Il Blog

Finalmente

In Politica on settembre 17, 2012 at 12:21 pm

Dopo anni, 
dopo questi ultimi mesi che mi hanno procurato una certa ansia,
ci siamo.

Pippo Civati si candida alle primarie del PD.

Un sogno che si avvera.

A dir la verità Pippo s’è preso una settimana di tempo per avere l’assenso dei suoi collaboratori, ma io sono certo che si candiderà.

E sara’ una sorpresa.

“Lo scontro Renzi-Bersani e’ uno scontro di leadership.
Nessuno dice cosa succede un giorno dopo le primarie.
Sono solo utili a contare chi sta con chi, addirittura a prescindere”.

Pippo sa’ cosa deve succedere, se vogliamo vincere e governare, e lo riassume nelle “10 cose da fare SUBITO”che potete comodamente trovare in rete, e che i più’ affezionati hanno già avuto modo di leggere qualche post addietro.

Comunque sia, per gli svogliati, le riassumo:

1) Il ricambio.
Massimo tre mandati.
2)Alla pari.
Candidare le donne, ed eleggerle.
3)La scelta.
Far scegliere ai cittadini i propri rappresentanti.
4)La risposta.
Rispondere alle domande che provengono “dal basso”, soprattutto da quelli che nemmeno vanno piu’ a votare.
5)Il rispetto.
Rispettare la volontà degli elettori.
Questa, aggiungo io, e’ una cosa inedita in Italia, quasi utopica.
6)Le benedette alleanze.
Definire i CONFINI e i criteri delle alleanze.
7)La forma.
Aprire un dibattito aperto e senza reticenze sulle forme di finanziamento e sui costi della politica.
8)La chiarezza.
Ad esempio, dire esplicitamente se si vuole una patrimoniale.
9)Crescere dove e come serve.
Invece di parlare genericamente di crescita, illustrare con pazienza e passione a quale tipo di crescita pensiamo.
10)Cose mai viste.
Puntare su Ambiente, Cultura e innovazione tecnologica, temi che sono scomparsi dall’agenda, che invece qualificano la proposta politica dei partiti progressisti di mezzo mondo.

Vi risparmio le idee di Pippo sui temi “etici”, come l’eutanasia o le unioni gay, perché se siete frequentatori di questo blog, sappiate che sono le stesse descritte qui da anni.

Poi.

Pippo e’ uno in trincea, come lo scrivente, vive da anni attorniato dai celtici e dai viagrini.

Pippo e’ una persona educata, informata e capace.

Pippo e’ piu’ Compagno di tanti che votano SEL solo perché hanno una tshirt del “Che”, spiace dirlo, ma ne conosco parecchi.

Pippo e’ il MIO candidato, e per questo mi sento in dovere di scusarmi con Nichi.

Scusami, Compagno Nichi, stavolta 
voto Pippo.

Ah, all’epoca scoprii un cavallo che si chiamava Varenne, lo vidi in un gruppo3, semi sconosciuto, lo puntai.

P.S.
Per i piu’ pazienti:
Estraete 5 euri e scaricatevi questo libro, non ve ne pentirete.
http://www.bookrepublic.it/book/9788896999264-10-cose-buone-per-litalia-che-la-sinistra-deve-fare-subito/

Annunci
  1. Ciao Zac
    mah che direi speriamo… ultimamente sono proprio negativo, ancora di più cioè.
    un saluto

  2. …se ti incontro ti pesto ;-))

    Ciao Compagno Zac, avevo pensato di scrivere proprio lo stesso post su Pippo Civati, lascio il suo nome in ogni blog che si pone la domanda su quale sia l’alternativa tra Bersani e Renzi … scrivo; Pippo Civati ;-))

    Solo che, rispetto a te, non mi riesce di dire “scusami Nichi”…Civati è la tua generazione e mi batterò affinchè esca dallo scranno di Palazzo Marino, ma Nichi è la realtà che mi è più vicina…diciamo che sono compatibili molto più di quanto si pensi ;-))

    Quante pagine conta il libro?

    Non per i 5 euro, ma perchè mi sono rotta di leggere cose pallose ;-))

    Hasta Compagno ;-))

  3. per par condicio leggerò anche il terzo della Troika (Carlo) e vi farò sapere…

    umilmente Hasta. robi

  4. Abbi ancora un filino di fiducia, Compagno Ernest, ne varra’ la pena.

    Hasta
    Zac

  5. Cara Compagna Tina, tu sei una delle rare persone a cui permetterei di picchiarmi gratis.

    Il libro e’ di 140 pagine (ma io ho quello vero, non so’ le pagine della versione virtuale, io non ho mai scaricato un libro, un libro e’ fatto di carta, per dio), e ti garantisco che non e’ palloso, e te lo dice uno che ha perso il conto dei libri letti in vita.

    Ho la fortuna di possedere il nr di cellulare di Pippo, con il quale mi sento mensilmente, anche se personalmente lo chiamerei ogni due ore, ma risulterei troppo invadente, ebbene, in tutta la vita non ho mai conosciuto una persona cosi’ educata, limpida, informata e con un sacco di idee che sono anche le mie.
    Anzi no, ce n’e’ un’altra, e’ il Compagno David Grieco, ma lui e’ come me, un vero reazionario, noi non siamo capaci di interloquire con tutti, Pippo si’, e non e’ perche’ soffre di consociativismo o di compromissismo(si dira’ cosi’? mah), e’ che ha una calma caratteristica delle grandi icone, a tratti mi ricorda Nelson Mandela.

    Hasta
    Zac

  6. Bene, caro robi, ci faccia sapere….

    Hasta
    Zac

  7. …allora mi vado a cercare la versione di carta per dio ;-))

    Compagno Zac…sappi che in casa mia ci sono più di 2000 libri e quando hanno accennato solo a fare una cernita, hanno finalmente capito cosa intendevo quando dicevo “I MIEI LIBRI SONO I MIEI FIGLI”, dove vado mi precedono…e ne ho anche datati, fine 1800, “Una stagione all’inferno”, lo tocco con accortezza…insomma, per molti versi sono un topo da bibblioteca…Grieco è il Grieco di un certo filrm che ha fatto rizzare i capelli dei moralisti da 4 soldi una ventina di anni fa?

    E comunque, scriverò di Pippo Civati, lo scorso anno ho conosciuto Massimo Zedda, loro due mi sembrano fratelli siamesi anche nella gentilezza di interloquire…io…non chiedo nemmeno cosa volevano, i rompiballe li stendo e basta. ;-))

    Hasta Compagno Zac ;-))

  8. Cara Compagna, pensa che i miei sono oltre che figli, anche zeppi di “orecchiette” a bordo pagina, lo so’, non e’ carino, ma se un libro non ha almeno venti “orecchiette” non vale la pena di risfoglirlo.

    David e’ il regista de “Il Comunista che mangiava i bambini”, lo sceneggiatore di Caruso Paskosky e altri film, gia’ direttore della pagina cultura e spettacoli dell’unita’ (quando l’Unita’ era un vero giornale di Compagni), gia’ direttore di telepiu’ prima dell’avvento di murdoch (“caos calmo” di Nanni moretti e’ liberamente ispirato alla sua storia),giurato a Venezia, inventore di una trasmissione radiofonica che avrai sicuramente ascoltato e che era “Hollywood Party”,scopritore di un nutrito numero di attori,e altre decine di cose che ora non mi sovvengono, pero’ due te le voglio dire:
    in tempi non sospetti fece causa al nano per i diritti gonfiati dei film importati dagli USA, e fu’ il primo in Italia a scrivere su un libro (“Funari e’ Funari”, ovviamente ritirato su ordine della magistratura) che la cocaina scorreva a fiumi in quel di Arcore.
    Suo nonno era segretario del PCI, suo padre direttore di Radio Mosca.

    E per concludere in bellezza, durante gli scontri di Valle Giulia, malmeno’ un giovane alemanno.

    Spero che non legga questo commento perche’ se no mi tira una valanga di merda, e’ piuttosto riservato.

    Se vai su repubblica.it e cerchi David Dupont ti leggerai un paio di articoli scritti di recente sul casino nel nordafrica, il primo l’ho anche postato.

    Insomma, un uomo con le palle, un fratello, un compagno, il padre che avrei voluto.

    P.S.
    Io non so’ quanti anni hai tu, cara Compagna, ma mi sa’ che siete coetanei o giu’ di li’.

    Hasta
    Zac

  9. …non solo orecchiette, ma anche appunti a margine, quelli di Piero Chiara sono un commento mio per pagine sue ;-))

    I miei libri “sono vissuti da me”, dentro ci sono io e ogni libro rappresenta un momento di vita, perchè quello e non un altro, insomma, la libreria è divisa in settori, da una parte i testi universitari e credimi, non sono pochi, dall’altra la saggistica, la narrativa, se un autore mi intrigava…tutta la sua produzione, ho tutto Steinbeck, l’ho scoperto con “La luna è tramontata”…

    E si, credo proprio che io e Grieco, se non siamo coetanei, poco ci manca, novembre 1948 ;-))

    E’ una gran bella persona, lo è proprio per aver fatto le cose che hai elencato e per gli impegni che continua a mantenere, credo che noi, inquieti autori delle rivolte sociali non ci fermeremo mai a guardare a quanto fatto, credo che saremo sempre propriettati (per dirla alla Bertoli), con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro;-))

    …in confidenza, quando abbiamo occupato la facoltà di Lettere a Torino, una squadra capitanata dall’elefantino Giuliano Ferrara con mazze da baseball da scaricarci addosso (all’epoca lui era il responsabile della federazione dei giovani comunisti di Torino) ci hanno dato la possibilità di mostrare che le mani le sapevamo menare anche noi di LC, sai c’è sugo al ricordo di un calcio centrato in pieno nel plesso solare di sua “bassezza cambiocasacca per soldi”

    Come vedi, alla faccia del sindaco di Firenze, noi, figli del dopoguerra, siamo stati sul serio LA MEGLIO GIOVENTU’…insomma, un colpo di autoincensazione ogni tanto ci vuole ;-))

    Hasta Zac ;-))

  10. Alle evenutali Primarie voterei per Vendola anche se Civati mi piace molto così come mi piacciono molto le 10 cose da lui promesse e riportate nel tuo post.

    Preferirei, però, che queste fossero davvero primarie di coalizione e che Civati chiedesse che quelle 10 cose fossero attuate dal segretario del suo partito.

    Il fatto è che Renzi, candidandosi un mese prima dell’ufficializzazione delle primarie, ha scombussolato totalmente il senso di questo appuntamento, diventato ormai una resa dei conti interna al partito.

  11. eh eh eh!!! Carissimo Zac, quando ho scritto il mio ultimo post sul toscanaccio, questa notizia ancora non la conoscevo! Per cui, quando ho affermato che avrei spostato voti “decisamente a sinistra” pensavo a Nichi per il quale, dopo i post sulla Carta d’Intenti del Bersani e quello attuale su Renzi, sto limando un post con cui, in buona sostanza, appoggio la sua “causa” per le primarie del Pd!!! Questa, è una bella notizia che, se per ora non mi fa cambiare idea, perlomeno mi costringe a modificare il post in questione, per inserire anche lui: Pippo Civati. Nei prossimi mesi, avrò il tempo di decidere personalmente però, fin da ora, ti dico che se arrivasse primo Nichi e secondo Pippo o viceversa, non cambierebbe affatto l’intensità della gioia che potrei provare. Sarebbe un due perfetto, la “sinistra” sognata da una vita.

    Buon pomeriggio a te e…. avanti così!!!!!

  12. Scusa, Zac… per favore, ricorda a Lacapufresca che Renzi non è solamente una “resa dei conti interna al Pd”. E’ qualcosa di pessimo per noi che ancora lavoriamo e per coloro che un lavoro lo cercano!

  13. Caro laCapu, il Compagno Carlo mi ha preceduto su Renzi.

    Come ho gia’ scritto da te, un partito che ha qualchemilionata di iscritti NON puo’, MAI, avere una visione univoca sui molteplici temi, se no si chiamerebbe partito fascista.

    Sono piu’ di dieci anni che Pippo chiede all’assemblea nazionale le sopracitate, e dai una volta, dai due, qualcosa si e’ mosso.

    Hasta
    Zac

  14. Ah, per inciso, io ho la tessera di SEL.

  15. Caro Carlo, il duo Nichi Pippo e’ nei miei sogni da tempi non sospetti, ma e’ difficile, quasi utopico.

    Ma il solo fatto che io e te, e anche qualche “penna” importante, lo abbia pensato, e’ gia’ un successo.

    Hasta
    Zac

  16. Conosco Civati, non personalmente, ma per averlo seguito tante volte. Ti ricordo che sono iscritta al Pd dall’inizio e che vivendo un po’ la vita dei circoli ho la possibilità di incontrare diverse persone, tra cui Civati..Ho acquistato il suo libro “Il manifesto del partito del giovani” e mi ha entusiasmato ogni volta che l’ho sentito parlare. Possiede calma, pacatezza, competenza e carisma non indifferenti e, cosa non del tutto trascurabile, è anche bello di presenza..
    La partecipazione alle primarie contribuirà a farlo conoscere anche al di fuori degli iscritti o dei simpatizzanti del Pd. Sapere che ci sono giovani come lui nel mio parttito mi riempie d’orgoglio.
    Ciao Zac, un abbraccio.

  17. Indipercui, cara Spera, darai il tuo voto a Pippo?

    Baci
    Zac

  18. Sì certamente. E ti farò sapere quanti voti prenderà nel “seggio” con cui collaboro per le primarie.
    Ciao

  19. Caro Zac,
    il tuo amico Pippo un paio d’ore fa ha già caldeggiato e annunciato con sicumera il ritorno di Di Pietro nel centrosinistra. No grazie. E no anche a Vendola, al suo narcisismo e alla sua ansia di nozze e maternità. Se il PD va da solo, come fece Veltroni, avrà il mio voto. Ce ne è già fin troppa di gente con cui litigare nel PD attuale, non vedo la necessità di imbarcarne altra. Quando Veltroni andò da solo, prese il 35 per cento. Con il 35 per cento oggi si prende il premio di maggioranza e si va al governo. Se Grillo prende il 36 per cento, si va tutti su Internet. O su Marte. Sarà che invecchio, come diceva Lee Marvin, ma sono stufo di sentire stronzate.
    Un abbraccio a tutti gli avventori
    David

  20. Caro Compagno David,
    il Pd al 35%.
    Il Pescara vince il campionato e l’anno prossimo batte il barca 5 a 0 in finale di champions.
    Da buoni scommettitori quali io e te siamo, sappiamo che sono due quote semplicemente ingiocabili.
    Io sono per la foto di Vasto, lo sono da quando e’ stata scattata, e resto fermo su quella proposta.
    Ho letto i tre programmi dii IDV SEL e PD e direi che per un buon 70% sono sovrapponibili.
    L’alternativa e’ allearsi con casini o rutelli, preferisco di gran lunga di pietro.
    Che poi, io vorrei rivedere in aula qualche scranno occupato da uomini di sinistra, che ormai mi son dimenticato cosa significhi essere presenti nell’emiciclo.

    poniamo per assurdo che, come paventi, il PD governi da solo, sarebbe il bailamme, a ogni proposta legislativa assisteresti a un migliaio di emendamenti di IDV SEL lega PDL API FLI M5S,si bloccherebbe tutto.

    Come scrissi un mese addietro, noi governeremo questo paese, dove noi sta per SEL PD IDV, faremo una patrimoniale con i controcazzi, e chi non ci sta’ puo’ sempre accomodarsi vicino a Ciarrapico, da quelle parti ci sara’ un sacco di spazio libero.

    Che poi tanto lo so’ che andrai a votare in ogni caso.

    Hasta
    Zac

  21. Ah, scordavo, a proposito di scommesse, CESENA CITTADELLA 1, Parma FIORENTINA 2.

    Zac docet.

  22. Caro Zac,
    se fosse una conversazione tra scommettitori (e in fondo qualunque conversazione politica lo è), ti direi che sono pronto a giocare il PD che si presenta da solo e ottiene il 35% anche sotto pari. Mi dici per cortesia al punto in cui siamo arrivati cosa dovrebbero votare gli italiani? Chi sono i competitor, come dicono gli americani? Di Pietro, Vendola, Casini, Grillo, e il Berlusconi attuale? Ma fammi il piacere. Con questi non ci fai più nemmeno un reality show. Non dimenticare che Veltroni aveva contro un Berlusconi ancora efficiente, e fece la cazzata di chiamarlo per tutto il tempo “il principale esponente dello schieramento avversario” facendolo sembrare Churchill. Senza contare che la sinistra veniva dalla “vittoria sconfitta” di Prodi ed era perseguitata dalla mondezza napoletana che occupava più spazio del terrorismo islamico. Ribadisco: se il PD si presenta da solo, pur con tutti i suoi mal di panza, ma fa una campagna elettorale chiara e netta, prende COME MINIMO il 35%. Se riproponiamo la solita accozzaglia a quella quota non ci arriva e soprattutto il paese perde l’ultimo treno.
    Detto questo, non sottovaluterei il Parma.
    Un abbraccio
    David

  23. Caro Zac,
    volevo segnalarti che il Cittadella ha perso e che Grillo e’ tornato in piazza gridando “Rivoluzione!” ma in piazza non c’era nessuno. Volevo anche ricordarti che Di Pietro e’ antropologicamente fascista e ha salvato più volte Berlusconi facendo eleggere De Gregorio, Scilipoti e un altro galantuomo abruzzese di cui non ricordo il nome mentre Vendola si è fatto fare sotto il naso di tutto nella Regione che governa passando notoriamente il tempo a guardarsi allo specchio. In una parola, stiamo parlando di gente non di sinistra o di destra, ma semplicemente IMPRESENTABILE.
    Solo per la precisione
    Ti riabbraccio
    David

  24. Caro Zac,
    la Fiorentina e’ passata in vantaggio. Onore ai tuoi pronostici calcistici. Quanto all’altro argomento, mi sono improvvisamente accorto di essermi completamente dimenticato di Bossi e della Lega, che nel 2008 contro Veltroni erano al top mentre oggi quasi nessuno, forse per pietà, se li ricorda più. Torno a dire: per chi dovrebbero votare gli italiani l’anno prossimo? Vedo solo il PD, con tutti i suoi difetti, purché sia veramente SOLO. Ti garantisco che andrò a votare solo a questa condizione e ti assicuro che dalle mie parti siamo veramente in tanti a pensarla così. Del resto, il primo partito, il partito che ha ormai la maggioranza assoluta in questo paese, e’ il partito dell’astensione. Basta poco, basta un po’ di chiarezza e di coerenza, per riportare parecchia gente alle urne e far impazzire le percentuali. Ci è riuscito Berlusconi nel 2006, con una rimonta terrificante. Perché ci è riuscito? Perché dall’altra parte, dalla parte nostra, c’era quel guazzabuglio di cialtroni e di zombi di cui purtroppo ancora parliamo.
    Ciao
    David

  25. Eh, quelli sono.
    Si chiama Razzi.

    p.s.
    ho beccato anche il psg a bastia

    hasta zac

  26. Caro Compagno, non riesco a darti torto, sono troppo concentrato su parma fiorentina…

    Hasta
    Zac

  27. Caro Zac,
    giusto prima di andare a dormire… Quanto ci sta sulle palle Renzi? Credo che su questo, qui, aleggi l’unanimità. Ci sta tanto sulle palle Renzi. Io l’ho sentito oggi, in casa Lega, e se avesse venduto padelle ne avrebbe vendute diecimila. Renzi deve stare dentro, non fuori a prendere il posto di Berlusconi. Dentro a rompere i coglioni a D’Alema e Veltroni. Tanto, dentro, ci sono e si stanno moltiplicando altri giovani che romperanno i coglioni a Renzi. Quando ero nel PCI avevo capito che funzionava così.
    Buonanotte
    David

  28. Caro David, ragionamento che non fa una grinza.
    Renzi non sta sulle palle solo qui, per fortuna.

    Mi chiedo e ti chiedo, quand’e’ stata l’ultima volta che Renzi si e’ presentato in carne e ossa al Loft romano per discutere di tematiche?
    Secondo me e’ una sua precisa scelta quella di restare “fuori”, cosi’ ne guadagna in immagine e popolarita’ fra i “convertiti” che hanno distrutto questo paese votando per quattro lustri il nano e il paralitico.

    Solo marketing.

    Hasta
    Zac

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: