Il Blog

La mia pusher cerebrale

In Politica on maggio 6, 2014 at 8:37 am

Per chi ancora non lo sapesse, la mia pusher cerebrale e’ Silvanascricci, una donna straordinaria, una pensatrice eccelsa, una che anni fa’ prese il treno, poi il taxi, per arrivare a una mia personale, nel profondissimo nordest, non lo dimentichero’ MAI.

Detto cio’, oggi vi beccate il suo ultimo post, io non sarei riuscito ad essere cosi’ educato nello sviluppo del testo.

 

CHE PESTE CI COLGA

 

Una volta, se mi fosse venuto in mente la frase  “il contagio delle idee” avrei pensato a Dawkins, all’ Explaining Culture, all’applicazione delle teorie biologiche dell’endemia e pandemia alla cultura.

Da oggi in poi mi verrà in mente la Zanicchi, che, come voi ben capirete, è un punto di riferimento leggermente più basso, ma molto più pericoloso.

Tutto questo perché l’Iva nazionale (e in questa nazione Iva non è mai di buon auspicio), ha detto: “ricordate queste parole, l’ebola sta arrivando e sta arrivando per colpa dei clandestini” e, sempre per colpa dei clandestini e sempre secondo la Zanicchi, stanno tornando malattie che avevamo debellato come ad esempio il colera e che dobbiamo avere un sistema sanitario importante.

In queste frasi ci sono una verità, una verità deformata, una verità negata ed una solenne stronzata.

Come potete capire la cazzata fotonica è quella dell’ebola che, pur essendo un virus letale e con un tasso di mortalità elevatissimo, ha una pericolosità pandemica estremamente bassa per alcune evidenti ragioni.

La prima sta proprio nella sua altissima virulenza e mortalità, la seconda in un tempo di incubazione piuttosto basso che va dai 2 ai 21 giorni con una media di 5-10 giorni, la terza che non è a trasmissione aerea bensì per contatto diretto con fluidi corporei.

Tutte queste ragioni, messe insieme, rendono estremamente improbabile, per non dire impossibile, che immigrati clandestini possano importare il virus.

I clandestini impiegano settimane, se non anche mesi a giungere sulle nostre coste; morirebbero, tutti, prima; nel deserto libico o sui barconi, scafisti compresi.

La verità deformata riguarda il colera; questa è una malattia antica, conosciuta da tempo anche nei nostri territori e ben prima dell’arrivo di migranti.

Il batterio si trasmette per via oro-fecale, tramite l’ingestione di acqua o cibi contaminati da esso; inoltre il colera è un problema di prevenzione, il cui cardine risiede nella potabilizzazione delle acque e nel miglioramento dei servizi igienici e sanitari presso le zone di endemia ed epidemia.

E con questo ben poco hanno a che fare migranti siano clandestini o meno.

Più complessa e con fondo di verità incontestabile è che i migranti clandestini portano con sè o sviluppano malattie contagiose che in europa erano sempre meno presenti, come la tubercolosi (peraltro non citata dalla Zanicchi, forse per un minore impatto mediatico).

La verità negata riguarda l’importanza di avere un servizio sanitario nazionale importante ed attrezzato, cosa sui cui non posso che, ampiamente, concordare.

Vorrei però, mi fosse mai concesso, far notare alla nostra cantante eurodeputata assenteista che proprio lei faceva parte di una coalizione che aveva proposto che i medici denunciassero le persone malate che si presentavano nei pronto soccorso degli ospedali; che la medesima coalizione voleva un servizio sanitario ridotto all’osso per favorire la sanità privatistica.

L’intelligente proposta, per fortuna immediatamente contestata e mai applicata dagli operatori sanitari, avrebbe avuto lo stupefacente (ma non difficile da immaginare) effetto collaterale, e non secondario, di allontanare i clandestini dalle strutture sanitarie di diagnosi e cura di un SSN  ridotto ai minimi termini espandendo e diffondendo proprio quelle malattie che sono tornate nei nostri paesi.

In questo paese ci sono evidenti casi di infezione e diffusione di virus ben più pericolosi di Ebola, colera e tubercolosi, quelli dell’ignoranza e della malafede.

Annunci
  1. caro Zac,
    io e Silvanascricci siamo innamorati mentalmente della stessa persona, senza tuttavia essere gelosi… Non ha mai preso treni per me, ma non dimenticherò mai il feeling immediato che ho provato nei suoi confronti quando ho curiosato nel suo blog per realizzare le varie immagini degli interni del Condominio.
    Questo suo post garbato e scientifico mi ha chiarito le idee sui pericoli sanitari collegati all’arrivo in Italia dei clandestini e mi ha confermato che alla corte del nababbo delinquente “l’aquila di Ligonchio” si è trasformata in “cornacchia di Arcore”.

    Hasta
    robi

  2. Ciao Zac
    davvero un ottimo post che fa tanta rabbia per personaggi come la Zanicchi.
    La cosa triste però è il fatto che ci siano italiani come la Zanicchi quindi il caso non è isolato e questo preoccupa parecchio…
    hasta

  3. Caro Zac,
    la tua pusher cerebrale si dimostra una persona intelligente, seria e competente. Ecco la grave, ormai gravissima lacuna del nostro paese. Non c’e’ mai, veramente mai, una persona intelligente, seria e competente dove ci dovrebbe essere. D’altra parte, in un paese dove si va avanti solo a forza di raccomandazioni, di concorsi truccati e di legami mafiosi, non si vede come potrebbe essere altrimenti.
    La rozzezza della Zanicchi, invece, non mi fa ne’ caldo ne’ freddo. È la Zanicchi, cazzo! Cosa si può pretendere dalla Zanicchi?! È assurdo che sia una parlamentare, ma di assurdità come lei il Parlamento è pieno zeppo da anni, da quando Berlusconi è sceso in politica.
    Buona serata
    David

  4. Zac quanto mi piace essere la tua pusher.
    Ruby io e te sì che siamo una coppia aperta.
    Carissimi, grazie per i complimenti…che poi arrossisco.
    Besos a tutti.

  5. Cara Silvana, secondo me volevi scrivere Robi e ti e’ uscito Ruby….

  6. Bellissimo post, molto … Come si dice? Sobrio!! Ecco. Nel senso che sarebbe facile incazzarsi ed iniziare a scrivere una sequela di contumelie e bestemmie, invece è più complicato ragionare serenamente sulle puttanate che dice la Zanicchi. Che poi non riesco a capire come si possa davvero dar credito (non mi riferisco a SIlvana, ovvio) ad una anziana ex cantante, ex presentatrice televisiva (CENTO! CENTO! CENTO!!!) con una scolarità modestissima ed ancor più modesto pensiero…
    Il resto lo ha scritto benissimo Silvana. Ebola!!! Mavaffanculova!

  7. E sì, ma è colpa di questo cavolo di tablet che mi corregge e non me ne accorgo, e colpa mia che, appunto, non me ne accorgo.
    Caro Roby, vengo in ginocchio da te e mi cospargo il capo di cenere, perché mai e poi mai potrei confondere te con una qualunque banale nipote di Mubarak.

  8. Cioè, caro Robi, no decisamente non ce la posso fare.
    Besos

  9. Il nostro Robi…. la nipote di Mubarak!!!!! E’ magnifico!!!!! Dai Robi…. facci una vignetta!! Vojo vedé come te metti!!!

    Ciao Zac e un saluto a tutto il condominio! Letta questa equilibrata e pacata riflessione che condivido perfino nella punteggiatura ed i cui contenuti, per quanto mi riguarda, avrebbero invece dato la stura al peggior turpiloquio, mi viene da dire… Zanicchi chi?

    Poi mi sovviene che ero bambino, ancora fanciullo e, beh, a guardare la Zanicchi in TV provavo, allora, un non meglio definibile fastidio che, oggi, da persona adulta (e pure parecchio) potrei interpretare con un… mi stai sui maroni!

    Ero un fanciullo innocente… ma a distanza di qualche decennio, s’è capita e come perché non m’è mai piaciuta! E poi, come ricorda David… è la Zanicchi, cazzo!

    Quel che sconvolge, invece, è che la stessa abbia un vasto uditorio che condivide, in questo Paese di zappe!! (con tutto il rispetto dovuto alle vecchie e più utili zappe!!)

  10. cara Silvana,
    vorrei essere Ruby Mubarak per il tempo necessario a rivelare tutte le verità comprate dal puttaniere nobile del nostro Paese.
    Rifletterò sull’invitante idea di carlo…
    Besos. robi

  11. Caro Zac,
    Arrivo buon ultima o forse no, ma Silvanascricci non è solo “pusher cerebrale” per me, ma anche una donna intelligente, brava e competente oltre che una carissima amica, alla quale debbo interamente il mio blog. Senza il suo aiuto, la sua competenza e la sua….infinita pazienza “speradisole” non esisterebbe. E le sarò grata per sempre.
    .
    Zac carissimo, quando si hanno amici simili, la vita è diversa.

    Vorrei suggerirti di dare un’occhiata a com’è veramente la mia Francesca (ora impegnata in campagna elettorale). Finalmente sono riuscita a rubarle una foto, perché è molto restia a farsi vedere.
    Perdona questa mia intromissione personale, ma sono molto orgogliosa di lei e vorrei farne partecipe anche gli amici del condominio.
    Ho inserito la foto sotto il post “Brava Francesca, siamo con te”.
    Grazie.
    Un abbraccio
    Spera

  12. Cara dott. adesso arrossisco, leggere il suo commento mi ha fatto un grandissimo piacere, devo anche dire che il mio contributo al suo blog è stato solo “tecnico”, quello che fa grande il suo blog è proprio lei con le sue idee.
    Ancora grazie alla mia carissima amica Spera, grande donna e grande Signora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: