100 volte più letale del famoso veleno, non saprei quale scegliere.
    Tanto alla fine..
    Non si potrebbe optare per la vecchia, cara e rustica bruschetta..?

  5. Ti perdono, ma solo perché, dovendo scegliere tra i tedeschi e Sallusti, pure io avrei optato per il male minore.

  6. mbhè in un Italia che quotidianamente ci offre truffe e furberie il tuo sano orgoglio italico rincuora, vuol dire che nonostante tutto siamo ancora orgogliosi del nostro senso di appartenenza, almeno questo la politica corrotta non è riuscita a smantellarlo – ciao

  7. Grazie Silvana, avere la tua approvazione non ha prezzo.

    Ciao
    zac

  8. Illustre mago, fatico a comprendere il nesso del commento.

    Ciao
    Zac

  9. Grazie anche a te, Dalle8, normalmente non sono solito a chiedere perdono, ma stavolta e’ dovuto.

    ciao
    Zac

  10. Cara Loretta, personalmente la politica corrotta mi ha lasciati intatti praticamente tutti i valori, a parte quello dell’acidita’ di bile.

    Non e’ tanto una questione di orgoglio italico, quanto di guardare prima i panni sporchi che si hanno incasa, poi, solo dopo averli lavati, scagliarsi contro quelli degli altri.

    A tal proposito, i crucchi ne avrebbero per i rpossimi due millenni.

    Ciao
    Zac

  11. Perdonato alla grande, zio Fester Sallusti ha anticipato anche me, ho fatto lo stesso tuo pensiero.

    Obbligherei i kartoffel a guardare Marco Paolini mentre li illustra fin dal momento che hanno cominciato a “sterilizzare” la loro stessa gente, Zac, faccio mio il grido accorato di Guido Ceronetti, RIDATEMI IL MURO, ma che corra per tutto il perimetro teutonico.

    Come ha detto Flores D’Arcais citando Sando Pertini:

    A BRIGANTE…BRIGANTE E MEZZO.

    Hasta Zac ;-))

  12. Cara Compagna Tina, comunque sia, ieri ho faticato non poco a prendere sonno, dare ragione a sallusti e’ come bere dieci litri di olio di ricino.

    Hasta
    Zac

  13. Amico Zac, io sono una persona sincera e non me ne volere se critico questo post.
    Il problema sono le generalizzazioni.
    Non si può giudicare un intero popolo (italiano o tedesco) a causa di alcuni cretini.
    Non si può cadere nella facile demagogia di alcuni ciarlatani (italiani o tedeschi) interessati solo a seminare zizzania per i loro sporchi interessi.
    Cerchiamo di ragionare pacatamente e rimaniamo con i piedi per terra.
    Quanto ai campi di sterminio, mi limito a ricordare che anche i nostri cari italioti hanno fatto la loro parte con le leggi razziali.
    Il tuo affezionato lettore, che ha sempre una grande stima di te,
    magocamillo

  14. Perdonami se non c’entra nulla con il post, ma ti ho lasciato un premio sul mio blog! 🙂

  15. Caro Mago, hai ragione da vendere, difatti io non mi permetterei mai di giudicare un intero popolo, anche perche’ mi ritengo apolide, ma se devo esprimere una percentuale, direi che otto tedeschi su dieci che ho conosciuto di persona sono come quelli che ho descritto.
    soprattutto, non hanno il senso dell’autoironia, che considero basilare.

    Lo sapevi che c’e’ un docente dell’ateneo di Tel Aviv che ha fatto una ricerca su tutti i popoli europei durante la Shoah, e ne e’ venuto fuori che TUTTE le nazioni europee hanno contribuito alla Shoah con gli informatori vicini ai nazisti.
    L’Italia no, anzi, il popolo italiano e’ quello che si e’ contraddistinto per averne salvati a centinaia di migliaia.

    Perche’ alla fine saremo anche dei suonatori di mandolino, ma abbiamo un cuore grande, a tratti invidiabile.

    Grazie infinite per la stima, che e’ reciproca.

    Ciao
    Zac

  16. Avvisami quando la chioma raggiunge il cocige.

    Ciao
    zac

  17. il mio percorso è stato questo:
    1) lettura del titolo in TV ,al mattino, durante l’apposito spazio ai giornali. Considerazione immediata “beccatevi questo” , mangiapatate!
    2) affiancamento del titolo al “Giornale” e quindi a Sallusti. Considerazione immediata “non vedeva l’ora di rifarsi delle considerazioni negative sul suo Capo fatte dalla Cancelliera.
    3) sia per cosa vuole, ha ricordato, in due parole, come ci considerano da sempre e l’indimenticabile.
    4) mi prendo una giornata di pausa sulla mia negativa considerazione al direttore del Gionale, anche perchè domani, sicuramente, ritorneranno i titoli che mi fanno scuotere la testa.

    Ciao Zac. robi

  18. ciao Zac,
    guarda posso direi che mi fanno schifo tutti…
    così almeno siamo tranquilli.
    🙂
    Hasta

  19. Caro Robi, nessuna obiezione, concordo.

    Ciao
    Zac

  20. Caro Compagno Ernest, a me invece fanno schifo QUASI tutti, qualcuno lo salvo, a partire da me e te.

    Asta
    Zac

  21. Anche chi la fa fuori dal vaso, qualche volta riesce a fare centro. Io però è un pezzo che ho il sospetto che persino nelle odierne dispuste europee che i capi di Stati si fanno tra di loro, tutti quanto siano in riverenza nei confronti della Merkel. Si porta avanti un’idea della germanizzazione dell’Europa. Non a caso tutti dobbiamo fare sacrifici eccetto la Germania.
    E mi torna anche il discorso di Auschwitz di Sallusti. Sono convinta che i tedeschi comuni di ogni estrazione (ai tempi dell’olocausto) brutalizzarono ed assassinarono per libera scelta, per zelo, convinti di appartenere ad una razza superiore.
    E lo credono anche ora. Lo dici anche tu: “Successivamente ho lavorato per la Bayer, stessa cosa, i dirigenti tedeschi trattavano gli agenti italiani come delle merde”. Questi dirigenti non erano SS ma tedeschi che avevavo fatto carriera che trattano gli italiani come merde.
    Carissimo Zac, un bellissimo post, sofferto, ma sincero, torno a dire bellissimo.
    Ciao. Un abbraccio.

  22. Grazie, cara Spera, non sai quanto mi sia costato scrivere un post del genere.

    Ciao
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: